Camionisti contro

A cura di Giuliano

La settimana scorsa facevo una considerazione con alcuni amici.

«La protesta degli autotrasportatori (che ha avuto poi luogo il 27 settembre) avrebbe creato non pochi disagi ma il diritto a protestare va sempre difeso, anche in ragione del fatto che durante i confinamenti (altrimenti detti lockdown) i camionisti, come i sanitari che erano tutti angeli, sono stati tra quei pochi che non hanno mai smesso di lavorare proprio per garantire le forniture essenziali per le catene di approvvigionamento.
Oppure avevamo già dimenticato gli scaffali vuoti dei supermercati e il panico indotto dell’anno scorso?
»

Poiché sapevamo come governo e media vanno a braccetto, ragionavamo:

«Mettiamo il caso che tali azioni non vengano considerate dal governo, così come ha già dato prova di fare con le decine e decine di manifestazioni che si susseguono ormai da mesi con cadenza ormai settimanale, e se i media ne parlano lo fanno per strumentalizzare o, nella migliore delle ipotesi, per stigmatizzare o sminuire»

Ed ecco che oggi, 1 ottobre 2021, la Lega Autisti Autotrasportatori Indipendenti Siciliani, L.A.A.I.S rende pubblico il seguente comunicato stampa, afferendo che “qualcuno”:

“pare avere tutto l’interesse di innescare una guerra tra poveri, al fine di dividere ulteriormente un tessuto sociale già compromesso da 20 mesi di informazioni pilotate, panico generalizzato, dati inesatti e destabilizzazione, probabilmente con una cabina di regia ben pianificata ed articolata.”

Qui il comunicato:

E’ interessante perché sempre in quella considerazione continuavamo:

«La reazione dei protestanti potrebbe essere lo sciopero ad oltranza ed il risultato sarebbe il blocco degli approvvigionamenti e, sintetizzando, conseguente crisi economica per tutti (come se adesso non ci fosse, nda).
Ma in tale scenario dovremmo sapere e ricordare che lorsignori hanno in programma il fallimento dell’economia globale per introdurre un nuovo sistema di transazione economica basata sulla moneta elettronica (ne avevamo scritto qui, vedi in particolare il video di CATHERINE AUSTIN FITTS, nda), con tutte le varianti e conseguenze possibili che in parte già sappiamo.»

Ricordiamo che:

«i grandi banchieri centrali stanno cercando di introdurre un nuovo sistema che però non è ancora pronto. Siamo quindi in un periodo di grandi cambiamenti e incertezza in cui i grandi banchieri stanno cercando di mantenere il sistema del dollaro. Allo stesso tempo stanno cercando di accelerare l’introduzione del nuovo sistema, cercando però di fare in modo che nessuno capisca esattamente cosa sta succedendo.»

CATHERINE AUSTIN FITTS

Terminavo considerando che:

«In tal caso anche la crisi economica, così come quella pandemica, offre un’occasione perfetta per farsi paladini della risoluzione dell’impoverimento generale della popolazione offrendo sul bancone alle masse di disoccupati un reddito universale…
Quattro spicci a cui si potrà accedere solo se si sarà completamente immersi nel sistema e conformati a tutte le sue regole liberticide che lo regolano…»

In fondo i registi di questa psicofarsa non brillano certo in fantasia, si tratterebbe sempre dello stesso schema problema-reazione-soluzione.

Ma la soluzione, per noi altri, è limitarsi alla sola protesta? O usare tali proteste come grimaldello per spezzare finalmente i catenacci che ci tengono imprigionati non solo da due anni a questa parte ma da molto, molto più tempo?

Non per nulla qui scrivevo del reddito universale e qui del modello cinese di controllo sociale cui le élite global-finanziarie aspirano di imporre in Europa e i prescelti – fin dal 2014 – siamo noi italiani… o dovrei dire italioti?

Approfondimento:

fonte immagine di copertina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...