Let there be light ~ che luce sia!

A cura di Lidia

“Ma di cosa parlavamo PRIMA di tutto questo? Non mi ricordo più…”
“Di donne e di calcio!”

Questo lo scambio di battute con un amico sul finire di un pranzo all’aperto, a base di verdure e tante cose buone, raggi di sole sul viso e ricci di castagne in caduta libera.

Al di là della vezzosa battuta, la domanda continua ad aleggiare nnell’aria.

Di cosa parlavamo “prima”?

Cosa facevamo “prima”? Cosa desideravamo “prima”? Esiste un prima e un dopo?

Ovviamente sì ma nella mia narrazione mentale è come se ciò che sono oggi influenzi ciò che io “sono già stata ieri”.

Come è possibile plasmare un evento già accaduto? La mia memoria storica di ciò che per me era importante prima, ovvero degli argomenti di conversazione come il cibo, le persone, le azioni, non fosse più così efficace nel descrivere l’andamento storico degli eventi.
La cosiddetta “realtà dei fatti”.

Esistono dei fatti e fenomeni che sono ancora in parte o del tutto inspiegabili, come i buchi neri e i buchi bianchi, gli oopart o il linguaggio delle piante ed in fondo, per me, anche l’infinitezza dell’infinito che mi è sempre parso un concetto difficile da digerire.

Noi siamo fatti di materia, i nostri sensi ci conducono a tradurre il mondo che ci circonda secondo questi canali: vediamo, gustiamo, udiamo ciò che ci circonda con lo stessa fede cieca nel fatto che ci fa pensare che si tratti di informazioni infallibili e d assolute.

Ma se pensiamo al tempo, alla memoria, ai ricordi, alle informazioni che sono legate alle nostre emozioni, ai nostri desideri, al nostro mondo spirituale, come spiegare un déjà-vu? Come descrivere un fenomeno di sincronicità?

L’Universo, dunque, non è fatto solo di materia.

Ma anche di un altro potenziale che tiene in stato di sincronismo l’Universo stesso e che permette la vita, l’intelligenza e la coscienza.

La mente e lo spirito, il cervello e la materia collaborano tra loro e formano la coscienza, utilizzano un meccanismo che si chiama entanglement quantistico1.
Due particelle che hanno precedentemente interagito, una volta separate anche a distanze grandissime, comunicano veramente tra di loro in maniera istantanea.

Sul piano psichico, un tempo ritenuto argomento di millanteria ma oggi di studio, sembrano avvenire fenomeni identici di entanglement, denominati bio-entanglement, tra menti e tra mente e materia. Anche Gustav Jung, noto psicologo analitico, più di settant’anni fa, studiava il fenomeno della sincronicità, nei suoi vari aspetti, per elaborare il complicato concetto di “coscienza collettiva“.

Ogni evento influenza l’intero Universo, ma non solo a livello spaziale, ma anche a livello temporale, andando a determinare il passato in base all’osservazione che viene fatta nel qui ed ora.
Quindi, tornando ai miei ricordi, ciò che vivo e penso ed osservo oggi influenza anche il mio passato, mi permette di riviverlo e di ricrearlo.

“Ogni coscienza che adempie al suo scopo verrà osservata mentre tutte le altre scompariranno; soltanto lei sarà rimandata indietro diventando, ancora una volta, l’unica possibilità che sia mai esistita in un continuo ed eterno ciclo evolutivo di continua crescita spirituale”

Se questo è dunque possibile, nell’accezione negativa dell’attuale momento (siamo passati da “andrà tutto bene” a “teniamo tutto sotto controllo perché potrebbe andar peggio…”) possiamo operare affinché sia possibile anche il passaggio inverso e fare di questo momento buio, di questo medioevo spirituale ed antropologico, un momento di grande rinascita, crescita, serenità e luce.

http://wearefromthefuture.com/

Facciamo entrare la luce nei nostri pensieri, facciamo spazio all’amore, alimentiamo la crescita spirituale.

Creiamo connessioni con tutti gli esseri viventi, con le piante, con i sassi, con le alghe, traterrecielo!

Viviamo l’istante presente, comprendiamo come “funzioniamo” nella materia e nello spirito e riprendiamoci cura di noi stessi e degli altri.

Impariamo veramente a vivere per non soccombere alla paura di morire, viaggiamo su questa meravigliosa esperienza terrena con curiosità e sensibilità.

Comprendiamo la filosofia del seme nella terra e del silenzio della pietra.

Viviamo nel mondo con presenza e con la luce che c’è, dentro ognuno di noi.

Let there be light ~ che luce sia!

note:
1https://cordis.europa.eu/article/id/182964-quantum-entanglement-and-information/it

Immagine di copertina:
https://www.nexusedizioni.it/it/CT/risonanza-morfica-e-biologia-quantistica-5498

La saggezza arriva con l’abilità di essere nella quiete. L’essere nella quiete, l’osservare e l’ascoltare, attiva in voi l’intelligenza non concettuale. Lasciate che la quiete diriga le vostre parole e le vostre azioni.

E. T.

2 pensieri riguardo “Let there be light ~ che luce sia!

  1. MI hanno girato queste belle riflessioni.

    ~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

    LE FREQUENZE CHE SI ALZERANNO DALL’ITALIA CAMBIERANNO IL MONDO

    💙Mi chiedono di continuare a divulgare il più possibile, perché c’è urgenza.
    Questa è l’informazione che evidenziano essere fondamentale, in questo momento.
    É importante ricordare e riconoscere questa Verità, per accelerare il risveglio di coscienza.

    L’Italia, quando avrà accelerato il processo e sarà nel pieno del risveglio, non solo influenzerà energeticamente tutta l’Europa, ma il mondo intero.
    La pulizia karmica in atto qui, in questo paese, influenza tutti gli altri perché qui risiedono le culle della dualità.
    Qui le radici di una delle religioni che ha imprigionato e violentato le anime per millenni. Qui le origini della violenza legalizzata.
    E dell’oppressione silenziosa, dell’omertà e dell’impotenza.
    Ecco perché la maggioranza di Semi Stellari e di Anime Antiche è incarnata qui, in questo preciso momento.
    L’Italia vive ora uno stato di sofferenza, proprio perché il buio sta uscendo allo scoperto, e le ferite si fanno sentire. Stiamo rivivendo una dittatura che è stata nei millenni la naturale condizione umana. Stiamo rivivendo una prigionia che da sempre contamina il cuore e blocca l’evoluzione umana.
    L’Italia sta rivivendo questo proprio perché è in Cambiamento. Rivivere è l’unica chiave per guarire, rivivere è un processo di profonda guarigione. Come fare? Semplicemente non reagendo attraverso l’odio come già abbiamo fatto in passato.
    È la Chiamata della Compassione.
    È tempo di risvegliare gli angoli del cuore più remoti di ognuno, soprattutto di chi non ha mai conosciuto la Luce.
    È l’amore a portare equilibrio nel karma, annullando i dolori residui e tutti i detriti … che ci accompagnano da eoni in questo mondo.
    La Luce spinge ogni istante di più!
    E l’oscurità reagisce con più forza perché sa che quando l’Italia effettuerà “il salto” di frequenza nulla potrà più fermare una completa trasformazione delle coscienze.
    Una gigantesca diga che crollerà e lascerà scorrere l’acqua purificatrice in tutta la sua libertà e potenza.
    Ecco perché è importante, in questo momento, rimanere centrati il più possibile e tenere alte le frequenze.
    Non lasciandosi influenzare da ciò che l’oscurità ogni giorno tenta di introdurre nelle nostre coscienze. Rimaniamo nel nostro spazio sacro e creiamo intorno a noi una bolla, dove nulla può toccarci, continuando ad essere Luce, sempre più Luce.
    La vera guarigione è semplicemente Essere Amore, nei gesti, nelle parole, nei pensieri.
    Questo è il meccanismo che demolirà le ombre! Tutte le ombre.
    Ricordiamoci che siamo qui per travolgere la sofferenza e riportare pace.
    L’Italia è Benedetta!
    L’Italia è aiutata.
    Sta a noi ora procedere con fiducia e consapevolezza.
    Rimaniamo connessi al cuore e muoviamoci in questa Direzione.
    L’Amore è la Cura.
    l’Amore è la Ribellione.

    L’AMORE CAMBIERÀ TUTTO !!!
    CAMBIERÁ OGNI COSA 💙

    – Marika Moretto –

    "Mi piace"

  2. Ottimo messaggio. Un traccia per seguire quella vocina interiore che ci spinge a correre come il fotone verso il centro della cellula, senza pre-occupazioni. Le pre-occupazioni fanno collassare la funzione d’onda e scontrarci con l’albero del dubbio, demolendo quella spinta verso il centro della cellula che chiamiamo “entusiasmo”.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...