Comprate organizzazioni mondiali, faccio prezzo buono…

Tutto parte dalla proprietà del denaro. Chi, ad un certo punto, ha deciso che era tempo che la popolazione mondiale andava dominata per i propri fini, ha pensato bene di aggrovigliare ben ben la matassa con un considerevole numero di nodi, apparentemente inestricabili, Ma della matassa basta trovarne il bandolo…

Come per qualsiasi ditta quotata in borsa, chiunque detenga il 50% dei titoli più uno, è colui che ha voce in capitolo sulle decisioni dell’azienda. E più aumentano le quote maggiore è la sua ingerenza.

Ora, come ben sanno i più informati, qualsiasi organizzazione, associazione o ente funziona con finanziamenti, pubblici e privati. Ma a prescindere dalla fonte, se i soldi li possono emettere solo alcune persone nel mondo, è chiaro che esse decidono a chi dare ossigeno e a chi toglierlo. In tutti i contesti. Ed in più possono anche arrogarsi il diritto di ritirare il denaro prestato, come il capriccio di un bambino. Peccato che questo gesto mieta vittime.

A proposito, prendiamo ad esempio la truffa del Global Warming. A questo proposito consiglio la visione integrale del documentario riportato qui sotto. Ho posto l’attenzione su di una parte di questo lavoro partendo dal minuto corrente nel quale si comprende cosa accade a chi dissente sulle affermazioni che invece devono essere portate avanti nonostante siano menzognere; e per un ben preciso motivo.

L’entomologo in questione parla appunto di malattie come la malaria che, secondo le tesi di scienziati accreditati dall’IPCC, aggredirebbero le zone ora temperate per via dell’innalzamento delle temperature. Da qui è facile capire il collegamento con l’industria farmaceutica e, per esempio, con i vaccini. E l’esistenza della GAVI Alliance…

(Estrapolato dal sito: www.nogeoingegneria.com)

In questa parte del filmato le dichiarazioni del Prof Paul Reiter, dipartimento di Entomologia dell’Istituto Pasteur di Parigi, sui “2500 migliori scienziati al mondo”, dichiarati dall’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change), rendono l’idea di come funziona questo gruppo. Il Prof. Reiter è uno di quelli che si è dissociato e ritirato ma il suo nome l’IPCC ha continuato a mantenerlo tra gli iscritti; fino a che lo stesso scienziato ha minacciato cause legali. Ed è stato rimosso.

Per contro consiglio invece di vedere le tesi catastrofiche riportate dalle ultime stime dell’IPCC e raccontate con enfasi e preoccupazione da Milena Gabbanelli (nomen omen).

Poi, una volta guardato il video della Gabbanelli, e poco prima di suicidarvi, per tranquillizzarvi consiglio di leggere questo:

Global warming - Ci siamo sbagliati

La notizia più recente è la smentita, da parte degli scienziati del clima, riguardo il rapido innalzamento delle temperature planetarie.“Ci siamo sbagliati” intitola l’articolo del Times (niente meno!) nella edizione del 19 settembre 2017. “Il riscaldamento globale è più lento del previsto”…

Michael Grubb global warming.png
Professor Michael Grubb

Michael Grubb, professore internazionale di energy and climate change alla University College London e uno degli autori dello studio, ammettendo che la sua precedente previsione è risultata errata, dichiarando durante il Vertice sul clima di Parigi nel dicembre 2015: “Tutte le prove che abbiamo a nostra disposizione degli ultimi 15 anni mi portano alla conclusione che l’aumento della temperatura di 1.5 C è semplicemente incompatibile con le nostre previsioni”.

(tratto da: “Riscaldamento globale, verso lo scoprimento del velo” – consiglio anche: “Geoingegneria; siamo sempre più vicini alle ammissioni”)

Poco prima ho menzionato la GAVI Alliance.  Bene, un’idea a riguardo l’abbiamo dal loro sito e dalle sue candide collaborazioni:

Gavi Alliance - commistioni.png
Non servono molte parole per comprendere gli interessi ed i forti legami…

Passiamo ora alla Cochrane Collaboration. Ne ho già parlato QUI ma approfondiamo aggiungendo una notizia che rende l’idea del clima dittatoriale che si vive in quegli ambienti dove è entrato il cancro della finanza mondiale, arma dei produttori e proprietari di denaro.

03 Novembre 2018

Mi spiace informarvi che oggi sono stato espulso dal Governing Board della Cochrane Collaboration con i voti favorevoli di sei dei suoi 13 membri. Non è stata fornita una ragionevole giustificazione della mia espulsione se non quella di essere motivo di ‘discredito’

Fonte: informaresenzacensure.blogspot.com

È parte della lettera che annuncia le dimissioni dal gruppo dello scienziato Peter Gøtzsche, personaggio tra i fondatori della stessa Cochrane collaboration; radiato perché? Sarà per le sue prese di posizione sul vaccino dell’HPV, il Papilloma virus? A quanto pare sembra proprio di sì… Ma perché?

Perché occorre andare al ragionamento iniziale sulle quote di maggioranza di una s.p.a.

E chi detiene quelle quote? E dove?

Bene, il secondo finanziatore di Cochrane collaboration, in ordine di fondi elargiti, è la Bill&Melinda Gates Foundation, la quale è la principale finanziatrice di GAVI Alliance (vedi sopra) e la medesima la troviamo in seconda posizione tra i finanziatori dell’OMS

Stendere un elenco esaustivo della aggrovigliata matassa di interessi, collusioni e fondi trilionari si risolverebbe in una pubblicazione a più volumi. Ma basta formulare un semplice ragionamento: ma tutti quei soldi, da dove li prendono? Dalle nostre tasse? Anche… Dai loro proventi? Alcuni sì…

Proviamo invece a pensare se, per caso, chi ha l’autorizzazione a stampare il denaro fosse alle dipendenze di tali fondazioni caritatevoli… Vi racconto un aneddoto: negli anni dal 2007 al 2010 il Congresso americano aveva stanziato 700 miliardi di dollari per salvare le banche Too big to fail. Bene, la FED, la stamperia ufficiale di dollari statunitensi, ne ha emessi e consegnati alle banche in “crisi” ben 16 trilioni! Sarebbero 16 MILA MILIARDI, quindi più del doppio! Il tutto all’insaputa del Congresso¹. (Ma, allora, a cosa serve un governo?)

Ed in altre parti del mondo? Vogliamo pensare che il morbo della cupidigia si sia impadronito dei soli americani? Ma poi, è proprio di cupidigia che stiamo parlando? Oppure, visto che Loro possono emettere tanta moneta quanto vogliono, a cosa può loro servire se ricchi già sono, ed in modo smisurato?

Sarà per comprare governi, finanziare luoghi chiave nei quali mettere i loro venduti, ricattare, elargire prebende, aprire e chiudere le bombole dell’ossigeno a malati terminali a seconda delle simpatie e delle deferenze? Sarà che hanno un ben preciso obbiettivo, avulso dal mero possedere denaro?


¹ — per approfondire consiglio la lettura del saggio di Andrea Degl’Innocenti “Islanda chiama Italia” – Arianna Editrice 2013

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...