Si attendono catastrofi climatiche programmate…

Dopo tanto tempo nella ricerca di informazione abbiamo affinato il senso delle notizie e raffinato una certa sensibilità per comprendere quello che REALMENTE vogliono trasmettere. Se si prende per vero quello che i media ci passano senza un senso critico e l’opportuno scetticismo cadremo nelle loro reti, che lo vogliamo o no. Noi siamo per loro facili prede perché ci manipolano nella parte psicologica; è quello il vero fine degli articoli che si leggono sui quotidiani classici e nei telegiornali. Sono solo “pannelli di controllo” mentale, veicoli di adeguamento sociale e di direzionamento di gregge; come già ce lo spiegavano i fratelli Grimm con la fiaba del pifferaio magico di Hamelin.

Pecore gregge

Partendo da questo assunto e mantenendo questo approccio invitiamo a leggere quello che La Repubblica.it ha recentemente inserito tra i suoi articoli on line:

L’allerta dell’Organizzazione meteorologica mondiale sull’innalzamento ”pericoloso” delle temperature dovuto ai gas serra. ”Se non riduciamo le emissioni, andremo ben oltre la soglia stabilita dagli accordi di Parigi”

LE CONCENTRAZIONI di diossodio di carbonio nell’atmosfera, responsabili dei cambiamenti climatici, hanno raggiunto un nuovo record nel 2016. Lo sostiene l’Organizzazione meteorologica mondiale (Wmo) che mette in guardia contro “un innalzamento pericoloso delle temperature”.

E continua allegramente snocciolando dati che a dire catastrofici fa crepare di invidia il meteorite di “Armageddon”

“L’ultima volta che la Terra ha conosciuto un livello di anidride carbonica simile fu tra i 3 e i 5 milioni di anni fa: la temperatura allora era tra i 2 e i 3°C superiore a quella odierna e i livelli del mare da 10 a 20 volte al di sopra di quelli attuali”…

Continua sul sito della fonte

Modello climatico canadese.jpg
Modello climatico canadese; i dati previsti sono divergono nettamente dai rilevamenti

Ma poi andiamo a leggere che altri ricercatori sono di idee diametralmente opposte, come Tim Ball, docente di geografia della University of Winnipeg, che afferma l’esatto opposto sul minaccioso riscaldamento globale andando addirittura a denunciare il sostenitore più accanito, il climatologo della Pennsylvania University Michael Mann (chiamato Hockey stick perché le sue previsioni sulle temperature in crescita assomigliano alla paletta di un bastone da hockey). Per approfondimenti consigliamo QUESTO articolo.

E così, per confondere un po’ di più le idee basta leggere:

Ma la notizia più recente è la smentita, da parte degli scienziati del clima, riguardo il rapido innalzamento delle temperature planetarie. “Ci siamo sbagliati” intitola l’articolo del Times (niente meno!) nella edizione del 19 settembre 2017. “Il riscaldamento globale è più lento del previsto”…

Tratto da un nostro articolo Riscaldamento globale, verso lo scoprimento del velo

Chi ha ragione?

Ma visto che siamo “caldi” seguiamo per un attimo la pista dell’informazione ufficiale per capire dove ci porta. Se, dopo avere visionato l’articolo di Repubblica.it, andate a cliccare sul link “cambiamenti climatici” vi troverete in una pagina con una serie di notizie devastanti, da non dormire la notte. Una di queste l’abbiamo scelta per voi:

”Volete salvare la Terra dall’effetto serra? Fate meno figli”

Fate meno figli?! Chiedetevi il perché di tale titolo e poi vedetevi questo breve filmato:

Se non vi limitate voi ci penseranno loro …se facciamo un buon lavoro con i vaccini dice Bill Gates. Perché lui li ama i vaccini, non dimentichiamocelo.

Sempre nello stesso articolo di Repubblica.it, la Bibbia dell’informazione in Italia, oltre che alla rinuncia alla prole per amore dell’umanità (se fate figli sarete colpevoli di danno ambientale, insomma esattamente come chi non cambiava frigo negli anni ’90 per via del buco nell’ozonosfera) leggiamo tra i consigli per la riduzione delle emissioni di CO2 anche la voce Cambiare la propria auto con una ibrida (elettrica).  Ma come, prima ci scrivete che l’auto elettrica inquina più delle auto convenzionali (non è esplicito nell’articolo su Marchionne ma basta ragionare sulle centrali che producono energia elettrica) e poi ci dite di fare uno sforzino e comprare l’auto a pile? O c’è dell’altro?

Visto dove siamo finiti ad approfondire le ricerche sul clima e sulle notizie che ci propongono? Sarà un caso? Ma proviamo per un attimo ad immaginare una tabella di marcia che tenga conto di un obiettivo ben preciso e astutamente occultato dietro allarmi ad hoc. Vediamo attentati che fino a pochi mesi fa giravano sui quotidiani, poi la bagarre sui vaccini, nel frattempo l’ondata di siccità che pervade tutto il Nord Italia ed il clima estremo che coinvolge il resto della penisola, poi gli incendi, poi l’immancabile Mercalli che continua imperterrito a proclamare l’innalzamento delle temperature globali, ed infine questa ultima uscita di Repubblica.it sui devastanti effetti del riscaldamento globale. Poniamo ad esempio che il fine sia impaurire, depopolare, sottomettere. Bene, aspettiamoci veramente devastazioni di ogni tipo sotto il periodo Natalizio, periodo dove maggiore è l’energia di Pace che pervade gli animi. ci hanno già provato l’anno scorso al mercatino natalizio di Berlino…

Si prevede un “caldo” inverno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...