Béchamp VS Pasteur: dai germi la causa e l’effetto delle patologie

A cura di Andrea Pilati

L’amica Paola Botta Beltramo mi invita a leggere un suo post redatto qualche mese fa sul sito www.ingannati.it ; articolo che approvo in pieno e che riporto integralmente di seguito. Aggiungo un mio commento all’argomento: per ottenere la salute fisica occorre che tutta la flora che compone il nostro organismo, o contenitore per la Coscienza, sia in perfetto equilibrio e sia collaborativo. È logico pensare che qualsiasi alterazione di questo equilibrio porti alla prevalenza di uno o più ceppi microbici che alla fine prevalgono provocando una alterazione del PH e quindi uno stress del sistema difensivo o immunitario. Da ciò si ha l’insorgenza delle patologie che altro non sono che la risposta repulsiva ed espulsiva del sistema immunitario attraverso febbre, sudorazione e secrezioni cutanee. In fondo il corpo si comporta esattamente come la psiche poiché ne è la manifestazione materiale solidificata; ogni volta che entriamo in contatto con persone pesanti e vampiri energetici, se non siamo in grado di contrapporre un’azione immunitaria psicologica otteniamo lo stesso effetto: quello che nel corpo chiamiamo “malattia”, per la psiche è perdere energia. che è molto peggio.

Per inciso “Psiche” in greco è “Anima” in italiano.

A seguire l’articolo di Paola:

In questa intervista  del 20/4/2017  https://www.youtube.com/watch?v=6zwd-PfVRV4  (a 17,50’ dall’inizio):
 
il dr.  Domenico  Mastrangelo afferma:    Pasteur  non  aveva  ragione. Aveva ragione Béchamp che affermò che non è il germe la causa delle malattie
 
 
“Sembra che ci siamo reinventati la microbiologia. La microbiologia è basata sulla teoria dei germi di Pasteur.  Pasteur, se si leggono le biografie  fatte da autori postumi, non era uno stinco di santo e forse non l’aveva detta tutta giusta. L’organismo umano, e lo dico per questi che dicono che il morbillo è peggio dell’ebola, è letteralmente invaso da microorganismi. Nel corpo per ogni cellula abbiamo dieci germi;  sono nell’intestino,  nella bocca,  negli occhi,  sulla  cute, sono dappertutto, quindi abbiamo  miliardi di germi che ancorché farci del male ci aiutano  a fare delle cose che il nostro organismo non saprebbe fare. Quindi la teoria dei germi di Pasteur a fronte del microbiota ; se si va su Pubmed e si digita microbiota si ottengono ventisettemila articoli scientifici .  Il microbiota è la flora di germi commensali che  mangiano con noi e  e vivono con noi che serve al nostro organismo. Quindi ci vuole un’assoluta revisione della teoria di Pasteur in  microbiologia e bisogna  che la gente sappia che i  germi  non sono dei delinquenti, dei criminali, I germi possono diventare questo se il terreno diventa adatto alla loro trasformazione. Questa è quella che era all’epoca la teoria di Béchamp, che  era un contemporaneo di Pasteur, il quale non ebbe gran successo perché la sua idea che fosse il terreno  e non il germe a determinare l’infezione non era piaciuta a molti. Oggi bisogna cambiare prospettiva se   vogliamo  una  scienza che si proclami  tale perché la scienza ci dice che noi  abbiamo in corpo dieci volte più germi che cellule. Questo è un dato di fatto scientifico”
 
Anche  teosofi, già a fine ottocento, compresero che erano  più  veritiere  le scoperte di  Antoine  Béchamp anziché quelle di Louis Pasteur.
http://www.teosofia-bernardino-del-boca.it/categorie/vaccinazioni/   Furono d’accordo anche alcuni igienisti  e  più  recentemente  le scoperte del  dr. R.G. Hamer  hanno ulteriormente confermato ed approfondito l’argomento.
 
In questa intervista  –  formazione5lb.eu/video-5lb/201703-interv…-al-dr-stefan-lanka/  –   il microbiologo   Stefan  Lanka  afferma che le sue ricerche  sono state aiutate  dalle scoperte del dr. Hamer . Il dr. Lanka nel gennaio 2017  ha vinto una causa civile presso la Corte Suprema tedesca perché è riuscito a dimostrare che non esiste alcun documento scientifico che attesti che il morbillo è causato da virus. Nel 1997 era stato assolto, dal Tribunale di Gottingen,   dall’accusa di tentato omicidio a seguito delle sue affermazioni  circa l’inesistenza del retrovirus HIV perché nessuno si era presentato in tribunale a giurare di averlo isolato
Paola  Botta  Beltramo
A corroborare le tesi sopra esposte riporto un intervento dell’iridologo Gianpaolo Giacomini dove spiega molto bene cos’è l’epigenetica, la scienza che ci sgancia dalla continua ripetizione di condotte errate e di karma famigliare, come appunto le malattie genetiche; spiega inoltre qual’è il compito del sistema immunitario, concezione esattamente opposta a quella comunemente accettata che, se vista così, porta ad una logica conclusione sull’insorgenza delle malattie auto immuni. “Il sistema immunitario non ha il compito di proteggerci da ciò che non “siamo noi” ma di riconoscere ciò che “siamo noi”. Ripropongo il suo intervento postato in un altro articolo del blog che trovate QUI; intervento è a dir poco illuminante:
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...