Questo potrebbe essere l’ultimo articolo che scrivo…

A meno che non accadano attentati dell’ultimo momento, tra  un botto e l’altro, ci rivedremo nel 2017.

A più di un anno dalla stesura del primo articolo possiamo tirare le somme su quanto abbiamo cercato di divulgare. L’intento di questo blog non è quello di dare notizie in anticipo sugli altri; qui non si tratta di competere ma di collaborare.

Meglio comprendere ciò che si cela dietro a una notizia, a cosa è funzionale.

Abbiamo inserito questo articolo nella sezione “buone notizie” perché di fatto così è, se letto sotto un punto di vista diverso e, a questo punto, facciamo un resoconto di questo anno che volge al termine e cerchiamo di capire meglio a cosa è servita questa ondata di violenza che i media ci hanno volutamente proposto (dato che ci sono stati anche lieti eventi consigliamo di cercare nella sezione “buone notizie” nella sua estensione):

Capodanno 2016, a Colonia, in Germania, stupri e violenze da parte di richiedenti asilo o di profughi mediorientali.

Il mese di Febbraio non è stato da meno, con il barbaro assassinio di Giulio Regeni

Nello stesso mese l’incontro, all’aeroporto dell’Avana, tra Papa Bergoglio e il Patriarca di Mosca, Kirill. Un passo avanti verso quella fusione delle confessioni tanto cara alla visione mondialista.

A Marzo a Cuba, il ‘disgelo’ tra USA e l’Avana per la prossima invasione economico-strategica USA dell’isola caraibica. 

Marzo, a Bruxelles 31 morti e almeno 250 feriti negli attentati all’aeroporto e nella metropolitana. Attentati false flag n.d.r.

Marzo, liberazione di Palmira, con lʼesercito siriano che riconquista lʼintera città e la Russia che riprende un posto di primo piano sullo scenario politico-militare internazionale.

Il mese di Aprile lo scandalo dei Panama Papers coinvolge mezzo mondo, iniziando a sollevare un lembo del velo di opacità che copre il Big GameConsigliamo la lettura  dei dettagli qui

Giugno; dopo l’oscuro omicidio Cox, con Brexit, il Regno Unito esce dall’Unione Europea

Luglio  strage di Nizza con 84 morti e 202 feriti nello storico lungomare Promenade des Anglais. Per dettagli vedi qui

Luglio; tentativo di Golpe inTurchia

Luglio, strage a Monaco di Baviera davanti ad un McDonald’s. Altro ridicolo false flag n.d.r.

A Ottobre, poi, gli USA perdono, dopo la Turchia, un altro Stato chiave nel loro progetto di dominio incontrastato del globo: le Filippine, con l’elezione, avvenuta nel Maggio 2015, del candidato anti-establishment, Rodrigo Duterte

Il 9 Novembre, si assiste all’inaspettata elezione del populista Donald Trump alla Casa Bianca.

E siamo arrivati a Dicembre, con la vittoria del No al referendum in Italia

E sempre di questi giorni, grazie all’efficace azione delle forze russe, la liberazione di Aleppo.

Eccoci, infine, alla fine di dicembre con l’assassinio dell’ambasciatore russo in Turchia e la strage di Berlino

Sempre a fine dicembre precipita un Tupolev nel Mar Nero: l’aereo militare russo trasportava un coro per allietare il Natale dell’esercito russo in Siria.

Fonte: www.liberopensare.com a cura di Piero Cammerinesi

In merito a quest’ultimo fatto ci permettiamo di dare la nostra versione: al pari del volo Germanwings anche questo aereo è stato abbattuto con qualche arma esotica ma la discrezione russa preferisce anteporre il mantenimento degli equilibri bellici mondiali. A rivelare la verità in questo periodo innescherebbe la voluta Terza Guerra Mondiale tanto cara agli Oscuri di questi ultimi, loro, tempi. La Verità verrà divulgata a tempi più consoni.

Visto la propensione ai messaggi simbolici degli operatori del Male facciamo notare come anche questo evento abbia fatto precipitare il velivolo nel Mar NERO e sotto Natale a Berlino abbiano usato un TIR NERO. Il loro colore preferito

crop_circles_taoE questo 2016 non è ancora terminato. Non vogliamo essere disfattisti ma vogliamo fare in modo di prendere coscienza dei movimenti del Nero cercando il Bene nel ridondante Male. Come insegna il Tao c’è sempre delle bianco nel nero e questo è il nostro obiettivo.

Abbiamo avuto modo di constatare come nei vari commenti nei quali abbiamo partecipato vi sia sempre una propensione agli insulti facili, agli atteggiamenti denigratori gratuiti; questa è la reazione del Male che, come magistralmente chiarisce Castaneda, alberga in noi mentre fuori vi è una conseguente proiezione.

Raramente si ascolta una umana gentilezza, cortesia, rispetto.

Riteniamo sia quest’ultimo l’atteggiamento migliore per innescare un dialogo che possa essere costruttivo e portare ad una soluzione. Questione di diplomazia, questione di pazienza, di tolleranza. Queste sono le innegabili caratteristiche del Bene. Nell’articolo su Castaneda più sopra linkato è riportato un dialogo del Buddha Sakya-Mouni che dipana ulteriori dubbi in merito all’atteggiamento da usare nei confronti delle persone votate al Male.

È perfettamente inutile cercare di cambiare le cose fuori, con la forza per di più. Il conflitto è dentro di noi e chi si inoltra in se stesso non può che confermarlo. Certo che ci vuole forza, coraggio, umili ammissioni di colpe, prendendo energia dalle vittorie conseguite.

Cerchiamo di non identificarci e cambieremo gli eventi; la vittoria è degli audaci!

E come ci indica l’immagine in intestazione un augurio che questo fine d’anno abbia in noi lo stesso effetto di un serpente che cambia d’abito lasciando la vecchia pelle per una nuova, brillante di Luce.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...