ITALIA? No, piuttosto IGNARIA Pt.2/4

(La Società alla quale le persone non sanno di appartenere)

A cura di Gilbert

“Tutti vogliono la libertà; almeno a parole, ma nessuno è veramente libero. E nessuno vuole veramente essere libero, perché la libertà comporta responsabilità; non arriva da sola.”

Osho

La libertà è un grande peso, significa guardare attentamente e scegliere la cosa più giusta. In questo racconto si propone uno dei tanti scenari possibili e, come Viriglio fece con Dante, vi accompagnerò in un girone infernale dove prima si osserva e poi si sceglie.


Il Piano

Mentre la somma di miliardi di informazioni discordanti fanno sì che tutto sia possibile (anche le cose più assurde ed inumane) e le possibilità di concettualizzazione dell’oscuro non siano più confinate dal recinto dell’etica e della morale.

S’è perduta qualsiasi propensione all’ascendenza, e la materia è l’unico elemento verificabile. Quando l’Umanesimo pone l’Uomo come elemento finale e definitivo dell’arbitrio: l’uomo-materia diventa macchina. E’ quindi modificabile, migliorabile, eliminabile in un certo senso, o quantomeno destinato a soccombere all’evoluzione degli automi e dell’intelligenza artificiale.

Nel frattempo le persone cercano di adattarsi per scampare al prossimo suicidio collettivo di specie, che si avvicina inesorabilmente sapendosene responsabili, incapaci però di rallentare la velocità del treno che corre inevitabilmente a folle velocità verso una voragine.

Questa inesorabilità del male sembra non avere sorgente, sembra generarsi autonomamente nella parte oscura degli uomini, forse è “anche” così, ma allora come si spiegano la politica vessatoria e criminale, la giustizia ingiusta e clientelare, l’accaparramento delle risorse in mano a pochi soggetti, la strana commistione tra religione e denaro, tra organismi sovranazionali nati in nome della salvaguardia dei popoli ma permeati di bestie dedite allo stupro, alla pedofilia, alla tratta di esseri umani e altro?

Differentemente dal precedente post – Interconnessione – le genti sembrano essere incapaci di unirsi per il bene comune, mantenendo un’idea unica e originale. Si affidano, invece, ad un pastore che rimette ordine, si aspettano che qualcuno ripristini la giustizia per loro prima o poi, pensano, neanche troppo inconsciamente, «ma tanto è inutile, non cambia nulla!».
Troppi uomini sono stati eliminati (Malcom X, Falcone, Borsellino, J.F.Kennedy solo per nominarne alcuni) perché volevano portare giustizia in un mondo che premia il male anziché il Bene, e che in cambio chiede la fiaccola divina dell’umanità, trasformando coloro che salgono nella scala sociale in predatori crudeli ed insensibili.

Perché le risorse della terra non sono equamente distribuite? Perché la società non presuppone un rapporto equo con la sua partecipazione ad essa nel rispetto dell’individualità e cerca invece di uniformare, conformare fino a deformare?  E’ tutto apparentemente ineluttabile, una ingiustizia endemica alla quale le persone sono abituate e che ritengono normale. E’ normale che esistano famiglie reali, banchieri proprietari del mondo intero, religioni che tutto fanno fuorché adorare Dio che professano di amare. In fondo siamo tutti umani.

I ribelli, i nati liberi, gli indomabili evidenziano le discrasie del sistema: sdoganamento della pedofilia, perdita dei diritti individuali, perdita di ogni forma di arbitrio da parte della gente comune, e totale ed assoluto disinteresse delle classi elitarie politiche, religiose e sociali.
Gli anticonformisti presentano elementi che dimostrano senza alcun dubbio che esiste un piano nascosto nel quale “qualcuno” trama in gran segreto ai danni dei popoli senza il rispetto di alcuna regola morale, etica o tabù.

Impossibile? Analizziamo i fatti.
E’ ormai chiaro che il potere è rimasto per millenni nelle mani di Re, Imperatori e leader religiosi spesso consanguinei. La rivoluzione Francese è stata realizzata dalla massoneria, così come i governi dell’800 o i dispotismi del 900, le guerre sono pilotate e costruite ad arte. Nelle stesse guerre muoiono solo i civili in confronto ai “soldati”, esiste un traffico di feti estratti vivi dai ventri delle “donatrici” che alimenta un mercato enorme, le crisi economiche sono indotte, ogni aspetto di cambiamento è ingenerato dall’alto, addirittura creato a priori, più o meno deliberatamente, come alternativa critica (vedere Grillo e i 5 Stelle e, ultimamente, Paragone, Pappalardo e via discorrendo).

E’ palese un chiaro attacco all’umanità, attraverso i sistemi di governo e controllo delle nazioni, da parte dei boiardi di stato, dei giuristi e delle forze dell’ordine che, complici, forse non ritengono che il caos si ripercuota anche su di loro e loro famiglie. Ma non saranno risparmiati dalla grande tribolazione, così come gli uomini delle squadre di lavoratori dei forni crematori che rimanevano in vita trasportando cadaveri, illudendosi forse di scampare a quell’infame destino.

Il fine è il dominio e l’obiettivo è la distruzione a cui seguirà una ricostruzione di un mondo alienante e alienato dove all’Uomo viene rinnegata la sua parte divina e viene trasformato in un suino grufolante da telecomandare e macellare a piacimento.

Precedente: Pt 1/4 Gli ignari e gli occulti
Prossima parte: Pt 3/4 Il controllo dei popoli attraverso le leggi naturali.

Disegni dell’autore

Fonti:
https://freeyourmindfym.wordpress.com/2011/12/16/sulla-guerra-psicologica-di-massa/

Reloaded – Bambini in gabbia – Progetto Infanzia 2030
Il Progetto “Infanzia 2030” è un progetto ‘predittivo’, ossia di previsione sociopolitica internazionale (probabilmente, un piano strategico di origine onusiana che sarà diramato in tutte le nazioni del mondo) già avviato in Russia. Il responsabile del progetto è A.F. Radchenko, presidente del consiglio di fondazione della “My Generation Foundation” (Arkansas), capo dello staff della Camera pubblica della Federazione Russa. Le “ambizioni” per l’educazione (che mirano alle interfacce neurali, sostitute del cervello umano) sono essenzialmente catturate nell’Obiettivo 4 per lo “sviluppo sostenibile” (SDG 4) di Agenda 2030. E la gente continua a pettinare le bambole… Transumanesimo. Tutto sui pericoli della chipizzazione (microchip), il marchio della bestia, il tracciamento laser, la rete neurale, le interfacce cerebrali e come proteggersi da queste.
CHI STA FACENDO A PEZZI I BAMBINI?
La StemExpress è il principale fornitore di «materiale biologico umano», cioè midollo osseo, sangue cordonale, sangue periferico, sangue materno, cellule primarie nonché teste di feti. I loro clienti sono case farmaceutiche e università che useranno quei campioni per…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...