ITALIA? No, piuttosto IGNARIA Pt.1/4

(La Società alla quale le persone non sanno di appartenere)

A cura di Gilbert

Ora, ora soltanto, così sbucato, di notte, dal ventre della terra, egli la scopriva. Estatico, cadde a sedere sul suo carico, davanti alla buca. Eccola, eccola là, eccola là, la Luna… C’era la Luna! la Luna! “
Luigi Pirandello – Ciaulà scopre la luna.


Per vedere vividamente la luce occorre conoscere la vastità del buio. Propongo un viaggio forse doloroso per arrivare alla luce.



Gli Ignari e gli Occulti

Nel mentre buona parte del genere umano si impegna nel viver quotidiano, lottando contro quelle stesse istituzioni che dovrebbero curarne gli interessi; tartassato da uno stato cieco – forse stupido – ed impegnato a pagare debiti, ad allevare – figli proteggendoli dai pericoli; aspettando le ferie, sgomitando tra vari lavori per sbarcare il lunario o semplicemente per mantenere il proprio minimo stato di benessere; travolti continuamente da eventi eccezionali permeati di allarmismo e funesti presagi per il futuro…

In nome VOSTRO

Nel mentre che siamo sballottati da trasformazioni rapidissime a livello planetario. Culturali, etiche, sociali, convinti pur sempre di trovarci nel migliore dei mondi possibile nel quale la sofferenza è solo la conseguenza dello stato delle cose senza che alcuno ne porti alcuna responsabilità. Quasi che la specie umana ne cagionasse in modo del tutto naturale l’evoluzione.

In quel mentre gli Occulti si appropriano di ogni potere e risorsa del pianeta.
L’influenza che hanno costoro nelle esistenze di miliardi di individui è enorme. Eppure si nascondono e non appaiono. Gestiscono il pianeta tramite un’alleanza economico-militare-religiosa che si posiziona al di sopra di ogni struttura conosciuta.

I popoli del pianeta solo in minima parte sanno che l’1% della popolazione si è impossessato della stragrande maggioranza delle ricchezze e proprietà e, per ottenere sempre più potere, o meglio, il controllo globale generando ogni tipo di conflitto disseminando incomprensioni, infiltrando agitatori e spie, corrompendo e rubando, facendo affari con le mafie, essendo essi stessi mafia per non parlare dei sacrifici umani (che non intendo approfondire in questo contesto).

Essi hanno creato una piramide, uno dei loro riferimenti dove il vertice non interagisce direttamente nelle società ma direttamente con le figure apicali di questi e ne condiziona, ne detta, l’agenda ed i comportamenti.

Grazie ad una narrativa verosimile viene rimosso alla radice ogni dubbio: il ragazzo della ricchissima famiglia ha cominciato a fare business nello scantinato di una povera villa del ceto medio; il rettore dell’università il grande boiardo di stato non è certamente il figlio del postino, spesso è un nobile, come mi risulta lo fosse Berlinguer – Nobile e Cavaliere ereditario -, Napolitano, figlio di Carolina Bobbio, nobile di Origini piemontesi e, si dice, figlio di Umberto II al quale assomiglia in modo impressionante, e Gentiloni – Conte discendente dalla nobile famiglia dei Gentiloni Silveri -, come Emmanuel Macron – Co-principe del Principato di Andorra -, e sono solo alcuni.

Dove scappi umano dalla vita trascurabile?

E quindi ha davvero ancora senso credere nel merito? Dove potrai arrivare con le tue capacità e il tuo talento?
A farti rubare le idee da un padrone del mondo.
Vedere la triste fine di Meucci, Tesla, Tucker, Ferrari, tutti derubati della loro proprietà intellettuale e dei loro averi. Con sadico compiacimento.

Le industrie più grandi del pianeta sono in mano agli stessi che detengono le concessioni del sottosuolo, le banche e la finanza, privati, pochissimi e spesso imparentati tra loro, alleati con i vertici spirituali. Praticamente al genere umano non restano che le briciole.

Si percepisce il loro piano ogni qualvolta accade qualcosa di inspiegabile dove non c’è colpevole che si scarica a danno di uno o di tutti: omicidi irrisolti o rituali, imposizioni al popolo, disinformazione, crolli in borsa e sommosse, attentati e minacce distruttive: un virus ad esempio.

Occultisti, conoscitori di quel piccolo segreto che li fa muovere tra Bene e male senza alcun rimorso per i quali la nostra vita non ha alcun valore, in quanto trascurabile e, anzi, dannosa.

E questo è ancora niente, ho appena cominciato.

Disegni dell’autore

Fonti:
– Mauro Scardovelli – Ciò che nessuno ti dice sull’economia:

– Alessandro Barbero – Origini della comunicazioni – Frati Francescani

– Solange Manfredi – Petali di Loto – Odiare lo straniero? Vecchi errori.

– Mastro Libraio – Tecniche di controllo o manipolazione di massa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...