Cari governanti il virus ha smesso di essere attivo, lo volete capire? E lo volete capire che lo sappiamo?

A cura di Andrea Pilati

“Al di là saremo processati da più alte cariche”

Mi piace l’incipit di questo articolo iniziando con il finale; poi spiego perché. Ed anche un altro assioma calza a pennello: “Nel tempo dell’inganno dire la verità è un atto rivoluzionario (George Orwell).

Tre mesi circa sono passati dalla chiusura dello Stato Italia. Da allora si sono susseguite dichiarazioni varie e sempre contrastanti. Con il senno di poi, la congettura che ci fosse una trama in questo film dell’orrore si è palesata in concreta realtà. Ogni giorno, da febbraio in avanti, avevamo un esperto di nicchia che osava dire le cose come stavano e subito, in risposta, avevamo un virologo televisivo che affermava il contrario. Ma, siccome la paura ha bisogno di terrore come cibo, ecco che il secondo era più accreditato dal pubblico ed il primo veniva messo alla gogna mediatica.

È stato il caso della virologa del Sacco di Milano, ricordate?

Non parliamo poi dei coniugi Stefano Montanari e Antonietta Gatti. Il primo, poi, è stato bersagliato dai media fino nell’arena del web, dove i video delle interviste fattegli sono stati continuamente oscurati. Ma c’è chi li ha salvati e li ha ricaricati, niente paura…

Poi è stato il caso del Dott. Montagnier, il premio Nobel, che ha affermato nientepopodimeno che il virus è di origine artificiale. Immediata la risposta de La Repubblica (ancora lei) che abbiamo riportato QUI:

Poi, tra una spasmodica attesa di un salvifico vaccino “fate presto”, e i dati allarmanti con i morti a cinque cifre, anche la voce del papa si è levata a rafforzare l’arrivo del miracolo della scienza umana, decretando come la preghiera nulla più possa per i miracoli di guarigione. Ma si è spinto anche oltre, auspicando nientepopodimeno che si avveri…

…l’accesso universale alle tecnologie essenziali che permettano a ogni persona contagiata, in ogni parte del mondo, di ricevere le necessarie cure sanitarie

Ma quando ha parlato di “tecnologie per ricevere cure” annuiva per caso ad un software per il tracciam… ops, scusate, monitoraggio dei cittadini in salsa sanitaria? Tipo “Immuni” o “LazioDrCovid”?

Le affermazioni del santo padre (di cui mi distanzio come presunto figlio n.d.a.), le potete trovare sul suo santo giornale, l’Avvenire, che di per sé già il titolo è inquietante.

Arriviamo quindi, di corsa, ai giorni nostri, passando prima ad una recente intervista al Dott. Stefano Montanari che fa da preludio all’ultima chicca. Qui il dottore afferma che la pandemia è del tutto inventata:

NOTA: il video qui sopra è stato censurato da Youtube, com’è ormai buona pratica fare per questa piattaforma. Ho volutamente caricato il file su Youtube per vedere quanto tempo sarebbe passato prima della censura: il tempo record di circa ventiquattrore! Complimenti!!

Bene, visto che l’esperimento è riuscito il video è stato caricato su altra piattaforma.

Ma se questo video può essere considerato come il preludio alla disfatta della temuta epidemia/pandemia, quello che segue ne è l’epilogo, dichiarato da persona ancora più al di sopra di ogni critica. Perché, se di Montanari i detrattori hanno affermato che egli non avrebbe potuto avere titolo a parlare, in quanto non (più) operatore sanitario all’interno di struttura ospedaliera, del Dott. Alberto Zangrillo non possono che tacere, dato che è pro rettore della sua università e direttore della terapia intensiva del San Raffaele di Milano.

NOTA: ho dovuto caricare anche questo spezzone video su altra piattaforma perché Youtube me lo ha oscurato di default, senza nemmeno aspettare ventiquattrore, poiché si tratta di un video RAI. Considerato che la RAI “dovrebbe” fare servizio pubblico, anche i suoi video “dovrebbero” essere di dominio pubblico. Se, alla prova dei fatti, non è così allora, andando per esclusione, la RAI fa servizio privato. È lecito ora chiedersi di chi…

Di questa esaustiva e illuminante intervista, che fuga ogni dubbio, consiglio la lettura dell’articolo dedicato, sul sito https://www.oltre.tv/zangrillo-primario-san-raffaele-verita-covid/

Ora mi auguro che questa testimonianza arrivi alle più alte cariche, sia governative, sia delle forze dell’ordine, affinché si rendano conto di quanto siano state, e lo siano tutt’ora, manipolate e prese in giro da terzi. E mi auguro, inoltre, che qualche magistrato inizi a fare veramente la sua parte.

Per terminare mi preme ricordare che ogni essere umano arriva a fine percorso, e lì arriverà anche la sommatoria delle azioni e delle motivazioni vere che hanno portato a compierle. Di fronte ad un giudizio inappellabile verrà emesso il verdetto e allora, a quel punto, ognuno verrà pesato per ciò che avrà portato a compimento. Per quanto mi riguarda voglio arrivare a tale traguardo con il minor peso possibile e l’abito più bianco che mi possa meritare. E l’unico modo per farlo è superare l’esame delle prove che, ogni giorno trascorso qui, mi si pongono come sfide. Ecco perché questo è un periodo eccezionale, del quale mi auguro che ognuno ne approfitti per raccogliere doni.

 


SCARICA, STAMPA, LEGGI, SPOSA E FAI TUO L’APPELLO ALLA DIGNITÀ

Appello alla Dignità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...