Generazione, degenerazione, rigenerazione

Spesso qui abbiamo sviscerato l’argomento sessualità in molte forme, spesso disgregando il tutto in molti interventi che appaiono come critiche verso certe scelte o posizioni, personali o di gruppi, il tutto fine a se stesse. Invece, per chiarire quanto abbiamo caro il tema “sessualità”, vogliamo cercare di colmare la lacuna.

Per Sesso intendo dire tutto, ma proprio tutto ciò che ci circonda, che da ognuno di noi emana e che crea il nostro destino, nel bene e nel male. È un’arma a doppio taglio ma, come arma, dipende da che mano la brandisce e verso quale nemico.

Da questa energia dirompente nasce il tutto, nascono le stelle o i buchi neri, si creano lo spazio ed il tempo, ed attraverso di essa si è in grado di modificarli, rendendoli plastici fino ad annullarli. In questa frase di Shakespeare “siamo fatti della stessa sostanza dei sogni”  si condensa esattamente quanto appena espresso; quale sintesi migliore.

Di fatto, fisicamente parlando, abbiamo più vuoto intorno a noi che materia reale; detto ciò, quello che noi chiamiamo “realtà” altro non è che una rappresentazione rassicurante di ciò che non esiste. Ma allora, cosa esiste veramente?

Quello che sentiamo quando stringiamo la mano di una persona non è altro che la repulsione elettromagnetica generata a livello subatomico. Ma se battiamo la testa sentiamo dolore!? Esatto, anche il dolore è repulsione elettromagnetica; questione di termine, di punti di vista ma soprattutto di approccio. Quest’ultimo è di base per vedere la cose in modo diverso, più profondo, molto più vicino alla realtà, prodromo di una visione dell’universo che ci circonda molto più allargata, olistica, e che ci permette di andare oltre, dandoci la capacità di vedere “un sogno” e viverlo da svegli; capaci però di goderlo coscientemente.

Il Sesso è il generatore di elettromagnetismo, colui che, se ben diretto e praticato, ci trasforma in calamite. Coloro che sono consapevoli di questo devono assumersi la responsabilità di ciò che attraggono, respingono, accettano. Perché non è detto che gli eventi o gli individui che attraiamo li sappiamo poi gestire. Comprendo che possa essere un concetto non molto chiaro ma andrebbe esteso con una trattazione più estesa; per cui prendiamo per assodato sia così ;^) E questo sia dal punto di vista emozionale sia dal punto di vista biologico. (Di questo argomento in ambito biologico abbiamo parlato in questo articolo: https://traterraecielo.live/2017/05/19/geoingegneria-e-psicoingegneria-e-un-nuovo-ordine-mentale/)

Può capitare che una coppia si divida poi per eccesso di energie che, non ben canalizzate e comprese, sfociano poi in passione. E la passione brucia; perché qui stiamo parlando di Fuoco. Lo stesso Fuoco Sacro del vulcano ardente dentro ognuno di noi. Ricordiamo che sono i tempi del Kali Yuga ed i Maya avevano parlato di essi come fine di un mondo. E con questo non intendevano “pianeta” ma “mondo” come condizione. E guarda caso è proprio quello della coppia quello che per primo ha iniziato a disgregarsi, confondersi, degenerarsi fino a cambiare repentinamente polarità, legittimando le famiglie omosessuali con tanto di prole al seguito, prodotta da altri.

Vendola e un bimbo.jpg
Niki Vendola, ex governatore della Puglia con “un bimbo”. Naturalmente non suo

A causa di questo Fuoco non conosciuto, non condotto coscientemente nella direzione giusta ecco che nascono i problemi, soprattutto fisici. Non è per altro che questi tempi vedono i tumori espandersi in maniera esponenziale. Essi si generano da una infiammazione prima di tutto eterica, da una mala gestione delle proprie risorse energetiche a livello emozionale, le quali, a loro volta si manifestano poi nel corpo fisico. Non c’è bisogno di scomodare la scienza medica per verificare la correlazione eterico-fisico; per questo bastano i detti popolari: “Rodersi il fegato”, “Questa cosa non mi va giù”, “È un fatto che non tollero, che non digerisco”…
sean-connery-747939l.jpgIl Fuoco brucia oppure arde. L’ardore di alcuni individui porta loro stessi ad emanare quella condizione attraente chiamata Carisma. Alcuni ne sono dotati dalla nascita; personalmente, se devo portare un esempio, mi viene alla mente l’attore Sean Connery, colui che per mio conto rende più facilmente l’idea.

Altri la coltivano attraverso la pratica della sublimazione delle proprie energie sessuali abbinata ad una corretta condotta nell’ambito delle relazioni sociali, dove in esse si trova la palestra e la riprova della bontà delle proprie attenzioni verso quella parte sacra insita in ogni individuo, anche nel più crudele dei criminali, chiamata Coscienza. Tanto più correttamente ci relazioneremo con i nostri simili, tanto più bene e benevolenza otterremo.

Campo magnetico terrestre e rotazione.gifAbbiamo detto che il Sesso è il generatore di elettromagnetismo e quando il magnete gira inizia a produrre elettricità, ma per sfruttarla deve ruotare su di un perno che più è stabile meno disperde energia; è un centro di gravità permanente. Lo stesso principio che alimenta il campo magnetico del nostro pianeta, generato anch’esso dal suo nucleo centrale, la sua parte sessuale, ossia il Fuoco Sacro che sgorga dai vulcani. Non a caso la mitologia romana indica proprio Vulcano (Efesto per i greci) come divinità legata alla potenza, colui che forgia la armi per gli eroi.

Il magnetismo sviluppato interagisce poi con la gravità che a sua volta attrae. Quante persone infatti gravitano intorno a noi per il fatto che siamo in qualche modo attraenti (e non vuole dire di bell’aspetto)? Di che qualità sono? La risposta fornisce il nostro grado di raffinatezza perché essi rispecchiano noi. Chi abbiamo attirato genera poi anche il dipanarsi di un imprescindibile destino.

Le persone cupe emanano un’aura di basso grado energetico e sono di per sé succhiatrici di energia vitale, il più delle volte inconsapevoli. Vengono chiamati “vampiri energetici” e li possiamo assimilare ai buchi neri che sono la rappresentazione cosmica dell’egoismo puro, a tal punto che da essi nemmeno più la luce riesce a sfuggire. Non si può certo dire una condizione evolutiva; e tutto parte dalla cattiva gestione delle energie sessuali.

Nel Sesso Sacro i due amanti uniti incontrano le loro passioni che se seguite li conducono nel piacere effimero, che dura l’attimo dell’eiaculazione maschile e l’orgasmo femminile. Il Piacere supremo avviene all’apice del rapporto e più ci si mantiene in quella condizione più si ottiene il massimo grado energetico. La batteria si carica ed il motore della vita inizia a girare.Equilibrio su fune.jpgMa è come stare in equilibrio sulla fune, sempre in pericolo di cadere da una parte o dall’altra. L’equilibrio è tanto più stabile tanto più si ha dominio sui pensieri, che in quell’istante sono facile preda del Lupo Nero, mentre il Lupo Bianco, che di quella energia costruttiva si nutre, ci dona la Forza di Volontà che serve per mantenerne il controllo, la concentrazione, la centratura, il dominio sulla mente inferiore dalla quale generano i pensieri più sconci i quali, a loro volta, generano le parole relative. In un atto sessuale degenerato non è infrequente sentire parolacce, insulti… Magari non sono verbalizzati, ma non mentiamo, dai. Specialmente i maschietti che più sono affini alla bestialità; quante volte sono arrivate alla mente le peggiori (o migliori e goderecce, a seconda dei punti i vista) fantasie?

Se volete misurare il livello energetico e la sua carica, positiva o negativa, di una persona basta sentirla parlare perché il suo verbo sarà equivalente a quello utilizzato nel rapporto sessuale, dove è ancora più enfatizzato e volgare. Quante volte abbiamo sentito abbinare la parola “porco” al rapporto sessuale? Non sono forse queste parole quelle che vanno per la maggiore quando immaginiamo un rapporto sessuale animalesco, tipico poi di questa era?

Come possiamo vedere, in quei frangenti si gesta tutto un mondo di condizioni in stato embrionale che poi crescono all’esterno e si manifestano nella vita quotidiana attraverso la nostra impazienza, la nostra volgarità, la nostra rabbia o la nostra pigrizia, solo per dirne alcuni. Rimane evidente che la coltivazione di tali attitudini conduce in una certa direzione mentre quelle ad esse antitetiche creano condizioni opposte. Se concordiamo con quanto espresso, come collochiamo allora la fortuna e la sfortuna? Come possiamo notare sono solo concetti presi come scusanti, perché di fatto non esistono.

I concetti finora esposti possono essere sintetizzati e riassunti così. Ecco le conseguenze di una:

Pratica sessuale animalesca

  • Degenerazione sessuale con insorgere di patologie fisiche
  • Verbo volgare, attitudini bestiali, violenza verbale e fisica
  • Coltivazione del disprezzo verso gli altri e senso di dominio
  • Scarsa igiene personale, nel corpo, nella casa, nel vestire
  • Cibi pesanti con consumo di carne di basso peso energetico, soprattutto salumi
  • Porte aperte ai vizi collaterali, eccessivo consumo di alcool e fumo
  • Violenza, procreazione senza controllo ne senso, come fatti accidentali; eiaculazione completa come ultimo fine

Pratica sessuale comune

  • Compressione degli stati animaleschi dietro il velo del perbenismo
  • Coltivazione dell’immagine di facciata
  • Attitudine alla menzogna per fini personali, nelle relazioni sociali come nella coppia
  • Verbo pieno di doppi sensi
  • Igiene personale non sufficiente
  • Pensieri morbosi e lascivi
  • Consumo di cibo di non eccelsa qualità legato alla bassa autostima. L’antitesi di “Mens sana in corpore sano”
  • Procreazione tradizionale con poca o nulla consapevolezza; eiaculazione completa

Pratica sessuale corretta

  • Ricerca dell’eccellenza in ogni contesto
  • Continua auto analisi e capacità di introspezione
  • Verbo curato, pensiero sotto controllo, attenzione affinata, valutazione dei concetti prima di parlare, attitudine all’ascolto ed al silenzio
  • Acquisizione di potenzialità latenti (intuizione, sensibilità superiore, maggiore concentrazione, vitalità, premonizione…)
  • Predisposizione all’empatia e alla pazienza
  • Ricerca della concordia attraverso la diplomazia
  • Nessuna procreazione, se non necessaria, con assenza di eiaculazione completa

 

Lupo bianco e lupo nero.jpg
Il lupo bianco ed il lupo nero sono le due Forze dentro di noi. “Chiese un giorno il nipote all’anziano Cherokee: – nella lotta, chi vince tra i due? – Quello che nutri” rispose il saggio anziano

Scrive Aïvanhov:

Negli esseri umani, i raggi del sole si trasformano in intelligenza, poiché è a partire dal regno umano che la luce trova un ambiente adatto che le permette di manifestarsi come pensiero. Lo spirito che parla per bocca di un uomo è un’emanazione della luce solare; è la luce che pensa, parla, canta, crea. Via via che la luce penetra nell’anima umana, si manifesta poi come intelligenza, amore, potenza, bellezza.

L’amore, il vero amore, non solo è al di sopra dell’attrazione sessuale, ma anche al di sopra del sentimento. Il vero amore non è un sentimento, ma uno stato di coscienza.

L’attrazione fra due esseri è una questione di vibrazioni, di fluidi, dipende da elementi puramente fisici, ed è pertanto soggetta a variazioni. Il sentimento è già superiore all’attrazione, poiché può essere ispirato da fattori di ordine morale, intellettuale e spirituale. Ma anche il sentimento è variabile: un giorno si ama, e il giorno dopo non si ama più. Invece, l’amore vissuto come stato di coscienza si colloca ben al di là delle circostanze e delle persone. È lo stato di un essere che si è talmente purificato e ha sviluppato un tale dominio di sé da essere riuscito a elevarsi fino alle regioni sublimi dell’amore divino. A partire da quel momento, e indipendentemente dalle sue attività, quell’essere è abitato dall’amore e dispone dell’amore per aiutare tutte le creature. 

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Prendendo ad esempio le parole qui sopra come non abbinare la Luce, che sempre appare in tutti i racconti esoterici anche favolistici, alla emanazione che vitalizza. Non è per caso indice di vitalità la luce degli occhi, specchio dell’anima?

Con la speranza che questo lungo articolo sia stato di aiuto voglio terminare con le frasi prese della pagina sugli aforismi, (presente tra le voci dei menù in alto):

LA NASCITA E L’UNIVERSO
Prima dell’Universo vi era una possibilità di creazione.
Prima del concepimento vi è una possibilità di creazione.
Nella formazione dell’Universo si contempla la teoria del Big Bang.
All’atto della fecondazione avviene il Big Bang, unione di energia di potenziale infinito.
Durante l’espansione dell’Universo si creano il tempo, lo spazio, la forma.
Durante la formazione della nuova creatura essa prende forma nello spazio e nel tempo.
Con l’espansione dell’Universo nascono le stelle ed il concetto di Luce.
Durante la nascita viene alla Luce un individuo con una possibilità di Stella, adatto a formare un nuovo Universo.

Annunci

2 pensieri riguardo “Generazione, degenerazione, rigenerazione

    1. Salve Andrea
      Dal suo commento si evince che un giudizio in lei è uscito, e questa è una buona cosa. Ma mi chiedo, perché mai ritiene degli attacchi personali le conseguenze sulle pratiche sessuali, espresse nell’articolo? Ha mai pensato di redarguire un medico che le prospetta un probabile tumore alle vie respiratorie se persegue nel vizio del fumo o di una cirrosi per eccesso di alcool? Come mai l’argomento “sesso”, al pari dell’argomento “denaro”, ci scuote così tanto gli animi? Non staremo per caso toccando corde che scuotono di fatto la nostra coscienza, rendendo incomodo il nostro amato Ego?
      Attendo fiducioso una sua replica…
      Con stima

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...