Dopo l’ondata sui vaccini ecco cosa ci preparano…

L’agenda scorre rapida, gli obiettivi da raggiungere sono molteplici e su vari fronti, ma principalmente su quello della paura. Facciamo un pronostico, o meglio, una profezia. Così se si avvera otteniamo punti e credibilità e facciamo concorrenza a Wanna Marchi :^)

La prossima mossa sarà quella di inserire nel programma scolastico l’istruzione sul gender. I primi segnali ci arrivano dal mondo della moda ma sono iniziati già qualche anno fa, nel 2014 alla sfilata di moda di New York:

 

Per poi arrivare ai giorni nostri così:

E cosa dire dei simboli legati proprio all’agenda gay friendly?

Gay-pride-a-tallin - croce rovesciata.jpg
Questo è un dimostrante al gay pride di Tallin in Estonia

L’Estonia è uno dei Paesi del Nord Europa dove spopola l’omicidio chiamato “eutanasia”. Nella vicina Lituania per esempio il ministro della sanità ha auspicato l’eutanasia per i meno abbienti. La dice lunga…

Quello che un tempo richiedeva lunghi anni per fare accettare l’inverosimile, oggi, con l’intontimento massivo attraverso nanoparticelle di metalli pesanti (al momento non vi è altra spiegazione plausibile a tanto torpore) occorre meno tempo ed il programma relativo alla “finestra di Overton” viene portato a termine a breve. O, almeno, è quello che devono ottenere vista tutta questa foga nell’organizzare fallimenti bancari, imposizioni sanitarie, disposizioni coercitive alimentari dopo la firma dei prossimi trattati CETA e TISA.

Poi, proprio questa mattina, ascoltando un programma radiofonico nazionale presso un mio amico, è saltata fuori la notizia che sarebbe ora di mettere a tacere queste ondate di fake news che arrivano dalla Rete (leggi “dai blog”) e che alcuni del pubblico sarebbero favorevoli alla istituzione di un organo di vigilanza governativo. Siete in ritardo, dico. Ci ha già pensato la Boldrini pochi mesi fa ed ora stanno attuando l’organizzazione di questa nuova istituzione. Se ci fate caso di ciò non se ne parla più. Ora interessano gli intonaci che cadono nelle chiese ma non le decine di migliaia di dimostranti di Pesaro contro il trattamento sanitario obbligatorio chiamato “piano vaccinale”.

È un periodo di tensioni e di decisioni da prendere mantenendo la calma, gli occhi aperti ed il cuore ricettivo e trasmissivo. Con una nuova intelligenza emotiva ad organizzare il tutto.

Il programma mondiale ci vorrebbe sottomessi, ubbidienti. Se poi ci scappa di mezzo una bella guerra, perché no. Magari mondiale…

Ma quella non riusciranno a scatenarla. Anche se non siamo la maggioranza fisica siamo una maggioranza energetica di gran lunga più potente di tutta la massa di persone apatiche, quelle del gregge per intenderci.

E condizioneremo positivamente il corso del destino; non c’è possibilità di arginare la presa di coscienza e la consapevolezza che ne deriva.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...