Menzogne di potere e i giorni contati del Governo ombra

Quando un truffatore si abbassa ad agire allo scoperto per apparire più credibile significa che si è reso conto che le sue malefatte perpetrate in modo occulto hanno sempre meno efficacia.

Così abbiamo visto come Obama sia sfacciatamente esplicito nel passaggio di consegne alla Merkel e la Merkel sia sfacciatamente esplicita nelle sue affermazioni contro l’informazione libera; libera dal loro controllo.

Tali affermazioni sono in totale contrasto con quello che il Parlamento europeo ha richiesto per il monitoraggio delle informazioni e la loro manipolazione attraverso personale debitamente istruito, gli influencer. Per il testo dell’interrogazione integrale vedi QUI.

E ora sale nuovamente alla ribalta un giornalista, Udo Ulfkotte, del quale abbiamo già parlato QUI ma siccome vale la pena ascoltarlo direttamente questo è il filmato caricato su youtube (attivare i sottotitoli)

È il segnale che le coscienze non riescono più a tenere e chi ha mentito per tanto tempo o è stato colluso con il sistema, più o meno consciamente, deve pareggiare i conti con la propria anima (vedi QUI). A seguire uno stralcio dell’articolo che ci fornisce maggiori chiarimenti sulla odierna informazione pilotata.


Fonte: katehon.com/it

A cura di Andrea Cavalleri

E’ di queste ore la notizia: l’europarlamento ha varato una risoluzione intitolata Comunicazioni strategiche dell’UE come contromisure alla propaganda di parti terze.

Leggendo il titolo si potrebbe immediatamente pensare al famoso giornalista tedesco Udo Ulfkotte che, dopo aver vinto numerosi premi internazionali, è uscito nel 2014 con un libro-confessione in cui dichiarava di aver sistematicamente mentito per 17 anni, al soldo della CIA e di ricchissimi privati. Nel suo libro, intitolato significativamente “Giornalisti comprati”, riporta che la maggior parte delle aziende di comunicazione lavorano per una agenzia di intelligence che le controlla. Oltre ai giornalisti tedeschi, Ulfkotte riferisce che soprattutto inglesi, israeliani, francesi, australiani, neozelandesi e di Taiwan, lavorano con lo stesso standard.

Le affermazioni del brillante redattore del Frankfurter Allgemeine sono piuttosto gravi: “Noi abbiamo un’informazione puramente americana, siamo di fatto una loro colonia. Tutti i giornalisti che scrivono per i media occidentali sono di fatto membri di questa organizzazione transatlantica… loro ti invitano a vedere gli USA, pagano tutto, ti riempiono di benefit, ti corrompono”.

E il modus operandi è abbastanza semplice: “Siamo tutti collaboratori della CIA, spesso vengono a trovarti in redazione, vogliono che scrivi un pezzo. Anche i servizi tedeschi sono venuti, mi hanno chiesto di scrivere…, ma io non avevo informazioni… me le hanno date loro!! e io ho scritto sulla base delle loro fonti NON verificate”… (continua sul sito)

La prova del nove la forniscono, ancora una volta, le confessioni di Ulfkotte: “I media tedeschi e americani stanno cercando di portare la guerra in Europa e di portarla in Russia… ho manipolato le persone e ho fatto propaganda contro la Russia. Non è giusto quello che ho fatto finora…boicottare e screditare la Russia per alzare un muro per l’Europa… Noi abbiamo spinto per entrare in guerra, io non voglio più guerre”. (continua sul sito)

Annunci

Un pensiero riguardo “Menzogne di potere e i giorni contati del Governo ombra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...