Ci vuole davvero un pass per tornare a vivere?

per la serie “domande surreali”

A cura di Giuliano

E quindi mentre in Florida è vietato indossare la mascherina e gli esercenti che chiedono il certificato vaccinale vengono multati e in Spagna si riapre sostanzialmente tutto, les amis français danno prova di coerenza e ragionevolezza votando prima contrariamente al pass sanitario nell’Assemblea Nazionale francese, e approvandolo poi, a distanza di poche ore, con i voti di quegli stessi deputati che poche ore prima avevano votato contro questo abominio. Sono molto volubili mi vien da pensare.

In realtà no, sono semplici essere umani e in quanto tali se agiscono in favore dei diritti umani e dell’umana coscienza vengono subito riportati all’ordine, presumo, dagli invisibles che hanno un agenda ben precisa da seguire e dalla quale, di questi tempi più che mai in passato, non è consentito discostarsi.

Road map contro le malattie preventivamente vaccinabili ( fonte: Commissione europea )

L’aspetto kafkiano di questa storia è che la maggior parte dei cervelli ormai intorpiditi da mesi di terrorismo mediatico sta accettando passivamente quella che da ormai oltre un anno noi altri “strambi” stiamo denunciando come un’enorme presa per i… fondelli, ovvero quella della nuova normalità (vedi qui) tanto che una sito/rivista per il popolo consumatore ne parla così:

«In attesa del Digital Green Certificate (DGC) che consentirà di muoversi liberamente tra i paesi dell’Unione europea, è operativo in tutta Italia il Green pass. Un documento che permette anche a chi vive in zona rossa o arancione di spostarsi in ambito nazionale, accertando l’avvenuta vaccinazione, la guarigione dal Covid-19 o la negatività al virus attraverso un tampone antigenico rapido o molecolare. Da metà maggio arriva anche per i turisti che visitano l’Italia.»

fonte: altroconsumo

Alla fine, dopo che vi hanno umiliato, mortificato, violentato nell’animo chiederete, quasi implorerete, qualcuno già lo fa, di farvi bucare con qualsiasi cosa per farvi iniettare qualsiasi intruglio purché vi promettano di tornare liberi di muovervi. La parte tragicamente fantozziana è che in prigione ci siete entrati da soli e non certo a causa del covid.
Il governo a servizio dello straniero sta usando la falsa pandemia per portare avanti un agenda globalista che tutto ha a cuore fuorché la salute dei cittadini, forse quelli in età lavorativa li tutela un pelo di più.

Un pass per consentirti di muoverti è l’espressione più alta (o più bassa) di una dittatura della peggior specie perché se abbiamo studiato che le dittature del passato ammaliavano le masse con promesse di un futuro radioso e di prosperità questa dittatura, ormai non più velata, ti concede il privilegio di andare al supermercato a comprare cibo spazzatura per sopravvivere.

Adesso qualcuno si stupisce del fatto che tale pass fosse già nelle carte della commissione europea dal 2019, semplicemente perché ignorava chi lo denunciava declassandolo sbrigativamente a complottista perché così gli dicevano in TV:

Numero6.org

Ma in realtà già a febbraio 2020 scrivevo:

“i vaccini, che dovrebbero essere usati in emergenze vere e non artefatte. Si, i vaccini si possono e si devono usare quando sono sicuri, efficaci e si presentano delle reali situazioni emergenziali. Ma ciò a cui stiamo assistendo da almeno una ventina d’anni è questa ossessiva imposizione della vaccinazione oramai per qualunque cosa (leggi qui).

fonte: https://www.sip.it/ i bambini sono sempre il loro chiodo fisso.

Non so se vi ricordate che un bel giorno a cavallo tra Natale e Capodanno di poco più di un anno fa, il 28 dicembre 2018, il Consiglio Europeo ha approvato tra le raccomandazioni vaccinali quella di istituire un “passaporto vaccinale”. Ma l’intenzione era già nell’aria tanto che col decreto Lorenzin appena varato già si parlava di doppio passaporto! Siamo sempre così entusiasti noi italioti.

Ma come abbiamo visto le greggi vanno ammaestrate. Una volta lo facevano in tempi e modi più morbidi, se vogliamo, ma da almeno 5 anni a questa parte stiamo assistendo ad un’esasperata accelerazione delle metodiche di veicolazione di messaggi più o meno subliminali tesi ad aumentare e consolidare un’accettazione di politiche attuative, fortemente discutibili, da parte dell’opinione pubblica”.

Due passaporti… uno per la vita e uno per la scuola… che mondo di mer… aviglia!

Ma naturalmente per chi ha il cervello completamente ovattato tutto questo è ovvio, è normale! E tutto quanto ho scritto è semplicemente da allarmisti fuori di testa forse perché sono io ad avere il cervello ovattato e non volontariamente assuefatto. Sarà, ma la direzione intrapresa dalla governance mondiale (un’altra bufala avverata quando si parlava di Nuovo Ordine Mondiale) non mi piace e non la condivido perché troppo sbilanciata sullo sfruttamento delle masse, abusate e tenute nell’ignoranza al fine di farle assomigliare sempre più ad asset da gestire alla stessa stregua delle merci che esse stesse vendono e comprano spasmodicamente per tutta la vita nella totale inconsapevolezza del divino che alberga in ognuno di noi e a cui dovremmo tendere ogni singolo istante della nostra vita che allora sì non sarebbe sprecata ma degna di essere vissuta.

in copertina: Browl pass è un sistema di progressione veloce del noto gioco Brawl Stars per smartphone. Un pass che ha più senso di quello vaccinale 😅

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...