Zangrillo, Berlusconi & co. Cosa risponderete alla vostra coscienza?

A cura di Andrea Pilati

Più di sette anni sono trascorsi dall’ultima uscita famosa del dott. Alberto Zangrillo, già medico personale di Silvio Berlusconi. A quell’epoca l’ex premier era nell’occhio del ciclone per il processo “Ruby” e forse per quello che gli si infiammarono gli occhi. E già allora la TV della cultura ci regalava un altro termine da mettere nel vocabolario da bar: “uveite”. Ma forse non c’era solo l’uveite, forse le pressioni erano tante e forse gli serviva tempo… forse.

Così scriveva “Il giornale” il 13 marzo 2013Fonte QUI

Allora non faceva rumore il nome di Alberto Zangrillo, egli passava in secondo piano, perché la star del momento era Silvio, con le sue serate mondane e gli occhi infiammati.

Ora no, i ruoli si sono invertiti. Ora è Zangrillo ad essere al centro, e chiunque abbia seguito le vicende del virus più famoso della storia ha sentito le sue parole come salvifiche e lo ha assurto agli onori della cronaca mentre a maggio proclamava ” il virus è clinicamente morto“.

Quotidiano La repubblica del 31 maggio – Fonte QUI

Poi la svolta…

L’estate sta finendo e di malati covid non se ne trovano più (tanto che lo Spallanzani dichiara che la sperimentazione del vaccino italiano dovrà essere fatta all’estero per mancanza di… malati! Vedi la dichiarazione video QUI). Quindi si inizia con il tam tam mediatico, sguinzagliando gli Indiana Jones dei rotocalchi alla ricerca del v.i.p. malato e ti trovano positivo Briatore, anche se aveva la prostatite. Ma penso che tale infiammazione fosse un effetto collaterale dell’eclettico virus…

Poi, siccome lo scoop “Briatore” lo ha smontato la Santanché, allora c’era bisogno di un rincalzo. E dalla panchina viene chiamato il fuori classe, quello che “scende in campo” quando devi cambiare le sorti della partita. Ed ecco! Berlusconi positivo!! Goaaaaalll!!!

Da qui in poi è tutto un susseguirsi di articoli, che riportano l’ottuagenario ex premier, alla ribalta covid, mentre Zangrillo dichiara di avere usato “toni stonati” e definisce “malati di mente” i manifestanti di Padova e delle piazze tutte; ossia tutti quelli prima speravano in un personaggio coraggioso che ci metteva la faccia e che, forte della voce della propria coscienza, rimaneva saldo nelle sue affermazioni e non si faceva intimidire né intimorire… Così credevamo.

Invece…

Al minuto 1.05.00 Zangrillo da dei “pazienti psichiatrici” a coloro che hanno osato manifestare la loro disapprovazione sul governo dell’Italia. E questo è male… Protestare, intendo.

Ma, mentre mi accingevo a scrivere, un amico, videomaker di Roma, comunica che Youtube censura il suo canale “playmaster movie” per le solite violazioni sulla policy del servizio. E cosa riguardavano tali filmati?

I filmati delle manifestazioni appena citate, quelle dei pazienti psichiatrici

Per iscriversi al canale di PlayMasterMovie: http://bit.ly/2Vw1wvD

Ma mi chiedo, cosa accade a chi non ha coraggio di mettere in gioco se stesso, perdendo quindi anche una parte di sé, se non tutta, venduta a qualcuno per trenta denari? Riusciranno costoro a tenersi in casa gli specchi correndo il rischio di vedersi riflessi per come sono veramente? Dormiranno sonno tranquilli o saranno presa di incubi ricorrenti? Come potranno confrontarsi con l’inappellabile giudizio della propria coscienza un attimo prima di lasciare il proprio corpo?

Un’altra considerazione ho piacere di condividere con chi ci legge. Tutto ciò è la prova di come qualcosa di veramente grosso stia accadendo a livello planetario. Chiunque sul pianeta tenti di alzare la testa e la voce, viene deriso, attaccato, minacciato. E anche questa storia di Zangrillo, Berlusconi & co, ha questo pessimo odore di bruciato, l’odore di mefistofelico zolfo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...