Fake di Sistema – raccolta di menzogne per chi ha deciso di nutrire le proprie paure.

A cura di Andrea Pilati

Periodo di ferie, questo. Siamo rimasti poco attivi per ovvi motivi ma non certamente con le mani in mano. Settembre è alle porte e occorre affrontarlo con le armi affilate: intelligenza, pazienza, perseveranza. Ci stiamo allenando e per il tempo che verrà ci faremo trovare pronti…

Ma oggi vale la pena presentare ciò che il Governo mondiale ci offre, senza pudore, costantemente falso, ormai arrivato al fondo della più bieca menzogna.

Fonte: https://www.lanazione.it/pontedera/cronaca/covid-poste-1.5440476

Come sarebbe “lievemente” positivo? Non bastavano gli asintomatici positivi per ridurre dei sani al rango di malati?


Briatore DEVE essere ammalato di Covid altrimenti che vita è? Passa in secondo piano la prostatite recidiva, quella non rientra nella pandemia. Naturalmente, nella spasmodica ricerca di un malato di Covid, ecco spuntare il barman della struttura di Briatore, il personaggio giusto per stimolare la domanda “e chissà quanti ne avrà infettati durante il servizio!”.

Ma qualcuno smentisce. Così risponde l’amica di Briatore, Daniela Santanché:

“Sento dare notizie sulla salute di Flavio Briatore… Ho parlato con lui più volte oggi e anche ieri. Sono stata autorizzata da Flavio, uno dei miei migliori amici, a parlare: Flavio è stato ricoverato per una recidiva di prostatite”. Sono le parole di Daniela Santanchè, amica e socia di Flavio Briatore, sulle condizioni del manager, ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano. “Si trovava a Montecarlo, ha chiamato il professor Zangrillo. Positivo al coronavirus? Chi lo dice? In questo preciso momento posso affermare che è stato ricoverato per infezione alla prostata recidiva, l’ha avuta 3 mesi e 6 mesi fa. Io ad oggi non nessuna evidenza sull’esito del tampone e sono una delle sue migliori amiche. Ho parlato con lui 3 volte oggi, chi parla di condizioni serie ha dato fake news”, aggiunge la parlamentare di Fratelli d’Italia.

Fonte: https://www.adnkronos.com/


La manifestazione di Berlino secondo i giornali italiani. Poche decine di migliaia…

…e come è stata veramente. Oltre un milione di partecipanti!

Poi la perla di saggezza di un amministratore pubblico che parla di medicina con enfatici toni allarmistici, con la sola, genuina, disinteressata intenzione di tranquillizzare tutta la popolazione Campana che amministra:

Ma credete che solo a noi italiani fanno credere ciò che non è, rincarando addirittura la dose? Ma certo che no. Anche in Spagna abbiamo la concorrenza tra chi mente di più. Ma ve lo mostro alla fine…


Intanto, in Puglia la situazione si fa seria. Direttamente dal CTS (Comitato tecnico scientifico, quello sul quale si basa Conte per i suoi decreti, certamente scevro da conflitti di interessi)

“I nuovi ricoverati in Rianimazione hanno prevalentemente tra i 40 e i 60 anni” è quanto dice Massimo Antonelli, alla guida del dipartimento Emergenza-Urgenza del Policlinico Gemelli di Roma e componente del Comitato tecnico scientifico

Anche Lopalco ha osservato come in Puglia “cinque pazienti tra i 20 e i 30 anni sono in condizioni critiche”.

Fonte: https://www.huffingtonpost.it/

Repubblica rincara la dose con termini più enfatici. La colpa è la movida, certo…

Sarà vero? Leggiamo il quotidiano foggiano:

Coronavirus Foggia: giovani pazienti ricoverati ai Riuniti e a Casa Sollievo di San Giovanni Rotondo
“Nel nostro database risultano ricoverati tra Foggia e San Giovanni Rotondo”. E’ la replica di Pierluigi Lopalco a Foggiatoday in merito alla notizia dei quattro ragazzi tra i 20 e i 26 anni ricoverati in “stato clinico severo” ma dei quali – come da nostri approfondimenti – non vi è traccia presso il reparto Malattie Infettive dei Riuniti di Foggia, nemmeno presso la Pneuomologia dell’ospedale D’Avanzo.“

Fonte: https://www.foggiatoday.it/


Di notizie pilotate, volutamente artefatte, tendenziose e palesemente false ne escono tutti i giorni, e sempre più intensamente, come seguissero un copione, nel senso che si copiano, con un obbiettivo comune e preciso: seminare terrore. Noterete come in giro si vedano sempre più persone con indosso la pezza azzurra; è il segnale del successo della informazione tanto ricercata dal mostro della Paura che vive allegramente dentro di noi. E solo a noi spetta la decisione se nutrirla o affamarla fino ad annichilirla.

A volte, però, anche ai servi del Sistema Governativo Mondiale (Sis.Gove.Mon.) sfugge qualcosa e siamo lieti di mostrarvelo qui, in questa intervista al Dott. Francesco Vaia, direttore sanitario dello Spallanzani di Roma:

Ora però concediamoci un finale leggero, simpatico: la disamina di Silver Nervuti su quello che i media esteri in tema di fake e allarmi, comunicano ai loro seguaci, in diretta concorrenza con i media nostrani:

Ho un desiderio: vorrei tanto fosse indetto un premio tipo “Tapiro d’oro” o giù di lì. Potremmo anche chiamarlo “Premio Menzogna 2020”, fa più effetto. Forza giornalisti, seri professionisti dell’informazione, iscrivetevi! Accalcatevi, ma senza “assembrarvi”, eh! …si dice così, no?

Un pensiero riguardo “Fake di Sistema – raccolta di menzogne per chi ha deciso di nutrire le proprie paure.

  1. E per chi quest’estate ha viaggiato poco o tanto ci sarebbe una bella raccolta di ulteriori covidiozie ascoltate qua e là e frutto di un sapiente lavoro dei mass media (Chomsky insegna)…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...