Verso il prossimo lockdown

A cura di Andrea Pilati

Troppi assembramenti, troppi manifestanti, troppi che si permettono di parlare oltre quel bavaglio che hanno imposto con la forza dell’arroganza.

Ieri, sabato primo agosto, a Berlino, pare che oltre 1 milione di manifestanti si siano riversati in strada, pazzi senza mascherina e senza vaccino. “Folli!!” urlano i giornali…

Berlino manifestanti contro misure Covid.png
Repubblica.it intitola così… (fonte:https://www.repubblica.it). Per i quotidiani erano solo circa 20.000 persone

E questo malumore si riflette anche in altre nazioni dove addirittura i medici si sono ribellati, ma hanno avuto una brutta risposta. Qui un esempio americano:

Il 29 luglio scorso una dozzina di medici americani hanno  tenuto una conferenza-stampa davanti alla Corte Suprema,  per   annunciare  che  loro sanno come curare il Covid, che hanno guarito centinaia di loro pazienti con il noto protocollo di idrossiclorochina più  antibiotico, eparina ed eventualmente dimetasone. “A bloccarci non è il virus, quanto la ragnatela della paura;  questa ragnatela che sta  costringendo e  prosciugando la linfa vitale del popolo americano, della società e dell’economia americana  – Siamo  qui solo per aiutare i pazienti americani e guarire la nazione americana”,  ha detto la dottoressa Simone Gold.

Dottoressa Simone Gold

La dottoressa Simone Gold e i colleghi durante la conferenza stampa.

La dottoressa è stata licenziata.

Fonte: https://www.maurizioblondet.it/

Anche il nostro Stefano Manera, medico rianimatore anestesista che ha operato a Bergamo come volontario, ha avuto un ritorno poco edificante da parte dell’ordine dei medici

Quindi bisogna manifestare… Anche alla mia persona è stato rivolto l’invito a manifestare, magari in piazza, ma, ripeto, che l’esperienza che ho fatto negli anni passati mi ha portato a comprendere a cosa le manifestazioni servano; a nulla.

Intanto l’agenda governativa anti Luce va avanti indisturbata, tanto che Trenitalia ha già deciso che non si devono allentare tensione e attenzione e, come da indicazioni del ministero della salute (minuscolo voluto n.d.r.), ripropone il famoso e ormai collaudato “distanziamento sociale” sui suoi treni veloci. E lo fa sapere ai suoi fedeli clienti tramite mail:

Trenitalia e il distanziamento.png

Quale messaggio leggere in questa missiva? Che le condizioni sono peggiorate, che mica siamo fuori pericolo, almeno fino al quindici di ottobre e, se non basta (E non basterà… n.d.r.) per altri dodici mesi e più:

 3. La durata dello stato di emergenza di rilievo nazionale non puo'
superare i 12 mesi, ed e' prorogabile per non piu'  di  ulteriori  12
mesi

Fonte: https://www.gazzettaufficiale.it/

È anticostituzionale? È illegale? “Beh, chissenefrega”, diranno loro. È l’emergenza, bellezza…

Vorrei che ricordassimo che abbiamo a che fare con mostri senz’anima, capaci di tutto pur di raggiungere i propri obbiettivi. Se vi saranno ulteriori manifestazioni indurranno un evento meteo artificiale, una bomba d’acqua per esempio, oppure un terremoto artificiale, oppure un ponte che crolla, magari autostradale… Ma no , forse ferroviario, quello autostradale è già stato proposto. E gli animi dei focosi riluttanti ribelli si scuoteranno e le loro intenzioni si indeboliranno. Per sedare i gilet gialli è bastato un virus, non dimentichiamolo…

Quindi? Si accettano proposte… Io un’idea ce l’ho.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...