La parola non mente

Come già affermato in altri interventi relativi al potere della parola, riporto uno stralcio dell’ottimo articolo a cura di Marcello Pamio a riguardo proprio degli effetti sulla psiche di parole menzognere a se stessi, espresse in netta contraddizione con il nostro Essere, e delle ripercussioni che ha nel corpo. Lo abbiamo posto tra le “buone notizie” proprio perché è la riprova che qualcosa dentro di noi si muove e anche i venduti al Sistema ne risentono. Ma, a meno di una profonda crisi interiore che li faccia soffrire, difficilmente cambieranno opinione e continueranno a fare da personaggi mediatici al servizio del Governo dei governi.

Il nostro corpo mai ci mente e se impariamo ad ascoltare la macchina biologica che occupiamo e che Gaia ci ha dato in prestito possiamo comprendere se quello che facciamo è in armonia con il vero movente evolutivo interno spinto dalla forza dell’Essenza.

Altrimenti…


Marcello Pamio

Paul Hewson detto Bono, leader degli U2 perde la voce in pieno concerto e il gruppo è costretto ad interrompere ed annullare lo show.
Nel sito della band irlandese sono ovviamente tutti: «dispiaciuti per la cancellazione di stanotte. Bono era in gran forma e con una gran voce prima del concerto e aspettavamo tutti la seconda serata a Berlino. Ma dopo poche canzoni, ha perso completamente la voce».[1]
Fin qui nulla di strano.
«Non sappiamo cosa sia successo e abbiamo consultato il medico», riferiscono ancora gli altri membri degli U2.
Ci auguriamo che il medico interpellato conosca le «Leggi Biologiche», perché solo così potrà dare una interpretazione seria.

Ovviamente il flop del concerto non scalfirà minimamente le sue sconfinate ricchezze: un patrimonio immobiliare (planetario) da sceicco, un parco macchine da emiro, tenore di vita da faraone e un’attrazione fatale per la grande finanza, per la Borsa. Con un patrimonio personale, a detta di «Daily Mail» quantificato in circa 1 miliardo di sterline![2]
Soldi a parte, quello che è accaduto a Bono è l’esatta fotocopia di ciò che ha vissuto Jovanotti qualche mese fa, quando il 14 aprile dopo aver fatto una tristissima marchetta pro-vaccini a Bologna durante un concerto dal vivo, gli viene un misterioso edema alle corde vocali che causa il rinvio della data successiva del 16 aprile.
Una laringite indica «spavento»: per quale motivo Jovanotti è «rimasto senza parole»? E’ stato minacciato? Gli hanno imposto di propagandare la bontà delle vaccinazioni?

Continua sul sito della fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...