La vera Famiglia Cristiana

È degli ultimi giorni la notizia riportata dal giornalista freelance Maurizio Blondet che riguarda l’approccio poco cristiano e molto cattolico della Chiesa di Roma la cui voce ridonda sulla sua pubblicazione chiamata “Famiglia cristiana” che, visti i fatti riportati, nome più ipocrita non poteva avere.

Famiglia cristiana e politica corrotta.jpg
Le illuminanti uscite della sacra “famiglia cristiana”

Riporto da un articolo sul suo blog le parole di un parroco in merito alla pubblicazione di Famiglia cristiana:

Tanto forte è in me l’indignazione e lo scandalo per quello che in queste settimane sta accadendo nella nostra amata Patria che Cristo a scelto come sua sede che ho paura di non trovare le parole giuste per esprimere le turbolenze interiori che passivamente sto subendo.  Mai nella storia della Chiesa si era visto cotanto astio, livore  e odio nei confronti di un governante, nella fattispecie nella persona del ministro dell’interno l’Onorevole Salvini, sembra una Chiesa che da Madre è divenuta matrigna, uno spettacolo vergognoso e squallido nonché tanto imprudente da mettere in pericolo i suoi  stessi  figli. Mai in duemila anni la gerarchia, ufficialmente, tanto si era esposta come in questi ultimi mesi tramite la CEI coi suoi proclami altisonanti fatti di slogan vecchi odoranti di muffa anni ’70, giornali un tempo cristiani ora marxisti e riviste non più ortodosse ma eterodosse e sfacciatamente comuniste…

Come Sacerdote mi vergogno pesantemente nel vedere nella Rivista “Famiglia Cristiana” un’immagine di un ministro  voluto democraticamente da un popolo sovrano con sotto scritto vade retro Salvini e la siluette di un Papa che vi offre un esorcismo, un esorcismo di massa che spetterebbe più ai reverendi presuli; presuli che dicono di reagire ai toni aggressivi di Sua Eccellenza il Ministro degli interni, a dir loro malvagio come il diavolo, sbandierando al contempo un fanta vangelo che di cristiano non ha proprio nulla se non il prefisso, infischiandosene di quello che al contrario, i confratelli africani dicono, che questi giovani che disperati partono per l’Italia vanno al contrario trattenuti nella loro terra e aiutati in loco per favorire quelle nazioni che altrimenti si impoverirebbero ancora di più depauperate della forza di braccia e cervelli giovani che tanto potrebbero far del bene nel loro paese.

Continua sul sito della fonte

Non commentiamo oltre quello che la rivista ha messo in copertina se non per focalizzare l’attenzione su quella con l’immagine di Mario Monti, quello che ha distrutto la domanda interna con l’imposizione fiscale (qui il suo video). Ma chi è Mario Monti adesso? Ha ancora potere politico di quando era Presidente del Consiglio? Sembra di no (ma ho forti dubbi) ma la copertina riportata sopra dichiara inequivocabilmente che già nel 2012 c’era un obiettivo da raggiungere per l’Italia. Ma noi, che non siamo lungimiranti e solo da poco abbiamo compreso che i piani del Governo dei governi si snoda in decenni, ci siamo passati sopra. Ed ora loro ci passano sopra; o, almeno ci provano. Perché noi, miei cari oligarchi, noi non molliamo!

E non siamo soli… Tra i tanti anche Mauro Scardovelli ce lo ricorda:

Per battere il ferro finché è caldo riportiamo anche l’opinione di Marcello Pamio estrapolando dal suo sito www.disinformazione.it il seguente articolo sul prete di campagna indignato dalle uscite della rivista cattolica:

Famiglia.jpg
Rivista qui volutamente modificata nella grafica

Don Marino Ruggero, parroco di San Lorenzo di Albignasego in provincia di Padova, è balzato alla cronaca per aver denunciato nel bollettino parrocchiale quello che non va nella chiesa di oggi.
Tutto è scaturito dalla copertina vergognosa del settimanale «Famiglia Cristiana» dedicata al Ministro degli Interni, o meglio al demone che lo starebbe possedendo, visto che le parole usate sono ben precise: «Vade retro Salvini».
Quindi Ruggero prendendo spunto dal giornale della CEI, ha modificato la copertina contestualizzandola, e il titolo è diventato: «Vade retro ipocrisia».
Se si fosse limitato a questo, non avrebbe certo ricevuto i riflettori mediatici, ma il don armato di vangelo e penna ha scritto alla chiesa cattolica in generale: «Abbiate il coraggio una buona volta di fare una copertina di Famiglia Cristiana col bel titolo: ‘Vade retro preti pedofili’.
Vade retro preti benestanti che rubate le offerte della gente. Vade retro cardinali e vescovi che predicate a noi la morale dell’accoglienza e voi per primi nei vostri lussuosi mega appartamenti e attici non ospitate nessuno. Vade retro preti del giudizio. Vade retro ipocrita Famiglia Cristiana». 

Condivido pienamente queste parole fortissime di don Marino Ruggero.

Continua sul sito della fonte

Quindi anche noi lo ribadiamo: noi NON MOLLIAMO, perché voi barcollate!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...