Sta per succedere qualcosa di grave all’alimentazione

Partendo dal fatto che Ippocrate, il padre della moderna medicina, diceva “la medicina sia il tuo cibo ed il cibo la tua medicina”, è logico pensare che ogni cosa che assumiamo sia in diretta correlazione con la nostra salute o malattia. La terra è un magazzino di sostanze che vengono trasformate in nutrienti dalle piante da frutto e dagli ortaggi; ed è proprio questo equilibrio nella loro assunzione che determina il nostro stato di salute, non solo fisico ma anche psicologico. Mens sana in corpore sano.

Ma perché questa premessa?

Perché desta scalpore la seguente notizia, i suoi toni e la nemmeno velata volontà di far passare per “setta” un’insieme di persone che hanno deciso di assumere cibo in maniera più consapevole; il tutto senza attendere l’esito delle indagini.

L’articolo seguente ricorda chiaramente la stessa sparata giornalistica a riguardo della coppia vegana che ha perso la figlia per cause legate all’alimentazione, a detta del giornalista. Naturalmente il colpevole è la scelta alimentare.

Ma andiamo a vedere cosa è uscito sui quotidiani in questi giorni:

Articolo La Repubblica - Setta e Pianesi.png

FORLI’ 14 marzo 2018 – Vittime manipolate e ridotte in schiavitù attraverso il rigido controllo dell’alimentazione e la negazione di ogni contatto con il mondo esterno: sono le accuse nei confronti degli appartenenti a una setta che operava nel campo dell’alimentazione macrobiotica tra le Marche e l’Emilia Romagna, smantellata dalla polizia. Fra i quattro indagati un nome famoso: è Mario Pianesi, laurea ad honorem in Medicina conseguita all’Accademia delle scienze della Mongolia, a capo di un impero dell’alimentazione, il padre di “Un punto macrobiotico”, oltre 100 fra ristoranti e punti vendita.

Le accuse sono gravissime: si va dall’associazione a delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù ai maltrattamenti, dalle lesioni aggravate all’evasione fiscale. Una delle vittime – che non aveva problemi di peso quando ha intrapreso la dieta – è arrivata a pesare 35 chili dopo essersi sottoposta al ferreo regime alimentare imposto dalle diete Ma.Pi.

Certo, nell’articolo il giornalista ha abbondato con i termini denigratori come “setta”, “schiavitù”, “maltrattamenti”, “evasione fiscale”… ma lo ha fatto per dovere di cronaca, niente di tendenzioso. Saranno poi le indagini a verificare se le accuse menzionate sopra saranno fondate; per ora limitiamoci a gettare fango. Semmai dopo puliamo…
Più equilibrato “il Resto del Carlino” che invece lascia parlare il legale di Un Punto Macrobiotico:
Bologna, 15 marzo 2018 – “Noi una setta? Mi fa sorridere l’idea, ma credo che quest’effetto mediatico faccia sicuramente molto bene alla concorrenza”. Enrico Rizzo, avvocato, è noto ai più per essere il presidente di Asspi e l’ex numero uno di Acer, ma sotto le Due Torri ricopre anche l’incarico («gratuito», sottolinea) di presidente dell’associazione Un punto macrobiotico…
Come ha appreso dell’inchiesta?
«Lunedì 12 c’è stato un incontro a Roma, nel corso del quale il segretario nazionale ha comunicato l’esistenza di quattro avvisi di garanzia. Pianesi non c’era; nulla è stato aggiunto sulle ipotesi di reato».
Che, invece, ieri sono state diffuse dagli inquirenti ad Ancona.
«Sì e sono rimasto sgomento, sembrano le accuse a Muccioli (fondatore della comunità di San Patrignano per il recupero dalle tossicodipendenze, ndr), all’inizio. Non esistono sette, ma migliaia di persone che mangiano in modo sano ed equilibrato, senza alcun maltrattamento o costrizione».
Tutto parte dalla denuncia di una ragazza e speriamo a questo punto che il lettore si ponga qualche domanda sul vero movente della ragazza. Scrive sempre Repubblica.it:
L’inchiesta è partita all’inizio del 2013 grazie alla denuncia di una ragazza: ai poliziotti la giovane ha raccontato di aver creduto ai benefici miracolosi promessi da colui che è ritenuto il capo della setta, Pianesi appunto, secondo il quale la sua dieta sarebbe stata in grado di guarire malattie incurabili.

In un periodo in cui ci stanno propinando vermi e ragni fritti, fare una scelta alimentare contro tendenza può avere effetti collaterali anche gravi.

Insetti.jpg

Per come la vediamo noi di Traterraecielo la virtù sta nel mezzo per cui ogni deviazione verso l’estremo è da considerarsi deviante e disequilibrata. La dieta Ma.Pi. menzionata nell’articolo più in basso, è una di quelle border line, dove il cibo coltivato e venduto deve avere caratteristiche rigorose. Ne è un esempio l’etichetta Pianesiana, ideata da Mario Painesi, che della alimentazione macrobiotica ha fatto una bandiera. L’etichetta riporta infatti tutti i dati inerenti la zona di coltivazione, l’estensione, i prodotti, il tipo di coltura, l’energia impiegata ed il tipo di approvvigionamento, la quantità di acqua usata, il numero di dipendenti, ecc.

Fino a qui nulla di strano se non una, per nostro conto, esagerata attenzione che rischia di innescare fobie nello stesso consumatore finale.

Se quella di Pianesi è o meno una setta e se vi sono responsabilità da ascrivergli lo decideranno le indagini; per ora meglio attenersi ai fatti. Meglio sarebbe che i giornalisti facessero i giornalisti ossia passassero la notizia senza giudizio. A meno che sia voluto per arrivare ad altri obbiettivi. Ma noi pensiamo sempre male… e a fare così si fa peccato.

Ah, per chi desiderasse sapere come operano veramente i giornalisti consigliamo la visione del servizio su di un Giornalista vero, Marcello Foa, intervistato da Claudio Messora. Buona visione.

Annunci

Un pensiero riguardo “Sta per succedere qualcosa di grave all’alimentazione

  1. Ho allevato i miei due figli sin da neonati con la Macrobiotica…e ha dato ottimi risultati. Adesso sono adulti, lavorano all’estero con incarichi di alta responsabilità, e nella loro vita non hanno mai incontrato alcuna malattia, a parte le esantematiche in forma lieve e qualche raffreddatura o congestione dovuta alle porcherie cui sono spesso costretti ad assumere fuori. Sono stati immunizzati naturalmente dal latte materno e non sono mai stati vaccinati se non con la trivalente dei primissimi anni ’80 (che non faceva male a nessuno). Tutti gli altri vaccini successivi sono stati banditi. Ho sempre contemplato la Macrobiotica in qualità di alimentazione mediterranea, (che ritengo la migliore e più completa in assoluto), la quale è stata approvata e adesso vivamente suggerita da autorevoli interessanti studi di ricercatori inglesi sulla nutrizione (si possono trovare molte pubblicazioni in lingua a tal proposito, e sono tutti studi “seri”…non manipolati o influenzati da alcun che). Ovviamente, il tutto è… “consapevolmente”… vegano. Non sono morta…nè mi sono ammalata…! E tanto meno i miei figli…che sono coscienti di ciò e vanno per la loro strada…qualunque essa sia.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...