Tragicomica sfacciataggine; come tradire un popolo con l’arma della paura

Così un ripassino ogni tanto lo dobbiamo fare; d’altro canto siamo a ridosso dell’inizio dell’anno scolastico che si preannuncia il più caldo di tutti tra carenza di personale docente e bambini con vax e senza vax e genitori provax, novax, freevax… ma vax!

Sappiamo da tempo che un Governo esiste per dirigere ed accompagnare il suo popolo nella migliore condizione possibile perseguendo il suo ben-essere. Ma forse ci siamo persi qualcosa perché a conti fatti proprio tanto bene non stiamo, e fino a qui dovremmo essere tutti d’accordo. Ma quando scopriamo che il Governo tutto fa meno che seguire le leggi che lo mantengono tale allora un piccolo dubbio dovrebbe aleggiare nelle nostre menti. Se poi la cosa diventa reiterata nel tempo allora dal dubbio dobbiamo passare alla certezza: il Governo in carica è un ammasso di criminali della società! E cosa ha fatto il Governo, diciamo, a partire dall’innovativo sistema non elettivo che a quanto pare funziona alla grande in qualsiasi Paese popolato da morti viventi?

Cominciamo con la legge elettorale che, esautorata dalla Consulta, avrebbe dovuto mandare tutti a casa. Correva l’anno 2014, circa tre anni e mezzo fa, e in quell’epoca regnava Matteo Renzi, “il premier più giovane della storia d’Italia”, recitava l’Ansa; e il meno votato aggiungiamo noi. E sì, la storia la sappiamo già; Renzi è stato l’erede al trono di Mario Monti appena dopo il cugino Enrico Letta con il governo fulmine durato 9 mesi e 25 giorni. Monti, colui che ci ha tolto dal baratro, il protagonista del duello dello spread tra tassi italiani e bond tedeschi. Ancora mezzo punto e l’Italia sarebbe andata a picco, fallita, radiata dall’Europa, ripudiata dal resto del mondo. E probabilmente allontanata nello spazio profondo, lei e i suoi abitanti come la Luna nel telefilm “Spazio 1999”.

Spazio 1999.jpg
Fotografia di Roma in una simulazione 3D nell’ipotesi dell’Italia in default nel 2014. Si nota in evidenza il G.R.A. per una volta senza ingorghi

I tassi di rendimento, già; fino ad allora nemmeno sapevamo che esistevano ma abbiamo avuto paura, tanta paura. Lo stesso stato d’animo che ha pervaso l’umanità l’11 settembre 2001. Questo sentimento serve a dare credito al governante di turno affinché a lui vada tutta la nostra fiducia, cieca. Teniamolo a mente, per favore. Questa modalità la ritroveremo sempre.

fornero-piange.jpg
Le famose lacrime della Fornero

Come non dimenticare poi l’affascinante ed emotiva Elsa Fornero, il Ministro del lavoro che mise nel limbo migliaia di lavoratori/similpensionati chiamati “esodati”. Nuovo idioma del Neolinguaggio per dire tutto senza dire nulla ma fare il disfabile.

Eravamo in crisi di paura e allora abbiamo permesso loro di ristrutturare casa nostra, l’Italia, senza pensare poi se le cose si ritorcevano contro. E così il 2012 è stato l’anno dei saldi e ribassi made in Italy, l’inizio della svendita delle risorse che davano entrate e ci potevano rendere, facendo in modo di avere tasse molto più basse. Ma non era quello il fine ma l’esatto opposto “We are destroying domestic demand through fiscal consolidation…” pontificava Monti dai microfoni della CNN, e quindi abbiamo scoperto con orgoglio di avere un premier che parla bene l’inglese. Cosa avesse detto poi? Boh… Ma non era importante, l’importante era la pronuncia: un vero professore e all’estero abbiamo fatto la nostra bella figura.

Ma all’estero non se la cavano tanto meglio con l’infrazione delle Leggi internazionali:

Il motivo per cui il Pentagono ha piazzato tanti laboratori in Ucraina (e presso grandi vie di comunicazione o porti, all’evidente scopo di una rapida evacuazione se le cose andassero male) è che con ciò può aggirare la Convenzione di Ginevra del 1972, che vieta la sperimentazione e sviluppo, la produzione e l’immagazzinamento di  armi biologiche e chimiche –  che il Senato USA ha  ratificato nel 1973.

Continua sul sito della fonte (www.maurizioblondet.it)

yo-yo.jpg
Effetto yo-yo sul morale

L’arma della paura è utilizzata per rendere gli esseri umani impecoriti ed emotivamente simili ad uno yo-yo. Basta un attentato (il recente di Barcellona per esempio) oppure un presunto missile nord coreano sopra il Giappone per fare scattare il terrore. Poi di colpo, nello stesso quotidiano, fa capolino l’articolo sul reddito di inclusione, un assegno mensile massimo di 190 euro a persona per 18 mesi. Se si hanno i requisiti, però eh! E questa volta il morale si alza un po di più…

Tornando sull’italico suolo, dal 2012 in poi c’è stato inoltre un continuo attacco alla Costituzione; quello chiaramente non era il fine ma l’effetto della direzione intrapresa dal Governo dei governi per raggiungere i suoi scopi.

Art. 31

La Repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia…

Protegge la maternità e l’infanzia e la gioventù, favorendo gli istituti necessari a tale scopo.

Fosse così la crescita demografica non avrebbe dovuto invertire la tendenza come in questi ultimi anni, cosa che ha costretto Saviano a ripetere il mantra “Gli immigrati ci pagano le pensioni… gli immigrati sostituiscono i figli che gli italiani non fanno… abbiamo bisogno di forza lavoro…”

Art. 32

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.

Falso! Il ticket sanitario è anticostituzionale e in contrasto con tale articolo. Per non parlare poi dei tempi di attesa biblici delle strutture pubbliche e fulminei di quelle private.

Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

Falso! Con l’ultimo decreto legge della Lorenzin in tema vaccini si è andati ben oltre il rispetto umano.

Art. 33

…Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato.

Falso! Le Università private ottengono finanziamenti statali come evidenziato dal libro/inchiesta CEPUS DEI di Massimo Citro e Michele Bonetti:

La riduzione progressiva e costante di sovvenzioni pubbliche agli atenei, parallela all’aumento di finanziamenti statali alle Università private (in maggior parte cattoliche, pontificie o loro collegate) favorisce la crescita delle strutture universitarie private dal 2000 in poi.

Fonte: il fatto quotidiano

Art. 34

La scuola è aperta a tutti…

A parte le università che ammettono gli studenti a numero chiuso

L’istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.

Gratuita?

Art. 53

Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva.

Il sistema tributario è informato a criteri di progressività.

Quindi ogni disoccupato con ISEE pari a “0” non dovrebbe pagare accise, addizionali regionali e provinciali, bollo auto, canone RAI e dovrebbe vedersi rimborsare l’IVA di tutti i prodotti acquistati…

Mi fermo qui per non tediare il lettore ma voglio rimarcare l’ultimo attacco evidente, sfacciato e grottesco che il governo (ma si, mettiamolo minuscolo per distinguerlo da quello ufficiale) ha varato con il referendum del 4 dicembre 2016. Incostituzionale il referendum stesso (chi ci è andato ne ha legittimato la frode) ed incostituzionali le richieste. Ma Goldman Sachs voleva così ed in ogni caso ha ottenuto, come già previsto nell’articolo che trovate QUI.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...