Aggiornamento sui migranti, l’invasione programmata

“L’uomo del futuro sarà di razza mista. Le razze e le classi di oggi gradualmente scompariranno” e ci sarà un’unica “razza euroasiatico-negroide, simile in apparenza agli antichi egizi”, che sostituirà i popoli con gli individui” – Conte Richard Nikolaus Kalergi

Problema dopo problema, emergenza dopo emergenza, morbillo e varicella in testa e morti per tetano a ruota, riemerge la fatidica ascesa del popolo africano all’attacco delle coste italiche in cerca di una nuova realtà, sicuramente migliore.

Non vogliamo fare discorsi razzisti o alimentare la xenofobia ma da come si stanno muovendo le cose tra non molto saranno i nostri governanti a provare xenofobia, ma per il popolo italiano, ritenendo quest’ultimo il vero straniero.

La stessa campagna “Ero straniero… l’umanità che fa bene” pubblicizzata da Emma Bonino, che in tale termine ne incarna l’ossimoro essendo lei una criminale omicida di feti che tutto è fuorché umana, è avallata dalla regione Piemonte a firma degli esponenti PD, Lista civica e La Sinistra.

A vedere sul sito dei Radicali vi sono alcuni punti in cui viene spiegata LA VERITA’ di cui al punto 3 si legge:

3) MA NON C’È LAVORO NEANCHE PER GLI ITALIANI, NON POSSIAMO ACCOGLIERLI!

FALSO. Per mantenere sostanzialmente inalterata la popolazione italiana dei 15-64enni nel prossimo decennio, visto che tra il 2015 e il 2025 gli italiani diminuiranno di 1,8 milioni, è invece necessario un aumento degli immigrati di circa 1,6 milioni di persone: si tratta di un fabbisogno indispensabile per compensare la riduzione della popolazione italiana in età lavorativa causata dalla diminuzione delle nascite, per salvaguardare l’attuale forza di lavoro, per garantire l’attuale capacità produttiva del Paese e per rendere sostenibile il sistema previdenziale.

Ritorniamo a dire che per lo Stato siamo “forza lavoro” e “codici fiscali”, non esseri umani con una identità territoriale.

Alle menti aperte è chiara volontà di sostituire il popolo autoctono con altra etnia completamente avulsa dalla nostra cultura, con il chiaro fine di disperdere le identità territoriali e creare una nuova popolazione senza radici legate all’energia del territorio che la ospita. Ormai il tam tam è sempre quello: manca “forza lavoro” per cui la dobbiamo  importare. Noi in fondo siamo merce umana per chi è al potere.

Parlando di verità la Bonino ci indica che in Italia i migranti sono circa 180.000 mentre IlSole24Ore fornisce il totale annuale degli sbarchi registrati l’anno scorso sulla rotta del Mediterraneo centrale che collega il Nord-Africa e l’Italia; siamo a 181.436 unità. Ma facciamo un rapido calcolo: visto che questo dato riguarda solo il 2016 possiamo tranquillamente affermare che i migranti nel nostro Paese superano la soglia di 500.000 unità.

Non c’è da stupirsi che un politico menta; lo stupore c’è quando lo fa in pubblico senza che il pubblico si indigni e lo zittisca. D’altro canto è, o meglio, dovrebbe, essere un nostro rappresentante ed avremmo tutto il diritto di mandare la menzognera Bonino a raccogliere pomodori e melanzane al posto dei sotto pagati stranieri o anche italiani alla fame.

Intanto qualcosa si è mosso a livello informativo e questo ha dato fastidio. Prima di tutto il video resoconto di Luca Donadel ha destato scalpore e reazioni violente da parte dei controinformatori, la mano armata del governo occulto.

Poi l’azione imprevista di Generazione Identitaria, gruppo di attivisti che ha deciso di noleggiare una nave attraverso il crowfounding ed andare a riportare i migranti verso la Libia, in un porto sicuro.

c-star.png
La nave C-Star noleggiata da Generazione identitaria

Questa la missione dalla homepage del sito www.defendeurope.net, al quale Generazione identitaria si appoggia:

Vogliamo avviare una missione identitaria di ricerca e salvataggio (SAR) in luglio sulla costa libica. Il nostro obiettivo è documentare le azioni delle ONG, esporre la loro collaborazione con i contrabbandieri umani e intervenire se fanno qualcosa di illegale.

Ci mettiamo in contatto con la Guardia costiera libica e offriamo loro il nostro aiuto come una nave da ricognizione. Il nostro obiettivo è far passare dove i nostri politici stanno fallendo e fare quello che è necessario per fermare la mortale migrazione illegale in Europa.

Se riceviamo un segnale SOS, naturalmente salveremo le persone in difficoltà e li consegneremo alla Guardia costiera libica per assicurarci che siano portati al porto più vicino, secondo il diritto internazionale. Non entreremo nelle acque territoriali senza il loro permesso!

Defend Europe renderà più sicuro il Mar Mediterraneo. Una nave aggiuntiva è in grado di rispondere alle chiamate SOS e la nostra politica “No Way” per l’immigrazione clandestina scoraggerà i trafficanti umani e le ONG per attirare le persone in mare.

Naturalmente, dando fastidio alle ONG, la loro missione è stata intralciata per ritardarla o annullarla con falsità, tipico contrattacco dei Governanti oscuri che agiscono con la forza della loro codardia. Ed infatti l’huffingtonpost il 26 luglio pubblica la falsa notizia:

Huffingtonpost.jpg

È già finita l’avventura della nave di estrema destra che voleva bloccare i migranti

E’ già finita l’avventura della nave noleggiata dal gruppo di estrema destra “Generazione Identitaria”, formazione italo, franco, tedesca, che aveva noleggiato una nave da 40 metri per bloccare davanti le coste libiche i barconi di disperati. Le autorità turco-cirpriote hanno bloccato la nave ed hanno arrestato il capitano ed il secondo in comando nel porto di Famagusta.

Mentre il Giornale due giorni dopo, il 28 luglio, risponde:

Il Giornale.png

Cipro, rilasciata nave di destra: “Smentite le bufale delle Ong”

La nave anti Ong della missione Defend Europe di Generazione Identitaria è stata rilasciata dalle autorità turco-cipriote. Cade l’accusa di “traffico di esseri umani”

E per tutta risposta e per confondere le idee su chi ha ragione, chi agisce per il bene e chi no ecco la novità del Gentiloni di Roma. Scrive il giornale che lo sponsorizza, Repubblica.it, il 28 luglio:

La Repubblica.png

Cdm: sì alle navi italiane in Libia. E Tripoli conferma la richiesta di supporto

ROMA – Il Consiglio dei ministri ha approvato la delibera sulla missione di supporto alla guardia costiera libica.
La decisione arriva nel giorno in cui il leader libico Fayez al Serraj ha negato di aver chiesto al nostro Paese di inviare navi italiane in acque libiche per lottare contro i trafficanti di esseri umani. Ma il presidente del Consiglio italiano, Paolo Gentiloni, ha ribadito che è stato approvato quanto richiesto proprio da Serraj: “Quello che abbiamo approvato è né più né meno quanto richiesta dal governo libico”.

È evidente che, chi come noi si ribella, avrà ripercussioni e ribellioni da parte del drago morente. Lui lotterà fino alla fine sferrando gli ultimi colpi di coda ma noi lo stiamo attaccando da tutti i lati con azioni che lui non potrà più controllare ed alla fine soccomberà.

 

Annunci

5 pensieri riguardo “Aggiornamento sui migranti, l’invasione programmata

    1. salve torrido non stiamo solo parlando delle risorse boldriniane perché sarebbe troppo limitante è fuorviante questo approccio. Come scritto nell’articolo i governanti hanno tutte le intenzioni di mischiare le razze, creare confusione, divergenze, con il fine di destabilizzare il nostro asse psicologico e confonderci le idee operando con il divide et impera.

      Mi piace

  1. Buongiorno Andrea allora parliamo di Richard Coudenhove Kalergi, ho capito!Uno stato attualmente governato da sevi sottomessi ma strapagati,paladini di giustizia e dell’antirazzismo che stanno mettendo in atto un piano criminoso realizzato solo dal comunismo e nazismo in epoche pero dove non si poteva fra persone interfacciasi e interagire,forse questa e la nostra speranza di unione per resistere alla sopraffazione di Africani droghieri predoni dell’est e asiatici,questi sono tutti maledetti musulmani che fra 50 anni avranno il loro governo e ci vieteranno la chiesa, il maiale, e tanto altro,con pretese di gravidare 4/5 donne per ogni uomo che partoriranno 4/5 figli ciascuna, come da loro abitudini.Forse ha ragione Dalema e la Boldrini dicendo ci serviranno per salvarci almeno 30 milioni di bestie umanoidi.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...