Gender, il programma di distruzione del micro-Stato chiamato famiglia

Ho letto l’interessante libro di Gianfranco Amato, l’avvocato che, accompagnato da Povia, gira l’Italia per informare di quale pericolo andiamo a correre se non abbiamo le idee chiare sul programma attuato dai governi ufficiali su agenda dei Governi oscuri.

Dialogando con alcune persone a me vicine infatti si rende palese il fatto che non si ha assolutamente l’idea della portata di tale progetto e le relative ricadute sociali e personali che esso implica. Riprendiamo l’affermazione di Gianfranco Amato quando porta la testimonianza di una signora del pubblico che ricorda come il lassismo e la superficialità in Italia ha concesso di promulgare le leggi razziali con le quali sono stati “eliminati” tutti quelli che non erano in linea con il programma fascista.

E siccome tutto ritorna allora la chiarezza cerchiamo di farla noi:

Correva l’anno 1990 quando l’OMS, l’ambigua Organizzazione Mondiale della Sanità, depennava dalle malattie psicologiche l’omosessualità. Goccia a goccia si riempie un vaso fino ad arrivare ai giorni nostri dove i malati sono gli eterosessuali. Non si sta esagerando, questa è l’affermazione della ex presidente dell’associazione biellese A.GE.D.O. (Associazione Genitori Degli Omosessuali) alla quale è scappato il termine subdolamente consigliato dagli psicologi* ai quali si è appoggiata per avere supporto dopo avere scoperto l’omosessualità del figlio. Oggi poi esplodono le novità, segno questo dei rapidi mutamenti voluti per dividere nettamente coloro che hanno fatto una scelta per il Bene o per il Male. Tra le “novità” esplose vediamo le epidemie curabili solo con i vaccini, le crisi bancarie, le ideologie di genere portate avanti nelle scuole, la censura sulle news dei blog, le guerre fredde e calde e gli attentati dove servono (a cura della associazione “Ribelli Moderati” in arte ISIS)… La strada per la confusione delle masse è tracciata.

In questo contesto proviamo a porre attenzione ai programmi come “Presa diretta” o “Le iene”.

Il primo menziona da una parte, in maniera ipocrita e poco intelligente, i vaccini come salvifici mentre dall’altra denuncia la trasformazione sessuale dei bambini e pre adolescenti in esseri ambigui, con il pene ma con la crescita del seno oppure nascituri dei quali non si comprende il sesso. Leggerissimi sconvolgimenti a livello endocrino, a quanto sembra. Per non parlare del metodo Hamer e affini bollati come “ciarlatani”.

Libertà di pensare.jpg

Il secondo, invece, da una parte prende posizione contro le vili e penose iniziative del presidente dell’UNAR (ora ex), Francesco Spano preso con le mani nella marmellata delle sovvenzioni alle associazioni gay che promuovono scambi e sesso nei loro locali in uno dei quali lui stesso è iscritto. Dall’altra denigra in modo volgare e poco intelligente il movimento del Popolo delle Famiglie che ha partecipato al Family day, attraverso il trittico Fedex, J-Ax e Toffa. Come dire, il Sistema, quando vuole essere incisivo sfodera i “pezzi da novanta”.

Eh, che mondo duale. E quante energie spese affinché affiori la Verità…

Divide et impera, confondi e illudi.

Ma ritorniamo al resoconto di Gianfranco Amato estrapolando dal suo libro alcuni punti salienti. Libro che consigliamo vivamente di leggere (lo trovate in vendita QUI) , anche e soprattutto a quelle persone che sono pienamente convinte che la teoria del gender non esista. Dovranno però essere persone che amano lo scetticismo a 360°. Non ha senso parlare di un argomento senza andare a comprendere le motivazioni delle due parti contrapposte confrontandosi con esse; noi di traterraecielo.live operiamo così.

Bimbo battuta sul pisellino.jpgPartiamo dalla parte politica, quella che ci ha infervorato qualche anno fa, con l’ascesa del Movimento 5 stelle, portabandiera dell’emancipazione di un popolo e della evoluzione delle sue coscienze. Almeno così credevamo… Il sindaco, pardon, la “sindaca” di Torino, tale Appendino, ha infatti promosso l’istituzione dell’assessorato alle famiglie non certo con lo scopo di tutelare quelle già esistenti ma per aprire le porte a quelle più evolute, ossia le omogenitoriali. Quelle che a Bologna e Venezia vengono chiamate Genitore 1 e Genitore 2 per intenderci. Dice Amato:

“Lo sapevano tutti prima di votare. Probabilmente anche quei cattolici, parroci compresi, che hanno votato convintamente il Movimento 5 stelle. Magari con la buona intenzione di punire Renzi.” (pag. 52)

(N.d.r. invece lo hanno agevolato perché quella è l’agenda dei Governi Oscuri dei quali Renzi è uno dei tanti burattini)

La nostra nota trova inoltre riscontro proprio in un’altra parte del libro dove si può leggere di Alessio de Giorgi, il guru dell’informazione di Renzi, soprattutto nell’organizzazione della campagna per il “Sì” al referendum costituzionale del 4 dicembre scorso:

Bimbo "arcobaleno" triste.jpg
Un gioviale bimbo gay-friendly al Gay Pride di New York

“…il ruolo che ha svolto nella approvazione della legge sulle unioni gay e la campagna da lui lanciata contro i senatori del PD contrari alla stepchild adoption. È stato presidente dell’Arci Gay Toscana, fondatore ed ex direttore di Gay.it, portale sul mondo gay. Creatore di Friendly Versilia per promuovere l’offerta turistica Toscana agli omosessuali. Primo italiano a far parte dell’ILGA International Lesbian and Gay Association, una sorta di holding omosessualista. Primo italiano gay a sposarsi in Francia. (e il primo a divorziare, secondo Wikipedia N.d.R.)

…per la serie “la lobby gay non esiste”. (pag. 58)

Per chi sta fuori, affacciato alla finestra, a guardare la parata dei bambolotti, nulla traspare sugli organizzatori di tale spettacolo e nemmeno sul reale obbiettivo sotteso a tale manifestazione, figuriamoci. Sembra spontanea, genuina, pregna di evolutiva libertà.

Vi racconto un’aneddoto: ieri, mentre tornavo a casa con il treno, ho tirato fuori il libro di Amato per leggerlo e una ragazza al mio fianco, al di là della passatoia, lo a visto e me ne ha chiesto il contenuto. Bene, non ho avuto problemi a esternare il senso del libro, paritetico al mio e ben conscio dei rischi contraddittori ai quali andavo incontro. Di fatto lei era a favore delle coppie e delle famiglie gay (quindi con figli) ma il destino, non contento, mi ha messo a confronto anche il signore sessantacinquenne seduto di fronte a me; due contro uno! Comprendevo perfettamente il limite intrinseco della discussioni perché i miei interlocutori cercavano di parlare soprattutto della superficie senza andare più a fondo, fino alla genesi vera di questo modo di concepire la coppia e le famiglie. Ed è anche curioso il fatto che la ragazza è una psicologa, che non conosce la differenza tra Ego e Coscienza (lo ha ammesso lei), e il signore un insegnante di filosofia, che non conosce lo scritto della Tavola Smeraldina di Ermete Trismegisto (lo ha ammesso lui). Anzi, riduceva lo stesso a personaggio controverso e di dubbia affidabilità. Un filosofo, ripeto, e pure insegnante, quindi con la responsabilità divulgativa della Verità per “amore della conoscenza”, come l’etimo descrive.

Ignari addirittura della potenzialità della parola**, del fatto che vengono coniati neologismi ad hoc e demonizzati altri termini. Provate pubblicamente a chiamare”zingari” i Sinti e vi beccate una multa di migliaia di euro. È successo a Daniela Santanché, da lei ammesso durante un’incontro pubblico. Provate a esternare la vostra idea sulla coppia eterosessuale e vi chiameranno “omofobo” in attesa di una legge che vi punisca. Così infatti doveva essere il DDL Scalfarotto che si doveva integrare nella legge Cirinnà sulle unioni civili.

La legge punisce con pene che vanno da sei mesi a sei anni chi propagandi idee sulla discriminazione sessuale o partecipi ad associazioni coi medesimi obiettivi o istighi a commettere violenza.

Il libro di Amato continua poi con una serie di testimonianze di preti ribelli e coraggiosi che, rei di avere esternato la loro idea sul gender, sono stati addirittura allontanati dal vescovo e relegati a parrocchie meno pericolose.

Quale sarebbe il rischio di tale atteggiamento lassista? Le idee non mancano ai nostri Governanti: famiglie con “genitori” multipli (vedi link a fondo pagina sull’Olanda),

Emma Bonino e aborto.jpg
La Bonino nella sua massima “aspirazione”

…a Bologna ci fu un convegno nel quale i radicali sostenevano che la pedofilia come gusto sessuale è lecita, basta che non diventi un azione criminale. E ancora “Contestare le forme di una crociata antipedofila non significa riconoscere il ‘buon diritto’ di qualcuno a intrattenere relazioni sessuali con bambini in tenera età, ma si tratta di difendere il ‘buon diritto’ di ciascuno a non essere giudicato e condannato solo sulla base della riprovazione morale suscitata da proprie preferenze sessuali”.

Insomma, i radicali sostengono che l’essere pedofilo sia una consapevole e giusta presa di coscienza riguardo la propria preferenza sessuale.

Fonte: www.disinformazione.it

Riportiamo inoltre che chi vede come evolutivo il processo verso la legalizzazione di eutanasia, aborto, nuove famiglie omogenitoriali, plurigenitoriali, miste, ecc. dipingendo questo processo come la richiesta di diritti per un popolo, prendendo a esempio i Paesi più “evoluti” a detta loro, sono i seguaci di Aleister Crownley come i satanisti dell’Ordo Templi Orientis di Torino & Co. Concetti da loro stessi pubblicamente affermati in conferenza a Biella alla quale abbiamo presenziato. Ripetiamo: Satanismo ed LGBT. Chiaro, no?

Proviamo a farci caso, però; sono le persone più acculturate, secondo il programma scolastico ufficiale, quelle che più risentono di questa mancanza di scetticismo verso le proprie convinzioni, quelle carenti nella conoscenza profonda di sé. Negli atenei vengono formate le nuove idee, conformi alla solita e monotona agenda oscura, e formate (o deformate) le menti dei futuri docenti, specialmente nel campo della psicologia, arma di distruzione mentale (vedi il rimando, più sopra, all’asterisco). Nulla più; deformato persino il concetto Spirituale che muove all’evoluzione dell’Anima, reso evanescente e scollegato dal piano fisico. Senza Coscienza, o almeno un minimo di consapevolezza, diventiamo veicolo per i Governanti Oscuri che ci programmano come computer inserendoci di volta volta gli aggiornamenti software funzionali ai loro progetti. A questo servono le scuole, sia pubbliche che private. Essi dominano la divulgazione delle conoscenze omnicomprensive, ma soprattutto quelle mediche, nutrizionistiche ed educativo-formative. Sanno benissimo come siamo deboli, facilmente fascinabili, propensi ad identificarci a qualsiasi novità purché trasgressiva. L’abbattimento delle regole che ci consentono di dirigere correttamente le nostre energie e quindi la nostra vita l’hanno etichettato con il termine “tabù”. Essi sanno come usare il verbo, la sua potenzialità (se ti è sfuggito vedi sopra, al doppio asterisco) e comprendono benissimo che il messaggio rapido è tale più è sintetico.

Ah, com’è andata sul treno? Ah, niente, nessuna scazzottata di gruppo, dita negli occhi, ne coltelli alla gola. Li ho salutati con una stretta di mano prima di scendere a prendere la coincidenza con il treno per casa. “Coincidenza?”


Per integrare l’informazione consigliamo i seguenti articoli in questo blog:

Cos’è l’Amore? Gender, religione distorta ed altri limiti

Follia gender: in Olanda sta per nascere il primo figlio di due lesbiche e tre gay

Il mondo capovolto

Il contrario di tutto in circa vent’anni

Annunci

2 pensieri riguardo “Gender, il programma di distruzione del micro-Stato chiamato famiglia

  1. Stiamo impazzendo? Gender,buona scuola, culattoni in parlamento,matrimoni, adozioni,gay!Ma cosa se ne fanno due genitori maschi di un bimbo in adozione?Lui come si sentirà da grande?Ci vogliono togliere l’identità.

    Mi piace

    1. Salve Torrido. Non è follia ma lucida e programmata azione su tutti i fronti: alimentare, sanitario, scolastico, politico e soprattutto economico. Se fa un giro per il blog troverà articoli che rimandano tutti alla modalità sopra descritta. Il finale? Rendere ottuse le nostre Coscienze in questo bellissimo periodo di risveglio. In fondo ci stanno aiutando :^)

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...