Vaccìnati o vattene!

Quale migliore risposta potrebbe dare un dirigente scolastico ligio al dovere dopo avere recepito una direttiva ministeriale che accetta nei plessi scolastici solo bimbi e studenti vaccinati?

Nulla da eccepire se si trattasse di una macchina ma la differenza tra la macchina e l’uomo è la capacità decisionale in funzione di uno scrupolo di coscienza. Cosa sarebbe successo se nei giorni attorno a Natale del 1914, nelle trincee del fronte occidentale (Francia e Belgio, vedi QUI), qualcuno non avesse ascoltato la propria voce interna e avesse continuato a sparare al proprio simile, o meglio, al proprio “specchio di se stesso”? Ogni simile è un pezzetto di noi stessi che ci riflette pregi e difetti e sta all’Intelligente scorgere le sfumature, prendere esempio, fare ammenda delle proprie colpe così come condividere le gioie dei successi.

Abbiamo voluto iniziare con questo preambolo per introdurre il tema della guerra in atto tra vaccinisti ed antivaccinisti e cercheremo di dare una nostra opinione il più possibile coerente ed imparziale.

Riportiamo quello che riporta il sito www.informasalus.it

Non esiste una lotta fra pro e anti vaccini. Tutti vogliamo bambini sani.
La polarizzazione fra pro-vax e anti-vax è assurda quanto quella fra pro-antibiotici e anti-antibiotici. Gli antibiotici sono utili quando servono ma avere perplessità sull’uso degli antibiotici in caso di una infezione virale non è essere anti-antibiotici ma essere pro-scienza, pro-buon senso e pro-salute pubblica. La stessa cosa vale per coloro che fanno domande sulla sicurezza e l’efficacia dei vaccini. Tutti vogliamo la stessa cosa: che i nostri bambini siano in salute e che la popolazione sia in salute
(Jennifer Margulis, pluripremiata giornalista scientifica).

Ci teniamo a precisare che nel preambolo non abbiamo inventato una storia, così per licenza immaginativa ma perché è la triste realtà:

Il Consiglio di Stato ha respinto la richiesta di sospensiva avanzata da due famiglie contro la sentenza del Tar del Friuli Venezia Giulia, che aveva confermato la validità della delibera del Consiglio Comunale di Trieste, che ha introdotto l’obbligo delle vaccinazioni per l’accesso ai nidi e alle scuole dell’infanzia comunali e convenzionate. Lo ha reso noto l’assessore comunale all’educazione, Angela Brandi.
Nell’ordinanza, il Consiglio di Stato ha riconosciuto che la tutela della salute in età prescolare prevale sulle responsabilità genitoriali.

Fonte: www.ansa.it

Tutta questa guerra porta naturalmente in grembo delle vittime: la notizia ridondante in questi giorni è la radiazione del Dott. Gava dall’albo dei medici, reo di avere preso posizione sui vaccini ed avere commesso il “grave delitto” di informare i genitori ed accettare le loro decisioni sia che fossero pro o contro la somministrazione dei vaccini al loro figlio.

Stessa sorte potrebbe toccare per il Dott. De Mottoni reo di avere percentuali troppo basse di pazienti vaccinati tra i suoi assistiti. Vedi QUI

BURIONI-ROBERTO-NUOVA
Il Dott. Burioni. A chi conosce la fisiognomica non sarà sfuggito il tipo di sorriso che rivela un chiaro atteggiamento ed una particolare predisposizione d’animo

Cosa che invece non accade a medici come il Sig. Burioni, che invece riveste un ruolo di primario relatore in tutti i contesti mediatici, siano interviste video, interventi in talk show, articoli su quotidiani e prossimamente in futuri ologrammi sulle nuvole.

Di lui si può dire che collabora con Pomona ricerca, istituto PRIVATO che produce ricerca su futuri vaccini (che strano). Burioni è inoltre “titolare di brevetti internazionali relativi a procedure di immunologia molecolare, anticorpi monoclonali umani e a farmaci immunologici.” Citazione tratta dalla biografia inserita nello stesso sito, QUI.

In merito al comportamento ed all’atteggiamento che un medico deve tenere nella sua professione riportiamo quello che anche il sito coscienzeinrete.net menziona in un suo intervento:

Art. 4 del Codice deontologico dei medici  
Libertà e indipendenza della professione. Autonomia e responsabilità del medico
L’esercizio professionale del medico è fondato sui principi di libertà, indipendenza, autonomia e responsabilità.
Il medico ispira la propria attività professionale ai principi e alle regole della deontologia professionale senza sottostare a interessi, imposizioni o condizionamenti di qualsiasi natura.

Il Sig. Burioni difende con veemenza la validità di ciò che lui stesso partecipa a creare.

A questo punto potremo porci la domanda: ma è mai possibile che gli Istituti universitari che formano i futuri medici, gli stessi che hanno formato la forma mentis del Sig. Burioni & CO, non forniscano le opportune informazioni sulla composizione dei vaccini? Potremo darci una risposta menzionando il Dott. Berrino che afferma che negli studi di medicina non viene trattato il basilare argomento “alimentazione”.

Un po’ come se pretendessimo di fare viaggiare un’auto a benzina introducendo gasolio. E continua dicendo che negli ospedali diamo ai nostri pazienti il peggio del peggio in fatto di alimentazione. Con queste premesse figuriamoci se i medici sono al corrente di cosa iniettano nei corpi quando inoculano in farmaco vaccinale. Ma pensiamo che il discorso sia anche legato ad una questione opportunistica ed egoistica ossia a molti conviene zittire la propria Coscienza, ma fortunatamente non a tutti.

Prendiamo ad esempio il Dott. Rossaro oppure il Dott. Miedico, colpevolizzato dall’Ordine dei medici di Milano che lo ha convocato il 27 gennaio per chiedergli spiegazioni in merito la sua posizione no-vax. Lo stesso Miedico ha scatenato l’inferno con una lettera allo stesso Ordine per definire la sua posizione. La trovate a questo link: http://milano.repubblica.it/cronaca/2017/01/23/news/vaccini_medici_no_vax_milano_lettera-156678467/

Oltre ai sopra citati abbiamo oltre cento medici fortemente critici alle vaccinazioni. L’elenco completo non lo inseriamo qui per motivi di spazio ma vi invitiamo a verificarlo QUIvaxxedE quando poi si tratta addirittura di un documentario informativo allora il cane inizia a ringhiare più ferocemente e a mostrare i denti e la bava alla bocca. Tanto da censuralo e vietarne la visione in tutte le sale istituzionali senza comprendere che così facendo le stesse istituzioni non fanno altro che alimentare i sospetti che vi sia qualcosa di inquietante da nascondere. Parliamo naturalmente di VAXXED, già menzionato in QUESTO articolo su questo blog. Per dovere di cronaca invitiamo ad approfondire quello che è successo in quel di Padova come riflesso del divieto.

Apriamo una parentesi: ma ci siamo accorti che in questi tempi molti individui in tutti i contesti, spinti da una forza interiore, si strappano di dosso le catene e prendono posizioni coraggiose? Che bellezza l’etimologia: “Cor – aggio” azione del Cuore. E non pensiamo che il Cuore che ci hanno fatto immaginare sia quello mieloso capace solo di espressioni poetiche perché ci sbagliamo di grosso. Il Cuore è colui che ci spinge in battaglia e ci rende indomiti, ci permette di essere incomodi con gli eventi, ci spinge ad esprimerci, con Coraggio, appunto. Ed ora è il momento di lasciarlo parlare guidando la sua voce con Intelligenza!

Continuando ad attingere dal sito www.informasalus.it riportiamo quello che i medici in generale conoscono sulla composizione dei vaccini:

Cosa studiano i medici, soprattutto pediatri, alla facoltà di medicina? Cosa viene detto loro sui vaccini?
Agli studenti di medicina non viene detto altro che questo: i vaccini sono sicuri, i vaccini hanno salvano vite e questo devi dire ai pazienti.
Ho iniziato a studiare medicina nel 1983, ma solo nel 1998 una madre venne da me e mi disse “Dottore lo sa che c’è il mercurio nei vaccini?” io dissi che non lo sapevo e anziché mettere da parte questa informazione dicendo che è solo una piccola quantità, ho iniziato a studiare anche altre sostanze presenti nei vaccini, scoprendo enormi quantità di materiali che compromettono moltissime strutture e funzioni cellulari.
(Dr Palevsky, medico e conferenziere specializzato in pediatria)

Pensiamo che in questo senso sia importante riportare quello che i media non vogliono fare trapelare riguardo gli effetti collaterali di un vaccino che è stato commercializzato per la lotta al Papilloma virus:

Cartello ufficio danni da vaccino.png
Questo cartello indicatore dovrebbe fare pensare…

 

 

Alla fine di tutto è mai passata nella nostra mente la domanda: “Ma è mai possibile che non possa esserci totale assenza di malattie, una umanità in piena salute psicofisica, tesa all’evoluzione, al benessere?”. In cuor mio sono assolutamente convinto di sì, e se è esistita allora arriverà ancora, ed a breve! ;^)


Per approfondire consigliamo l’intervista al Dott. Gava apparsa QUI, sul sito http://www.informasalus.it e a ricercare con il termine “vaccini” nella casella di ricerca in questo blog. Il discorso è molto articolato poiché chi ha occhi per vedere può scorgere un ben preciso e subdolo percorso sotteso a creare un’indebolimento umano sotto tutti i profili: salutistico, alimentare, economico, sociologico, psicofisico con il fine di creare una massa di persone stupide, facilmente dominabili e soprattutto senza capacità di reazione. Lo avevano previsto nei fantastici anni del ‘900 Aldous Huxley e George Orwell. Anni dove sono stati gettati i semi della Conoscenza per l’evoluzione dell’Essere Umano, che oggi stanno germogliando.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...