Bambini offresi, prezzo buono

Apriamo con un titolo sarcastico per sminuirne il peso drammatico. Ma quale livello abbiamo raggiunto, mio Dio! Quale livello di sclerotizzazione del cuore che non ci consente di inorridire di fronte a notizie del genere. Degli Esseri Umani, di fronte a tali realtà, andrebbero in massa a chiedere spiegazioni, con la preoccupazione nell’animo, consci del fatto che ogni corpo è abitato da una Coscienza in via di evoluzione, che ha diritto a usufruire liberamente di quel corpo, senza alcuna coercizione ma con tutte le migliori possibilità espressive per donare i propri talenti ad altri Esseri Umani in una globale unità d’intenti.

Fantasia… Qui, oggi non è così. Questo non è il tempo in cui si viveva nell’Eden ma quello in cui viviamo nell’Inferno che ci siamo creati e che, se non apriamo gli occhi, continueremo a mantenere.

Così, in questo Inferno, tra una strage e un suicidio, accade anche che dei bambini siano parte di un mercato dei minori che parte dall’Africa e raggiunge l’Europa. Così come in America vi è la Planned Parenthood (alla quale Trump ha tagliato le sovvenzioni con fondi pubblici) che permette di vendere parti di corpicini abortiti per farne pezzi di ricambio per ricchi benestanti o per sfruttarli nelle industrie cosmetiche (:^O) o nella biogenetica per modificare i ratti da laboratorio. Così dicono…

Riporto un estratto dall’articolo su ilprimatonazionale.it

La dottoressa Amna Dermish, di Austin, Texas, descrive la procedura di partial birth abortion” (aborto a nascita parziale) usata a gravidanza molto avanzata, eseguita in modo da non schiacciare il cranio per poter vendere il cervello. Non si usa la classica iniezione di digossina per uccidere il bambino, perché la sostanza chimica danneggerebbe i tessuti. Il sistema del partial birth abortion è più efficace, per procedere all’uccisione del bambino “legalmente”, basta che la testa del piccolo sia tecnicamente ancora nel corpo materno.

Abbiamo omesso le righe successive per la scabrosità del fatto. Chi desidera può leggere l’intero articolo sul sito della fonte

C’è un’altra questione da considerare ovvero l’espianto di ghiandole endocrine particolari come il timo, il fegato e addirittura il cuore (fonte pieroiannelli.com). Entusiasmo, coraggio e compassione sono le emanazioni energetiche legate a queste ghiandole. E non parliamo del cervello da quale si possono estrarre le ghiandole pineale e pituitaria, i relativi chakra della polividenza e del legame con l’Assoluto; magari servono a qualcuno. Ma sono solo congetture, non fateci caso…

Proseguendo con il caso dei bambini dobbiamo ahimè segnalare il legame con la politica italiana ed il traffico di minori con l’estero. Strane collusioni, più o meno come quei legami tra l’UNAR e le associazioni gay, lo stesso UNAR e MIUR che agevolano associazioni come AGEDO, Associazione Genitori Di Omosessuali. Gli stessi genitori che si sentono “malati” ¹ rispetto ai loro figli “diversamente etero” per usare un neologismo, pratica così di moda oggi per confondere con gli ossimori; una dissonanza cognitiva a livello linguistico.

Riportiamo dal blog di Fabrizio Gatti legato a l’Espresso:

Conferenza alla Camera per sostenere la rimozione del magistrato Della Monica che ha scoperchiato lo scandalo. Coinvolto nell’operazione anche il Consiglio superiore della magistratura

Schermata 2017-03-23 a 09.30.09
Il Pd si schiera contro i genitori che hanno denunciato i ladri di bambini. Almeno questo appare leggendo oggi l’agenzia d’informazione di Aibi, l’ente milanese accusato da decine di famiglie per aver ritardato di tre mesi la segnalazione di una banda di pedofili in Bulgaria e per aver omesso di denunciare un’organizzazione di trafficanti di minori che operava tra la Repubblica Democratica del Congo e l’Italia.

continua sul sito della fonte

E senza scomodare giornalisti d’inchiesta come Gianni Lannes, del quale invito a visitare il sito, andiamo a leggere cosa ci dice il giornale di Eugenio Scalfari sul traffico di bambini:

LAGOS – La polizia nigeriana ha scoperto una nuova “fabbrica dei bambini”: gli agenti hanno infatti liberato sedici donne tra i 17 e i 37 anni costrette alla gravidanza per mettere i loro figli in vendita, che erano tenute segregate in una casa nella città di Aba, nel sud del paese. Il proprietario dell’appartamento, già coinvolto in un traffico di esseri umani, è stato arrestato. La persona arrestata, ha riferito il portavoce della polizia, era già stata fermata nel 2011 con l’accusa di aver costretto altre 32 ragazze a gravidanze forzate. Per i loro figli erano stati offerti 200 dollari ciascuno.

Ah, così per riscattare il ruolo di Scalfari e della sua Repubblica.it questo è quanto afferma il filantropo

scalfari-e-i-poveri.png

Per esteso ha detto: “Gli uomini hanno bisogni primari come gli animali. Noi ci inventiamo i desideri, ma i poveri, salvo pochissimi, non hanno bisogni secondari”

 


¹ Il termine è stato uscito dalla bocca della presidente AGEDO locale durante una intervista. “Parla affinché io ti veda” affermava Socrate. A quanto pare involontariamente ha detto la verità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...