Solo per chi vuole ascoltare…

Quando un individuo inizia il cammino per meritarsi l’appellativo di Essere Umano si sente spinto da una forza interna che lo rende bene o male distinto dall’individuo-massa. E capita anche che, nel suo girovagare anelante la meta, senta la necessità di ricevere messaggi. È ovvio che essi si plasmino in conformità al periodo temporale in cui vive e quindi si imbatta per esempio nella locandina di un film di un regista illuminato, di quelli buoni chiaramente ;^)

È così che ci hanno occultato le cose più importanti; nei posti più evidenti, tutt’altro che nascoste da occhi indiscreti. È così; se si vuole occultare qualcosa di valore il posto migliore è sotto gli occhi di tutti, in un posto discreto ma visibile.

Ecco quindi come gli antichi testi esoterici sono oggi le pellicole cinematografiche. Nei film come “Dejà vu” o “Cocoon” oppure “Contact” o le saghe di “Star Trek” o di “Star Wars” fino a “Interstellar” sono presenti messaggi per chi vuole ascoltare, oppure piccole perle nascoste che spronano alla loro ricerca che lo stesso vigore di un bambino, mai stanco, mai sazio, spinge a scovare.

A corrobrare quanto affermato troviamo tra i consulenti tecnici di queste pellicole rinomati scienziati, fisici delle particelle, tra i quali possiamo menzionare Steven Hawking che in un episodio di Star Trek ha addirittura impersonato la parte di se stesso! Essi hanno avuto lo scopo di portarci a conoscenza l’avanzamento della tecnologia e della sua fattibilità, tutt’altro che relegata al campo della fantascienza. Spesso queste pellicole sono più da intendersi come documentari piuttosto che film.

star-wars-a-new-hope-roger-ebert-20th-century-fox

Questo è uno dei moderni sistemi di dialogo tra Anime erranti alla ricerca di un riscatto, di un sentirsi utili sebbene stranieri in terra straniera.

Ma anche qui le insidie del Male fanno capolino perché, anch’esso parte della Creazione, non smette di fare la sua parte di insegnante.

Esso risponde con le stesse armi con l’intento di depistare, di raccogliere a sè e deviare quante più Coscienze possibili con il fine di confondere, dividere, screditare.

Una volta scoperto lo stratagemma degli emissari di Luce ne hanno preso l’idea ed hanno prodotto pellicole astutamente devianti come “Matrix” o “The man in black”.

Su “Matrix” è già stato scritto un’articolo che si trova QUI; la pellicola “The man in black” è invece stata prodotta per depistare il documentario menzionato dal Primo Ministro russo Medvedev che lo cita nel famoso fuori onda che trovate QUI.

Questo il documentario consigliato:

 

Buon viaggio e cerchiamo di rimanere sintonizzati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...