Impianti sottocutanei RFDI anche in Italia

A breve ce lo proporranno come i vaccini. Si cominci così, spianando la strada con informazioni su scoperte “innovative e rivoluzionarie” ma vecchie di lustri. 135248374-759bdd6f-a321-447f-911c-be472e50fc41A farci credere quanto siamo tecnologicamente progrediti è questo articolo apparso sul quotidiano La Repubblica che tesse le lodi di un dispositivo a quanto pare sottocutaneo (nell’articolo non è menzionato ma è sottinteso). Basta infatti vedere le slide a metà articolo nelle quali si legge appunto che il chip lo hanno già gli animali da compagnia e da allevamento; cosa ci vuole a farlo accettare anche al genere umano?

È sufficiente giustificare il mezzo, come di fatto scrive il giornalista Emiliano Vitaliano a riguardo dei pirati informatici:

L’idea di trasformare il corpo umano in un trasmettitore vivente (sempre per contrastare i pirati informatici) non è nuova…

oppure, se non basta la paura del furto di password, è sufficente menzionare la salute ed il monitoraggio medico:

Uno dei potenziali impieghi risulta l’ambito biomedico, in relazione a tutti quei casi in cui è obbligatoria una condivisione dei dati certa che garantisca l’identità del paziente (per esempio, la somministrazione dell’insulina)…

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...