Il tempo della confusione prima della rivelazione?

A cura di Andrea Pilati

Più volte abbiamo scritto riguardo la confusione e quanto questa condizione sia funzionale al dominio, l’evoluzione del divide et impera. E fino a quando si trattava di parlare delle azioni di un governo essa cadeva a fagiolo e pennellava a tinte nette il quadro e il suo soggetto. Ma poi si è notato che questa confusione è arrivata anche tra coloro che abbiamo preso come riferimento per ottenere le risposte che avrebbero smascherato i potenti (sempre meno potenti) e le loro contraddittorie ed interessate affermazioni.

Poi…

Gramiccioli
David Gramiccioli

Afferma David Gramiccioli:

2020 – Aprile, Stati Uniti d’America. Il controverso dottor Shiva, quello che ha mentito spudoratamente sulla mancata stretta di mano negatagli, secondo il suo racconto, da Robert Kennedy, smentito clamorosamente dalle prove fotografiche, rilascia un’intervista nella quale afferma che tutti i ceppi da lui analizzati ricondurrebbero al laboratorio di Fort Detrick in North Carolina, ovviamente una tesi del genere incrimina il presidente Trump, non tiene il ruolo svolto dal Deep State in questo caso, visto che lo Stato Profondo ufficialmente, nell’opinione pubblica, fa parte della teoria del complotto e permetterebbe alla Cina di cavalcare quest’onda: sentito, il virus viene dagli Stati Uniti d’America, l’ha confermato un candidato repubblicano al Senato.

Fonte: https://www.facebook.com

Il Dott. Shiva nella intervista fa affermazioni interessanti circa il valore del sistema immunitario il coinvolgimento di Anthony Fauci nei crimini sanitari sul caso AIDS che ha creato milioni di morti. Il dott. Shiva ha inoltre affermato che Robert Kennedy è un politico che, sebbene sia contro i vaccini, sostiene Hillary Clinton la quale ne è invece sostenitrice.

Lo sentite qui, da 4′:50″ in poi:

Questa ultima affermazione stride con quella di David Gramiccioli. A chi credere?

Devo dire che anche a me ha suonato strano la menzione su Robert Kennedy “complice”, si fa per dire, della Clinton e mi sono riservato commenti. A questo punto prendo dal Dott. Shiva quello che mi serve ma queste cose non fanno bene a chi cerca di comprendere.

È poi la volta di un nostro connazionale, il Dott. Pasquale Bacco che in una intervista su Byoblu presenta i dati raccolti da una indagine volta a comprendere la letalità del Covid 19 su di un campione eterogeneo di popolazione.

Le parti interessanti di questa intervista sono quella nella quale asfalta il noto Nobel per la menzogna, Roberto Burioni e quella della precisa e decisa presa di posizione riguardo la inutilità del vaccino, che in tanti spendono risorse per produrre con il governo pronto e prono a supportare.

Quella invece più controversa per mio conto, è quella riguardante l’affermazione sull’incidenza quasi nulla delle vaccinazioni anti influenzali e il tipo di alimentazione assunta dal campione di persone prese in esame. Altro studio invece afferma tutt’altro. A ragione di ciò riporto qui lo stralcio di un nostro articolo del 24 di marzo:

E’ lecito supporre che tali eventi possano essere una concausa, come i sopracitati fattori, alla preparazione di un substrato esplosivo all’entrata in scena di un nemico inaspettato come il covid-19. E’ un aspetto che è doveroso indagare senza “se” e senza “ma”! Specialmente alla luce di uno studio pubblicato su PubMed proprio a gennaio di quest’anno, condotto sul personale del Dipartimento della Difesa americana durante la stagione influenzale 2017-2018, il quale afferma che:

“la vaccinazione antinfluenzale può aumentare il rischio di altri virus respiratori, un fenomeno noto come interferenza virale”. Non solo ma tale “interferenza virale derivata dal vaccino era significativamente associata al coronavirus e al metapneumovirus umano“.

Fonte: https://traterraecielo.live/2020/03/24/se-ci-fosse-il-vaccino/

Poi senti ancora il Dott. Bacco che afferma che il gruppo controllato ha mostrato l’assenza di correlazione tra regime alimentare e protezione anti virale, mentre, invece, un articolo apparso su Il Corriere afferma l’importanza dell’alimentazione e della salute del microbiota intestinale. Lo trovate qui: https://www.corriere.it/

E, a riguardo, come non menzionare anche il Dott. Berrino, che sull’argomento, dal suo sito afferma:

Franco Berrino
Dott. Franco Berrino

Grandi studi epidemiologici che seguono centinaia di migliaia di persone, in Europa e negli Stati Uniti d’America, di cui conosciamo le abitudini alimentari, hanno dimostrato che chi ha un’alimentazione ricca di fibre vegetali, soprattutto di cereali integrali, muore meno, oltre che di diabete, di infarto e di cancro, anche di malattie infettive.

Fonte: https://lagrandevia.it/lettera-del-dott-franco-berrino/

Cosa dire poi riguardo alla seconda ondata virale in ottobre? Il dottor Bacco la da per scontata, con tutte le implicazioni del caso, le relative restrizioni, il panico autunnale, un sopito argomento dei quotidiani in tenuta estiva che ogni tanto ce lo ricorderanno sotto l’ombrellone, per rovinarci l’estate…

Poi, dallo Spallanzani di Roma, il Dottor Puro…

Dottor Puro, Spallanzani, Roma.png

Nell’articolo si legge:

Il dottor Puro alla conduttrice Barbara D’Urso ha anche spiegato che non ci sono evidenze scientifiche che possano attestare una ripresa ripresa del covid-19. “Non ci sono assolutamente evidenze. Come in altre malattie infettive, – ha detto -, si pensa che la cosa possa avvenire”. Al momento, spiega però il medico, “non si è verificata in maniera significativa come con i cugini del coronavirus, cioè la Sars e la Mers che abbiamo conosciuto negli anni passati. E’ una ipotesi che la scienza considera ma al momento non c’è evidenza”.

Fonte: https://www.secondopianonews.it/

Confusi? Bene, allora ci avviamo alla conclusione. Continuiamo…

Ad avvallare la tesi del volontario spargimento di falsità per confondere, riporto ora una notizia che non genera confusione in sé ma conferma la totale dialettica menzognera del Roberto. E perché mentire se non per difendere i propri opportunistici interessi? Un giorno, nella Norimberga Celeste, anche tu Roberto dovrai toglierti la maschera e, insieme a tutti i tuoi “colleghi”, confrontarti con l’inappellabile giudizio della tua Coscienza, oggi svilita dalla vendita della tua anima.

Questo il confronto tra le affermazioni del Roberto e quelle del coraggioso e onorabile Dottor De Donno, reo di avere sviluppato una terapia che ha il grave effetto collaterale di salvare delle vite:

…Roberto Burioni, che ospite di Che tempo che fa aveva affermato: “La plasmaterapia è una tecnica già in uso, si vedrà nelle prossime settimane se funziona. Ha dei limiti, perché serve molto plasma di persone guarite e ce ne sono poche. Questi plasmi non sono la soluzione ideale, sono costosissimi e difficilissimi da preparare, si basano sulla disponibilità di persone guarite che non sono tantissime, è un approccio di emergenza, se si dimostra che anticorpi funzionano possiamo riprodurli artificialmente in laboratorio”.

Giuseppe-De-Donno.jpg

 

De Donno, stamattina in radio si è sfogato con una certa amarezza: “La plasmaterapia è l’unica terapia specifica per il Coronavirus, si destina il plasma solo a pazienti che non abbiano storie di insufficienza respiratoria per più di 10 giorni. Oggi noi a Mantova abbiamo il maggior numero di pazienti nell’ambito di questo protocollo e nella nostra sperimentazione non abbiamo avuto alcun decesso tra 48 pazienti con polmoniti”. E poi: “Leggo corbellerie immani sulla plasmaterapia, oggi ho letto di chissà quali indagini che vanno fatte e di una terapia costosa, noi non abbiamo avuto reazioni avverse e gli indici di infiammazione si sono ridotti, per cui oggi quei 48 pazienti sono tutti a casa con le loro famiglie. Riguardo i costi, tenendo conto di tutti gli elementi, dalla sacca al personale alla macchina e ai reagenti, ogni sacca da 600 ml costa 164 euro. Per un paziente la usiamo da 300 ml, vuol dire che ne costa 82 a terapia, più o meno quanto gli integratori per la palestra. Se sono tanti per salvare una vita non ho capito nulla della medicina”.

Fonte: https://www.tpi.it/

Conclusioni

Sarà una mia percezione ma pare che ogni giorno che passa aleggi nell’aria una sensazione di incertezza, tra dichiarazioni ufficiali, smentite non ufficiali, affermazioni contrastanti tra ricercatori indipendenti. Pare vi sia un costrutto di dialettica senza una direzione univoca, dove si inneggia a tutto e al contrario di tutto… Siamo passati dallo tsunami epidemico, improvviso, inaspettato, palesemente programmato e minuziosamente diretto (gran plauso al regista), che ha causato la morte per asfissia da libertà delle anime di molti, tanto che ora se ne vedono le cicatrici bendate da stoffe su bocca e naso, quasi a comunicare un “accetto e non parlo”, a uno stordimento mentale capace di rendere le già apatiche masse non più in grado di intendere e volere. Se poi mettiamo un pizzico di confusione anche tra le fila dei dissidenti allora siamo di fronte ad un gioco sadico e sagace, con l’obiettivo, non dichiarato ma dimostrato, di demolire le capacità intellettive, destabilizzare l’equilibrio emozionale anche di coloro che cercano di mantenersi saldi sul ponte di una nave in tempesta. E se così attua il Male allora sta solo dimostrando di essere in grave difficoltà.

Sta a noi resistere perché non ci vorrà molto a che tutto crolli; è sempre andata così.

Un pensiero riguardo “Il tempo della confusione prima della rivelazione?

  1. A proposito di “sensazione di incertezza, tra dichiarazioni ufficiali, smentite non ufficiali, affermazioni contrastanti tra ricercatori indipendenti.” 😁

    “infodemia s. f. Circolazione di una quantità eccessiva di informazioni, talvolta non vagliate con accuratezza, che rendono difficile orientarsi su un determinato argomento per la difficoltà di individuare fonti affidabili.”

    Fonte TRECCANI

    Peccato si affidi troppo ai giornali mainstream per dare un significato a questo neologismo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...