Ricordate il potere del “NO”? C’è chi ha detto “NO” e c’è chi dice “NO”

A cura di Andrea Pilati

Ho messo in intestazione l’immagine del grande Giordano Bruno, che la Chiesa cattolica, se fosse portatrice di onestà, dovrebbe elevare a Santo solo per il coraggio delle sue scelte. L’ho messo perché voglio trasmettere a noi tutti il messaggio che lui non era quel corpo ma l’energia che lo vivificava. E la stessa energia deve ora pervadere le nostre coscienze in questo momento di scelta impellente, perché il tempo è finito e pare siamo alla fine dei tempi, finalmente. Quella stessa energia che, guidata dalla intelligenza che avremo dovuto coltivare ed elevare negli anni precedenti che ci sono stati concessi, deve muovere le nostre azioni. La prima delle quali è quella guidata dal potere del “NO”.

Qualche giorno fa ho registrato un video messaggio dove, alla fine, spiego come fare una rivolta intelligente, pacifica ed efficace. Di nuovo, due semplici lettere, “NO”.

La forza dello Spirito si misura dal coraggio, e il coraggio si misura dalle scelte. Così vogliamo dare merito a coloro che il coraggio lo stanno dimostrando. In questo anno si sono mosse dense energie del Male, molto, molto potenti, con emissari al massimo della loro espressione e determinazione. Implacabili portano avanti la loro agenda, sfacciati, sprezzanti delle regole umane che obbligano al rispetto per l’umano essere. Bisogna avere coraggio, oggi più che mai, non solo ad alti livelli; ora tocca a tutti. Anzi, ad alti livelli questi emissari operano senza tregua e con maggiore libertà avendo loro corrotto tutti i vertici, comprato le loro anime, falsificato tutti i dati, confuso le informazioni, infangato personaggi onesti (perché a loro l’onestà infastidisce, come la luce accecante agli occhi di chi vive di tenebre).

Ma le voci delle nostre Coscienze, sebbene ancora timide, incoscienti delle forti energie cosmiche che vengono in aiuto disinteressato di tutti coloro che ne fanno disperata richiesta, non riescono più a tenere freno e devono esprimersi. Per questo accadono certi fatti…

È successo a Feletto, piccolo Comune del Canavese, dove il sindaco, Stefano Filiberto, ha fatto esternazioni encomiabili:

Sindaco di Feletto.png

Stefano Filiberto, sindaco di Feletto canavese.jpg
Il sindaco di Feletto, Stefano Filiberto

Il primo cittadino, infatti, si scaglia contro il premier Conte e la Regione Piemonte: «Le ordinanze sono illegittime così come il Dpcm di Conte. Si sta concretizzando una dittatura: neppure durante la Seconda Guerra Mondiale furono lesi in questo modo i diritti alla circolazione e alla libertà di culto».

Per Filiberto l’emergenza Covid non esiste: «Ho fatto un’indagine sui deceduti nel mio Comune e risultano nella norma con gli anni passati. Per questo non ho fatto nessuna ordinanza restrittiva e non multiamo chi deambula per strada».

Fonte: https://www.lastampa.it

Inutile dire che i commenti sono stati tutti caustici, da gogna mediatica. Ma vi posso assicurare che anche questi sono pilotati e, se serve, censurati. È capitato alla mia persona: quando un servizio su di me, riguardante una multa comminatami in modo arrogante e fuorilegge, era uscito nella edizione on line di un giornale locale, subito si sono scatenati commenti denigratori. Ho provato due o tre volte a postare un mio commento in risposta, ma non è stato pubblicato. Stessa sorte per altri positivi commenti alla mia vicenda, fatti da amici. Quindi chapeau a questo sindaco canavesano. Mi ricorda il sindaco di Resana, Loris Mazzorato, del quale si possono trovare in rete le “gesta”; ma basta leggere le scritte sulla sua maglietta per capire di chi stiamo parlando.

Loris Mazzorato
Ex sindaco di Resana, Loris Mazzorato

E non dimentichiamo che anche un altro sindaco ha deciso di esternare i propri velati ma forti dubbi su questa “truffa” geniale (ma è facile fare i geniali quando hai in mano i poteri politici mondiali, le organizzazioni “umanitarie”, tutti media, i gruppi di debunker con i loro siti di melma, e soprattutto quando hai a disposizione palate di soldi da coprire tutti…). Vale la pena ricordare il sindaco di Venezia, menzionato in un articolo precedente. Ma ripetere non fa male:

Oppure Riccardo Szumski, il sindaco di Santa Lucia di Piave che, tra le altre cose, intercala con poco velati dubbi sui dati e sulla gestione del governo.

3 pensieri riguardo “Ricordate il potere del “NO”? C’è chi ha detto “NO” e c’è chi dice “NO”

  1. CORONAVIRUS FASE 2, NUOVA ORDINANZA DEL PRESIDENTE SANTELLI: “PER LA RIPARTENZA MISURE NUOVE CHE PARLANO IL LINGUAGGIO DELLA FIDUCIA”
    Presidenza – Catanzaro, 29/04/2020
    Ho appena firmato un’Ordinanza per la fase 2 di ripartenza.
    Misure nuove, al pari di altre regioni e alcune uniche sul territorio nazionale; tutte parlano il linguaggio della Fiducia.
    Poiché in queste settimane i calabresi hanno dimostrato senso civico e rispetto delle regole, è giusto che oggi la Regione ponga in loro fiducia. Sapranno dimostrare buon senso nel gestire i nuovi spazi di apertura che la Regione ha deciso di consentire, anche oltre il dettato del Governo.
    https://www.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view.cfm?17645
    _____________________________
    In questo momento vorremmo essere tutti Calabresi.

    "Mi piace"

Rispondi a Giuliano C. Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...