La pandemia è il pretesto, il sipario dietro al quale…

A cura di Andrea Pilati

Non dimentichiamoci che, ogni volta che vi è un evento che attira e canalizza l’attenzione delle masse, da un’altra parte si stanno svolgendo azioni che, se fossero notate dai più porterebbero a rifiuti, indignazioni fino ad arrivare a rivolte. Oppure si vuole nascondere qualcosa di piacevole, qualcosa che allevia gli animi degli uomini ma li renderebbe liberi e non più cibo per i sadici al governo. Ma andiamo per gradi:

Così ci hanno detto loro all’inizio del secolo scorso…

Il capitale deve proteggersi in ogni modo possibile con alleanze e legislazione. I debiti devono essere riscossi, le obbligazioni e i contratti ipotecari devono esser conclusi in anticipo e il più rapidamente possibile. Quando, mediante processi giuridici, le persone comuni perderanno le proprie case, diventeranno sempre più docili e saranno tenute a freno con più facilità attraverso il braccio forte del governo al potere, azionato da una forza centrale di ricchezza sotto il controllo di finanzieri di primo piano. Questa verità è ben conosciuta tra i nostri uomini di spicco, adesso impegnati nel costituire un imperialismo del Capitale che governi il mondo. Dividendo gli elettori attraverso il sistema dei partiti politici, possiamo fare spendere le loro energie per lottare su questioni insignificanti. Di conseguenza, con un’azione prudente abbiamo la possibilità di assicurarci quello che è stato pianificato così bene e portato a termine con tanto successo.

Stralcio di un articolo apparso su USA Banker’s magazinela rivista dei banchieri americani, agosto 1924

Ripreso dal sito: https://www.ariannaeditrice.it/

Da lì in poi si ricorda la grande crisi del 1929, la seconda guerra mondiale, l’inizio dell’era nucleare… Un escalation di orrore e terrore in tutto il mondo, ma in forma sommessa. Mentre l’Europa veniva liberata da americani e russi (sì, anche dai russi), si spegnevano le luci sullo spettacolo teatrale appena concluso, per aprire il sipario nella successiva recita a guida americana dove si procedeva all’acquisto di tutti gli Stati attraverso l’indebitamento senza fine. Una volta sottomessi, gli Stati hanno dovuto eseguire gli ordini del loro padrone. Quegli uomini che, in alcuni casi, hanno osato alzare la testa sono stati resi innocui. Gente come Bettino Craxi, Aldo Moro, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Adriano Olivetti, solo per citare alcuni italiani.

Ma corriamo dietro il tempo e arriviamo ai giorni nostri.

Anthony Fauci.jpg
Anthony Fauci in secondo piano

Alcune notizie sono passate sotto banco, ma sono comunque passate, perché le cose Loro ce le dicono, siamo noi a non vederle. E così, a un certo punto, Trump ha iniziato a parlare di Anthony Fauci, il consigliere del governo per l’emergenza Sars-coV2, pennellandolo a velate tinte come un’astuto faccendiere del Deep State. Attendiamo ulteriori sviluppi…

Poi un’altra notizia arriva più o meno negli stessi tempi, ed è importante, ancora più del virus stesso. Per esso passa, ma i soldi restano e senza quelli il virus non avrebbe potuto essere ingegnerizzato. A quanto sembra sempre l’amministrazione Trump decide di nazionalizzare la FED, quella società privata paritetica alle nostre Banche nazionali che nazionali non sono più da decenni. Per chi è informato in produzione di denaro e sua distribuzione, questa è una notizia che cambia tutti gli scenari e la commedia prende altre pieghe e devierà dal finale previsto.

Altra bella notizia è la decisione di Trump di interrompere i finanziamenti all’OMS, di proprietà di zio Bill (Gates), per avere mentito sui dati e sui protocolli di cura di questo virus nato dalle mani dell’uomo. Sempre lo stesso uomo, pare.

E non passano tanti giorni che un’altra importantissima notizia giunge alle sponde degli informatori di confine come noi, e non solo. Gli USA non sono più quotati in Borsa! Sembra una notizia farlocca ma è così. Andate a vedere sul sito del SEC (Security Exchange Commission, paritetica alla nostra Consob, l’organo di controllo delle S.p.A. quotate in borsa.) per verificare come anche l’Italia sia considerata una “ditta”.

Ma non è da sola

SEC Elenco Stati.png

Primo ministro Giappone Shinzo Abe.jpg
Il premier giapponese Shinzo Abe

Altra notizia: è di questi giorni l’annuncio che anche il primo ministro giapponese Shinzo Abe voglia togliere i fondi all’OMS. Sembra quasi che ci sai “qualcuno” che dica loro cosa è opportuno fare…

Ah, una cosa molto importante, pure questa, è che si sono pronunciati i rappresentanti di tre Stati che possono stampare moneta e quindi senza debito.

Quel “qualcuno” menzionato prima potrebbe per caso essere collegato a questi avvistamenti?

Interessante avvistamento. Curioso quello che succede dal minuto 6 in poi… oscurato poco dopo la pubblicazione di questo articolo!

 

Altro interessante avvistamento. Valuti il lettore. Sono 40 satelliti in fila indiana? Ma quando mai?

I giornali  naturalmente si affrettano a dire che sono solo i satelliti di Elon Musk (40 satelliti, tutti in fila col resto di due). Non so perché ma stento a crederlo.

Vi dico una cosa che abbiamo già scritto ma fa sempre bene ribadirla: al mondo vi sono pochissime persone che hanno in mano tutto. E quando dico “tutto” non sto usando un’eufemismo. È proprio così. La Vanguard è la multinazionale dalla quale si diramano tutte le altre multinazionali, le quali si dividono ancora e ancora e ancora. E nella loro suddivisione troviamo rami che vanno dalle industrie del tabacco, a quelle dell’agricoltura, alle banche e fondi di investimento… fino ai governi. Come abbiamo visto sopra.

Una cosa così, insomma

Vanguard piramide.jpg

Bene, consideriamo ora una delle ipotesi che potrebbero essere legate proprio alla rivoluzione che potremo vedere essere messa in atto da qui a poco.

Da non molto è stata confermata la notizia, anch’essa di non poco conto, che il progetto, prima ostacolato, sullo sviluppo di una apparecchiatura basata su Low Energy Nuclear Reaction, (L.E.N.R.) ridotta in “fusione nucleare fredda”, ha avuto accesso al finanziamento europeo, con il quale potrà essere portata avanti più velocemente.

FRANCESCO-CELANI
Dott. Francesco Celani

Il progetto CleanMHE (17 Gruppi Internazionali, oltre 100 Ricercatori) è stato sviluppato anche grazie alla collaborazione del Dott. Francesco Celani (qui la nostra intervista esclusiva) e ha ottenuto il lusinghiero, quanto raro, punteggio di 5/5 superando i vari e diversificati progetti scientifici presentati alla EU.

Ricordo che il Dott. Celani, due volte candidato al Nobel per la pace, è stato nostro ospite al convegno “Tra menzogna e verità” tenutosi il 13 ottobre a Biella. È stato un onore averlo con noi e siamo ancora più felici nel condividere questo suo ultimo successo.

Ora, in conclusione, e se il mondo che si sta preparando dietro il sipario fosse un mondo di energia libera, di denaro per tutti coloro che se lo meritano, e con il quale misurare i propri meriti, di libertà dalla schiavitù della paura e di salute e longevità per tutti quelli che hanno passato “l’esame”… Non sarebbe una gran cosa? Credo che questo periodo di rivelazione o Apocalisse (dal greco: https://etimo.it/?term=apocalisse) mostri e dimostri la realtà dell’animo umano e di coloro in grado di dimostrarsi tali e meritarsi tale appellativo. A mio modo di vedere saranno loro quelli che passeranno l’esame. Io ho deciso di partecipare, comunque vada… E tu?

7 pensieri riguardo “La pandemia è il pretesto, il sipario dietro al quale…

    1. Bellissimo articolo che rende semplice e chiara la visione di uno scenario che persone come Ugo Mattei hanno dovuto lasciare senza poter rendere noto
      Grazie Andrea per il suo continuo ed assiduo lavoro di denuncia e grazie per aver desiderio così facendo di risvegliare i dormienti.
      Io ci sono

      "Mi piace"

  1. Ritengo che se tutti avessimo un atteggiamento, un pensiero positivi (sembra ridicolo detto così ma comprendimi) si creerebbero le condizioni necessarie affinché il maligno scompaia… noi le risposte le vogliamo dai politici, che non servono più e ce l’ha detto un rapper nel 2015:

    “Perché non c’erano i politici? “Perché non servono. Le cose non si decidono più a livello politico”. “La politica – diceva Jovanotti dopo essere stato a un evento organizzato dal Club Bilderberg – “amministra questa situazione, ma le decisioni non le prende più la politica”.

    … ma la risposta siamo noi, con le nostre scelte, le nostre azioni, i nostri pensieri…

    "Mi piace"

Rispondi a Ivan Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...