L’opinabile libertà di scelta del Sistema e del suo megafono

Il megafono strilla, bisogna gridare: “scandalo, scandalo!”. Elena Bottaro è morta di leucemia perché i genitori le hanno negato la chemioterapia e hanno seguito il metodo “Hamer”. Ma Repubblica non ci sta e grida, supportando il verdetto di omicidio da parte dei genitori, colpevoli di avere fatto una scelta consapevole per salvare la figlia. Alla morte non si scampa; qualcuno lo dica ai luminari della scienza.

Però c’è una cosa interessante che Repubblica sottolinea e, facendo ciò, segna un autogoal.

la ragazza non ha mai avuto modo di costruire una propria libertà di scelta delle cure,

Ma come, se si chiede la libertà di scelta per la profilassi vaccinale tutto è negato per “l’immunità di gregge” mentre qui invece è parere della sentenza. Mettetevi d’accordo perché secondo me siete un tantino confusi.

PADOVA. Condannati a due anni per aver consentito (o forse addirittura indotto a ) alla figlia minorenne ammalata di leucemia di rifiutare la chemioterapia. Eleonora Bottaro, che nel 2015 aveva ancora 17 anni, fu curata, con il consenso di Lino e Rita Bottaro, i suoi genitori, con il metodo Hamer di cui loro erano seguaci (Seguaci? N.d.R.):  vitamine e cortisone. In pochi mesi la ragazza, che poteva essere probabilmente salvata, morì. Precedentemente la coppia era stata prosciolta. 

Secondo la procuratrice aggiunta Valeria Sanzari, che ha indagato subito madre e padre per omicidio colposo aggravato dalla prevedibilità dell’evento, la ragazza non ha mai avuto modo di costruire una propria libertà di scelta delle cure (lo avete scritto voi, quindi è contemplata oltre che possibile N.d.R.), in quanto sempre iperprotetta e “plagiata” dai genitori.

“Credo nella giustizia divina, non ho sbagliato nulla, rifarei tutto quello che ho fatto, solo Dio sa quanto ha sofferto mia figlia”. La madre di Eleonora ha commentato così la condanna al termine dell’udienza.

Fonte: https://www.repubblica.it/cronaca/2019/06/20/news/padova_rifiuta_chemio_genitori_condannati-229234796/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P7-S1.8-T1


Note: per approfondimenti sul Dott. Hamer

https://traterraecielo.live/2017/07/10/e-morto-geerd-hamer-pensava-di-curare-tumori-con-la-psiche/

Un pensiero riguardo “L’opinabile libertà di scelta del Sistema e del suo megafono

  1. E’ chiaro che in un caso simile i bardi della scienzah ufficiale non perdano tempo a condannare e mistificare… Ma, vado a memoria, basti considerare che le cifre ufficiali danno 189.000 morti l’anno per cancro ma con copertura registro tumori intorno a circa il 70%. Non è così pessimistico osservare che laddove il registro tumori dovesse raggiungere la copertura del 100% quelle persone potranno lievitare da 189.000 a 200.000 almeno. Ora: 200.000 persone l’anno in cura chemioterapica sono 548 persone al giorno e 548 persone al giorno sono 22,8 persone ogni ora ovvero 1 ogni 3 minuti circa! Il costo di 6 cicli di chemioterapia con Docetaxel associato a Carboplatino per 100 pazienti: 548.955,00 euro ovvero 5489 *200000 = 1.097.800.000 €

    Ma lo fanno per aiutare le persone non per soldi… che carini… Santi! come disse qualcuno. Chiaro adesso perché bisogna colpirne una per educarne 1000??

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...