L’Africa si ribella

Come più volte affermato, il Sistema di dominio inizia a non riuscire più a tenere le fila dei suoi burattini e tutta la sua barca inizia a riempirsi d’acqua da tutte le falle che, piano piano, inavvertitamente, si aprono in direzione inaspettate. Queste falle sono le Coscienze degli Esseri umani che vogliono farsi valere per quello che sono, quasi fosse l’ultima occasione per dire “sono vivo!”. Coscienze che in questi tempi ascoltano il preponderante “Basta!” urlato da dentro; una voce fuori dal coro si leva. Da ogni parte del mondo, in modo più o meno equilibrato ma animato da sentimento di riscossa, sempre più persone divengono individui nel momento in cui prendono in mano la loro vita cambiandone il destino, già segnato da una monotona genetica (vedi QUI). E da dove parte la rivalsa? Dove meno te lo aspetti, da coloro per secoli dominati, schiavizzati, sfruttati ed ora migrati: dal continente africano.

Mohamed Konarè ne è il leader, leader del Movimento Panafricano; lo abbiamo già visto e menzionato QUI. Chi parla rischia grosso, come successe per esempio ad altri leader africani che si opposero alla dittatura monetaria estera, come Thomas Sankara (vedi QUI); ma in questi ultimi tempi è molto difficile che si venga uccisi o “suicidati”, siamo troppi a renderci conto e reagire. Succede un po’ come con i loro fantocci, via uno già pronto un altro, come le caramelle in un dispenser .

Ed ora lasciamo spazio ad un appello al quale ci uniamo con la forza della determinazione. (un “grazie” a Massimo Mazzucco per questo video)

 

Massimo parlava di questo, e ringraziamo Mohamed Konaré per il coraggio che dimostri:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...