Fratellanza Bianca Universale

Pensiero di giovedì 6 settembre 2018

Da millenni gli istinti hanno avuto tutto il tempo di svilupparsi nell’uomo, mentre invece le facoltà di discernimento e di ragionamento, che in lui sono apparse molto più di recente, non sono ancora saldamente radicate. In realtà la saggezza è anteriore a tutte le altre virtù; ma siccome essa appartiene a una regione molto lontana dagli istinti che abitano nell’uomo, deve fare un lungo cammino per manifestarsi in lui, e per di più non sempre è ben accetta.

La saggezza è addirittura anteriore alla creazione del mondo. Nel Libro dei Proverbi essa si presenta così: «Io, la Saggezza, fui creata dall’Eterno come la prima tra le sue opere. Dall’eternità sono stata costituita, fin dal principio, prima dell’origine della terra. Fui generata quando non esistevano gli abissi, quando ancora non c’erano le sorgenti cariche d’acqua… Quando Egli disponeva le fondamenta della terra, io ero all’opera accanto a Lui ed ero la sua delizia ogni giorno». La saggezza è dunque apparsa per prima, è la primogenita di Dio, ma la sua discesa nell’uomo è avvenuta di recente, ed è per questo che occorrerà ancora del tempo affinché essa si radichi profondamente in lui.


Pensiero di giovedì 21 giugno 2018

Il fuoco ha molteplici usi: partecipa a tutte le operazioni chimiche, fonde i metalli, cuoce gli alimenti per renderli assimilabili, dà calore, dà luce, purifica… Ebbene, sul piano spirituale il sacrificio ha le stesse funzioni del fuoco.

Ogni volta che fate un sacrificio, accendete un fuoco. Per esempio, decidete di rinunciare a una cattiva abitudine: una materia comincia a consumarsi in voi, e libera un’energia che vi sostiene nel vostro lavoro. Ogni sacrificio è un dono che fate di voi stessi per ricevere in cambio energie più pure che vi consentiranno di andare più lontano, più in alto. Ecco perché il sacrificio è un atto magico: grazie a esso avete tutte le possibilità di costruire qualcosa di utile, di bello e di grande nel vostro cuore e nella vostra anima, ma anche nel cuore e nell’anima di tutti gli esseri.

Tratto dagli scritti di Omraam Mikhaël Aïvanhov

Prendo a spunto questi due scritti di Omraam Mikhael Aivanov, esoterista ed insegnante di origini bulgare (Srpci, Bulgaria, 31 gennaio 1900 – Bonfin 25 dicembre 1986), per aggiungere quanto sempre affermato circa il lavoro che ogni essere umano, che anela a diventare tale, dovrebbe intraprendere.

Per ottenere la Libertà, la Coscienza deve essere svincolata da tutte le zavorre che la tengono ancorata a terra, Lei (tu, io), con lo sguardo fisso al cielo come un angelo caduto a guardare casa e a cercare la strada per ritornarci da sveglia. La strada per la Libertà è il cammino del Fuoco Sacro con il quale avviene qualsiasi sacrificio in grado di dissolvere i legami con le zavorre. Sono per primi i legami materiali quelli dai quali ci dobbiamo liberare, poi quelli parentali (che non significa scappare da casa o chiedere il divorzio), infine quelli egoici, per trovarsi poi completamente nudi, esattamente come quando siamo nati, senza vergogna alcuna ma con la consapevolezza di tutto ciò che sta attorno e dentro di noi.

Saggio è colui che conosce Dio.

“Uomo conosci te stesso e conoscerai l’Universo e gli Dei” (Tempio di Apollo, Delphi, Atene)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...