Vaccini, chimica aviodispersa e i deliri di Burioni

Iniziamo luglio con le notizie sulla escalation di manifestazioni a favore della libertà di scelta sul tema “vaccini”. Ora, per dovere di informazione, occorre chiedersi se quelli che richiedono la libertà sulla profilassi vaccinale sono al corrente della reale efficacia dei vaccini ma soprattutto sul loro REALE scopo.

Vogliamo anche puntualizzare che tutta questa escalation di ribellione avviene proprio solo dopo la proposta dei 12 vaccini obbligatori. Solo da allora siamo diventati tutti epidemiologi e ci siamo domandati cosa i vaccini contenessero veramente. Abbiamo dovuto essere spronati a farlo proprio solo dopo questa legge scellerata; e prima, quando i vaccini erano 6? Se abbiamo scoperto che ogni singolo vaccino è deleterio, qual’è la differenza tra 12, 6, 4 o anche solo uno? Perché non ci siamo ribellati dall’inizio? La differenza è nel nostro stato di consapevolezza, molto basso; abbiamo bisogno di shock percettivi esagerati per renderci conto delle assurdità in cui viviamo.

Abbiamo bisogno di un terremoto per scoprirci solidali, abbiamo bisogno di vederci rapinare i soldi dalle banche fallite per sentirci presi in giro e abbiamo bisogno di questa legge sui vaccini per scoprire che siamo in dittatura.

Ma andiamo avanti…

Iniziamo estrapolando quanto afferma il sito di Michelangelo Coltelli, uno di quelli ingaggiati dalla Boldrini per la sua “task force” anti bufale e pro bavaglio, alias censura.

In questo post si afferma che l’alluminio lo ingeriamo quotidianamente ma ci piacerebbe sapere attraverso cosa. Lo inaliamo? Lo ingeriamo attraverso i cibi vegetali o animali? È presente nelle pentole e rilasciato in cottura?

L’allumino lo troviamo quasi sempre nei cibi in scatola, nelle lattine delle bibite (gli zuccheri e gli acidi della bevanda interagiscono con l’alluminio della confezione), nelle vaschette che utilizziamo per riscaldare o conservare i cibi. Inoltre, una volta ingerito, può passare il tessuto intestinale ma, come puntualizzano i medici seri e corretti, un conto è ingerire e un conto è iniettare. Nel primo caso l’apparato digerente possiede la caratteristica di sapere discernere le tossine e quindi espellerle, mentre nel caso di inoculazione si oltrepassa questa preziosa funzione selettiva. In ogni caso per l’alluminio è altamente sconsigliato il suo utilizzo.

Oltre all’alluminio i vaccini contengono altri elementi tossici o cancerogeni quali il glifosato, il glutammato, il mercurio…

Riportiamo il documento del CDC (Center of Disease Control, l’omologo della nostra AIFA) sul contenuto dei vaccini.

Vaccine_excipients-CDC

Dalle evidenziazioni da noi inserite facciamo notare che il Thimerosal o mercurio, neurotossico a QUALSIASI dosaggio, è ancora presente in alcuni vaccini prodotti nel 2011. Avrebbe dovuto essere messo al bando dal 2000, indicazione però attuata dalle industrie farmaceutiche “solo” otto anni dopo; perché mica potevano ritirare tutte le scorte. Ufficialmente hanno pensato bene di terminare la distribuzione delle rimanenze. Eh, il business.

I metalli pesanti che interferiscono con l’apparato cerebrale provocano la sua destabilizzazione danneggiando i tessuti neuronali provocando patologie quali autismo ed Alzheimer.

Per dovere di cronaca e per quelli che ancora dichiarano che l’autismo non ha correlazione con i vaccini andiamo a vedere allora cosa ci dicono le stesse case farmaceutiche:

E le stesse case farmaceutiche affermano anche che, a riguardo del vaccino anti influenzale non vi sono casistiche di efficacia del vaccino in quanto non vi sono prove documentali di decremento della patologia influenzale dopo la sua somministrazione. Come scritto qui:

 

Ma addentriamoci ancora nei meandri di queste sostanze chimiche spacciate per rafforzative del sistema immunitario ed andiamo a verificare cosa contengono oltre quello dichiarato dalle case farmaceutiche:

Questo è il rapporto stilato dal laboratorio dell’Università di Modena e Reggio Emilia a cura della Dottoressa Gatti.

Possiamo evidenziare che nei bugiardini viene evidenziato solo quello che serve. Ma tra i metalli pesanti evidenti e spacciati come adiuvanti spicca l’alluminio. E questo metallo pesante è comunque in buona compagnia.

Ma dove troviamo ancora l’alluminio?

Andiamo a verificare quello che ha rilevato l’ARPA Umbria nelle zone non urbanizzate della regione, a 500 metri d’altitudine e nei pressi di Perugia (fonte: disquisendo.wordpress.com)

Come è potuto essere presente nelle acque piovane se non disceso dall’alto come lo Spirito Santo? Attendiamo la task force di Greenpeace per scovare il colpevole che sicuramente sarà qualche industria chimica ma non certamente l’aviodispersione intenzionale attraverso aerei dedicati o di linea con additivi nei carburanti, come evidenziato dalla ricercatrice Ulrike Lohmann. Uno degli additivi, di fatto, è l’alluminio; quando si dice il caso!

Questo metallo pesante, alla pari di tutti i metalli pesanti, è neurotossico. Permettete un’assioma al di fuori dell’ambito medico: siamo assimilabili ad una autovettura con i filtri intasati. Al pari di un alcolizzato dopo una sbornia o di un tossico dopo una iniezione abbiamo deficienze cerebrali al punto da non essere in grado di reagire di fronte a tanta sfacciate evidenze. Accettiamo senza tante domande che passino sulla nostra testa aerei con evidenti spargimenti letali, in numero esagerato, ben oltre la norma, senza porci preoccupanti domande, senza telefonare agli organi di controllo. Permettiamo che relatori affermino che dobbiamo ridurre la popolazione mondiale (chi è il primo che si propone come suicida?) senza un moto di sdegno, senza una alzata di mano… Abbiamo assistito alle recenti conferenze sulla libertà di scelta e molte persone chiedevano al relatore quale vaccino fare e quale evitare quando, da una logica evidenza si poteva comprendere come siano TUTTI da evitare!

Chiunque accetti una prassi vaccinale anche solo monodose si allinea al sistema di degenerazione umano programmato dalla collusione politica e farmaceutica, al soldo dei veri Governanti. Se tra le fila dei manifestanti serpeggia la convinzione che i vaccini sono comunque indispensabili e utili allora questo sarà il cavallo di Troia utilizzato da chi ha organizzato la nostra degenerazione con il fine di renderci sempre più ottusi e dominabili. Ricordiamo che chi Governa veramente è esattamente come un sadico che gode e si nutre delle nostre energie; più noi stiamo male più lui se ne avvantaggia.

Torniamo all’entourage “scientifico” e parliamo di un medico, di quelli onnipresenti sul piccolo schermo e nelle emittenti radio.

È un medico di estesa fama che pontifica di vari palcoscenici mediatici e proferisce minacce ed insulti senza parafrasi verso chiunque sia contrario ai suoi dettami. Non diciamo il nome ma basta il cognome, che trovate nei tweet che vi mostriamo:

 

Radiano medici onesti che hanno avuto la colpa di esternare le loro perplessità sui vaccini perché hanno a cuore la salute dei loro assistiti, prima di tutto, e lasciano a piede libero e con la libertà di emettere sentenze questo personaggio deleterio almeno dal punto di vista deontologico per la comunità medica?

Al lettore la valutazione sul personaggio. Portereste da lui il vostro bimbo?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...