Il Sesso per raggiungere il Cristo

In piena Pasqua ci accingiamo a vivere un insieme di energie che coinvolgono i cristiani ma che influenzano bene o male tutti quanti.

Tutto nasce da dentro di noi e per legge di interconnessione o entanglement si dipana e diffonde intorno coinvolgendo chiunque sia in sintonia. Questo corrisponde per esempio anche all’atmosfera del Natale, che da secoli permea le genti di tutto il pianeta al 25 dicembre (Testimoni di Geova a parte che, sebbene non credano alla veridicità della data, sono coinvolti loro malgrado dalla onda energetica emessa da milioni di persone in tutto il mondo).

Ma va anche detto che non sempre le reazioni siano dovute a cause neutre e benefiche; basta pensare alla onda emotiva negativa scaturita dall’attentato alle Torri Gemelle l’11/09/2001. Così è anche, e forse soprattutto, per la Chiesa Cattolica, colei che detiene il sapere cristico e lo occulta con cura. Oggi però saltano fuori i gravi problemi che nel tempo tale pratica ha prodotto: la castità male intesa e peggio attuata ha prodotto stuoli di pedofili, preti gay dichiarati (ma se sono gay dichiarati allora l’astinenza dov’è?), prelati e suore frustrate.

Il perno è anche la soluzione: il sesso e la sua sacralità.

Il sesso è l’arma più potente che l’essere umano ha per diventare tale, per ricordarsi chi è e il dovere che è chiamato a compiere per anelito dello Spirito.

Se facciamo attenzione oggi viviamo nell’epoca dell’Apocalisse, dove tutto è rivelato per tutti. Per tutti quelli che vogliono vedere, chiaramente, e non siamo qui a costringere chi non vuole a tirare fuori la testa dalla sabbia.

Anche la scienza è arrivata a spiegare a noi occidentali quello che da millenni è stato divulgato in Oriente, con altri concetti, in sintonia con il loro modo di intendere. Quello che nella terra del Sol Levante era il Tantra, la pratica sessuale legata all’unione degli opposti affinché divenissero uno solo per complementarietà, è in Occidente l’Alchimia.

In tempi odierni essa è diventata la chimica perché tutto è stato portato alla identificazione con la materia, creando una dicotomia con il fattore energetico che ne è la base creatrice. Rivoltando al contrario le energie otteniamo una materia diversa; essa è il metro di paragone che indica il corretto uso o meno delle nostre energie. Per esempio, la malattia ne è il prodotto.

“Per questo motivo il bene venne in mezzo a voi, nell’essenza di ogni natura per restituirla alla sua radice. E proseguì dicendo: “Per questo vi ammalate e morite, perché voi amate ciò che è ingannevole, ciò che vi ingannerà. Chi può comprendere, comprenda”. 

Estrapolato dal sito testimonianzecristiane.it su “il Vangelo di Maria” 

Dal punto di vista sessuale parliamo dell’energia primordiale che ha creato l’Universo così come lo conosciamo; essa è il Big Bang e gli scienziati saranno costretti ad arrivare lì, esattamente come avevano intuito Ettore Maiorana e Nikola Tesla. Nella pratica sessuale si sviluppa la vera lotta dentro di noi ed è il conflitto generato dall’Ego che si ribella poiché consapevole che questa è la pratica per disconnetterlo da noi, per sfrattarlo dalla nostra Anima che, così facendo, possiamo  sviluppare e liberare sempre più la Coscienza dai lacci che la tengono imprigionata e dal sonno della Consapevolezza. Una Coscienza senza lacci è come un palloncino sfuggito alla mano di un bambino egoista, un palloncino che vola in alto per raggiungere le vette dello Spirito e divenirne parte. Lo stesso Spirito che è il medesimo Universo dal quale siamo discesi per apprendere.

Ma torniamo con i piedi su questo Pianeta e vediamo come si evidenzia il risultato della scarsità energetica attraverso il sesso. Riportiamo uno stralcio tratto da un articolo apparso nel 2012 sul Corriere della sera:

La quantità di sperma degli uomini francesi è crollata drasticamente: un terzo in meno tra il 1989 e il 2005. Le cause di questa perdita – che incalza a un ritmo di quasi il 2 per cento annuo – è da scoprire, resta il fatto che i ricercatori lo considerano un serio problema di salute pubblica. Che non riguarda solo la Francia.

Appunto non riguarda solo la Francia, ma il genere umano in generale. Poiché ci è stata occultata la corretta pratica sessuale questo è il prodotto; la pronografia, la perversione del sesso e la sua promiscuità hanno condotto lontano dalla generazione delle energie, portando alla logica degenerazione. Tutto si trasforma e non possiamo cambiare questo processo.

Ma se non si ha chiara la funzione del Sesso Sacro, a cosa serve il voto di Castità se nemmeno se ne comprende il reale significato? La Castità non è l’astensione dal sesso ma la sua corretta applicazione. Chi ha potuto provare coscientemente la pratica sessuale ha inevitabilmente potuto sperimentare cosa capita dentro di noi, quali pensieri genera, quali energie si muovono e la loro potenza costruttiva e distruttiva. Oggi prevale la seconda, chiaramente, e si nota dalla società e dalle sue derive.

Premier Lussemburgo gay.jpg
Xavier Bettel primo ministro Lussemburgo, a destra, con la “moglie”

Vedi i movimenti LGBT, l’applicazione della teoria del Gender, l’esplosione delle coppie con crescite esponenziali di separazioni, la mancanza di dialogo e la scarsa propensione alla risoluzione diplomatica dei problemi nei matrimoni e non solo, la distorsione della stessa parola “matrimonio” dove vengono pubblicamente sposati due uomini dove nella stessa parola (anch’essa energia) si sottende alla presenza di una “madre”.

Stiamo parlando di un Sacramento che non è appannaggio della Chiesa cattolica ma si perde nella notte dei tempi. Ma visto che in questo articolo parliamo del Cristo allora prendiamo in considerazione la Chiesa cattolica; a cosa serve il celibato se non si comprende infine il potere del Sesso? Sarà invece un modo per sfuggire da se stessi e dalle proprie responsabilità evolutive?

Se andiamo a leggere i Vangeli apocrifi, come quello di Filippo o di Maria Maddalena, troviamo spesso riferimenti alla compagna di Gesù fino al fatto che egli era sposato.

Lo stesso Papa odierno, Francesco non Benedetto XVI (già, perché ci scordiamo sempre che viviamo in un tempo di due Papi) afferma:

Il Papa risponde chiarendo anzitutto che nelle Chiese cattoliche di rito orientale, già «ci sono dei preti sposati!». E prosegue: «Perché il celibato non è un dogma di fede, è una regola di vita che io apprezzo tanto e credo che sia un dono per la Chiesa. Non essendo un dogma di fede, c’è sempre la porta aperta».

Tratto da www.lanuovabq.it

E per chi vuole approfondire la parte storica che ha portato i vari concili a estromettere il matrimonio dei preti consigliamo la lettura di questo articolo.

E sempre sul matrimonio in campo ecclesiastico leggiamo nel Vangelo di S. Paolo l’estratto della Prima lettera a Timoteo, al capitolo terzo:

Capitolo 3

1 Certa è questa parola: Se uno aspira all’ufficio di vescovo, desidera un’opera buona.
2 Bisogna dunque che il vescovo sia irreprensibile, marito di una sola moglie, sobrio, assennato, costumato, ospitale, atto ad insegnare,
3 non dedito al vino né violento, ma sia mite, non litigioso, non amante del danaro,
4 che governi bene la propria famiglia e tenga i figliuoli in sottomissione e in tutta riverenza
5 (che se uno non sa governare la propria famiglia, come potrà aver cura della chiesa di Dio?)

Tratto da www.wordproject.org

Diciamo che non vi è alcun ché da eccepire riguardo a queste frasi che sono sicuramente dei dettami piuttosto logici e naturali. Sull’argomento matrimonio non possiamo esimerci dalla considerazione su di un personaggio dd’eccellenza; Maria Maddalena come sposa di Gesù, tesi che ha diversi sostenitori nonché eminenti ricercatori come la Dottoressa Karen King, docente di Harvard:

Così ho trovato il papiro sulla moglie di Gesùpapiro.jpg

CITTÀ DEL VATICANO «Questo frammento non prova che Gesù fosse sposato. Tuttavia ci dice quanto nella Chiesa, fin dai primi secoli, la questione del matrimonio e della sessualità fosse già aperta». Getta acqua sul fuoco – come è giusto – Karen L. King, docente a Harvard, inseguita da torme di giornalisti, cameramen e fotografi dopo il suo annuncio del ritrovamento di un piccolo pezzo di papiro in lingua copta in cui Gesù si riferirebbe a «mia moglie».

Fonte: www.repubblica.it

Cenacolo.png
Una donna all’ultima cena?

Bene, come possiamo vedere l’argomento “sessualità sacra” è molto articolato e sottende ad una conoscenza approfondita delle nostre più intime energie. Crediamo quindi che vi sia necessità di approfondire ulteriormente l’argomento con altri articoli che verranno più avanti proposti poiché è ancora pesante il velo di ignoranza che copre la nostra consapevolezza.  E l’argomento e di basilare importanza poiché da lì tutto nasce o tutto si distrugge. La chiave del Sesso è la via per raggiungere più elevati obiettivi, via che ci apre le porte del Cielo o spalanca le porte dell’Inferno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...