RicordatiDiTe – Sesso e potere

«Chi non considera che il significato esteriore isolando dall’insieme è un materialista, chi non considera che il significato interiore isolando dal resto, è un falso mistico: ma chi unisce i due significati è perfetto. » Ahmad Al Alawi.

Tutto si condensa nel Sesso, dal quale si plasma la Vita conoscendo la Morte. Da qui vi è espansione o contrazione. Da qui si generano i nostri pensieri polarizzati, le nostre parole, le nostre azioni; e le relative conseguenze. Da qui si plasma il nostro destino.

“Parla affinché io ti veda” (Socrate)

Nel vivere comune non è difficile dissimulare ma è nel rapporto sessuale che cadono tutti i veli. L’onda energetica è così forte che la nostra parte egoica prende vita e si scopre in maniera dirompente; e se prima, nel dormiveglia della coscienza del vivere quotidiano, rimaneva celato, velato dal nostro educato buonismo, capaci di sorridere fuori e criticare di dentro, nell’atto sessuale si scatena e si toglie la maschera, rompe gli argini e ci mostriamo per quello che siamo, il nostro reale movente.

Se poi ci si pone a lavorare con il Sesso Alchemico ecco che si aprono le porte dell’Inferno, ne escono le legioni, pronte all’attacco in propria difesa, come il cane ringhioso se gli si afferra l’osso. Per evitare che la Coscienza raggiunga il Paradiso.

Noi siamo nel mezzo e l’unica arma che abbiamo, potentissima, è quella del Libero Arbitrio.

Nel rapporto sessuale non si può decidere di stare nel mezzo; ce lo chiede l’energia stessa poiché essa o sale o scende. Disperderla è un atto di debolezza come lo è uno scatto d’ira che ci fa insultare, imprecare, criticare, inveire, essere impazienti, intolleranti; con le relative conseguenze: tumulti, sommosse, guerre, stupri, stragi, torture, suicidi…

A trattenerla si ottiene la focalizzazione del Fuoco con conseguenti infiammazioni all’apparato urogenitale che a lungo termine sfociano in neoplasie.

Ma stiamo con i piedi per terra; siamo umani e nel cammino della Conoscenza cadere è contemplato. “Il vero coraggioso non è colui che mai cade ma chi trova la forza per rialzarsi”.

Il Fuoco non va tenuto per se, va condiviso se si vuole che esso sia costruttivo; e va condiviso prima di tutto nella coppia, nell’atto amoroso nel quale l’uno si Sacrifica per l’altra, il Sacro Ufficio. Il maschio guida, la femmina recepisce, entrambi avvolti in un unico corpo, in un unico scopo, tra dolci carezze, sussurri, voluttuosi gemiti, bocche baciate, con gli occhi aperti di dentro. Il Sacrificio per l’altro, per l’altra; io ti do tutto me stesso, unica possibilità per ricevere da te che a me ed in me ti abbandoni e ti annulli.  E solo allora comprenderemo, ci sincronizzeremo con l’Universo e ne diventeremo parte comprendendo il Tutto.

Tutto ciò che esce da questo atteggiamento è puro egoismo.

energia2bsessuale

Questo Fuoco si chiama Ardore. E con ciò va espanso per tutto il corpo, veicolato dal respiro, domato e direzionato dalla Volontà autocosciente in direzione del Cuore. La fiamma che arde nella iconografia cristiana è posta nel cuore poiché egli è il focolare della Coscienza che va alimentato dalla Energia Sessuale e da cui sorge l’intuito che lo alimenta a sua volta.

Da qui nasce lo stupore, la meraviglia che avevamo quando eravamo bambini e miracolosamente si innesca un circolo virtuoso di energia che si auto alimenta; lo stesso principio della free energy che otterremo nella tecnologia quando saremo in grado di considerare il lavoro con le energie sessuali, onestamente, senza ipocrisia o subdoli secondi fini.

E a quel punto il chakra del Cuore inizia a girare nel giusto verso e il Mondo intero, l’intero Pianeta e i suoi abitanti ne beneficeranno poiché inizieremo a sincronizzarci con le energie terrestri, solari, cosmiche. Una enorme dinamo energetica coinvolgente. Al pari dell’entusiasmo e dell’allegria che, come la risata, contagiano.

Abbiamo la riprova del nostro lavoro quando ci confrontiamo con l’esterno: come sono i nostri pensieri? Disfattisti, pessimisti o entusiasti, leggeri? Come usiamo la parola? Essa è Fuoco, è Ardore ma con essa possiamo anche incenerire, bruciarci delle possibilità, che in questi ultimi tempi non si sa se si ripresenteranno. E con ciò quindi plasmare o subire ciò che abbiamo creato.

Non abbiamo scuse; siamo creatori della nostra realtà! La nostra cerchia di amicizie è la riprova di ciò che trasmettiamo da dentro. Siamo calamite polarizzate attraendo i nostri simili nell’ossimoro “gli uguali si attraggono”.

Se ci conduciamo bene collaboreremo con il nostro destino, altrimenti lavoreremo contro, con le conseguenze del caso: dolore e sofferenza, nostra e altrui.

L’Energia non viene mai persa ma acquisita dalle due parti contendenti, sempre in lotta dentro di noi: Ego e Coscienza.

L’Ego ci tiene ancorati al passato

La Coscienza ci mantiene al presente

L’Ego ci fa temere per il futuro

La Coscienza lo plasma nel qui e ora

L’Ego si fa scudo della densa energia della paura, la sua arma migliore

La Coscienza è impavida, temeraria, entusiasta

L’Ego ci vuole all’Inferno

La Coscienza ci porta in Paradiso

Che lo vogliamo o no siamo “costretti” a diventare FELICI

amore-psiche-canova1
Amore e Psiche (Anima)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...