Le cose che non vi ho detto…

 

di Maurizio Gustinicchi

E’ di questi giorni l’uscita del Ministro della Formazione Giannini secondo la quale dobbiamo tendere agli Stati Uniti d’Europa importando il modello economico e sociale tipico degli States. Ciò significa precarizzare milioni di vite e distruggere il modello sociale familiare a noi noto.

 

picsart_05-06-05-53-59-704x1024

Annunci

4 pensieri riguardo “Le cose che non vi ho detto…

  1. Egregio Sig. Bruno quello che ci dicono è quello che vogliono fare. O meglio, quello che vorrebbero. La frase “…la famiglia così come l’abbiamo conosciuta esisterà sempre meno…” ricorda molto la “teoria gender”.
    La stabilità della famiglia è un problema. Disfatta la famiglia, le future generazioni a chi si rivolgeranno per prendere ad esempio un modello educativo? Alle scuole?
    Magari mi sbaglio…

    Mi piace

    1. Sono sposato da quasi 29 anni e sono alla soglia dei 52 di età. La famiglia è tutto, ma si deve pensare con la propria testa. Se si seguono i media mainstream invece, ciao peppina…

      Mi piace

  2. […] Sul Pianeta, guardando dall’alto, vediamo spiaggiarsi animali di ogni tipo (per un resoconto dall’inizio anno vedere QUI; inquietante), terremoti ed eruzioni vulcaniche si susseguono ogni giorno (QUI), movimenti geopolitici muovono masse migranti ad invadere l’Europa, guerre “colorate” dipingono scenari di morte violenta, movimenti di menti pilotate inneggiano a nuove forme di società omofile dove il normale rapporto uomo/donna diviene sempre più anomalo e sarà una nuova disfunzione psichica come fino al 1990 lo è stato l’omosessualità (QUI, QUI e QUI). […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...