Le proto scimmie della nuova normalità

A cura di Giuliano

Se oggi il parlamento è ancora lo specchio del volere popolare allora siamo vittime e carnefici di un’accozzaglia di meschini delinquenti. E ora ho la prova che siamo bestie da addomesticare e tenere a bada.

18/3/2022 Draghi:
«uno degli scopi del provvedimento di oggi è proprio quello di non smantellare tutta la struttura esistente anche perché noi siamo consapevoli del fatto che un’altra pandemia potrebbe rivelarsi importante, anche tra un qualche tempo, quindi vogliamo costruire una struttura permanente di preparazione a reagire a questi fenomeni. […] Non smontiamo la struttura ma gradualmente questa struttura perde il carattere di emergenza e acquista quello di ordinarietà, il che significa se dovessero esserci sviluppi nella curva epidemiologica che mostrano che è necessario un intervento questo si può fare con le strutture esistenti»
L’intera aula parlamentare e tutti gli uomini di Draghi, dai banchi del governo hanno tributato un lungo applauso a Zelensky in un’atmosfera surreale.
Il 22 marzo 2022 passerà alla storia come la giornata dell’infamia finale, quando il governo Draghi e la classe politica corrotta nell’anima ha fuso la sua immagine a quella dei genocidi nazisti delle minoranze russofone avvenuti per mano dell’esercito ucraino.

Certe bestie si fanno addomesticare altre no. Noi come razza umana siamo bestie del primo tipo.

Dopotutto non è nemmeno una novità, in fondo ci hanno creato a loro immagine e somiglianza dandoci la “loro mente”, quindi ci conoscono bene, molto meglio di noi stessi. Per cui sanno come ammaestrarci, non tutti certo, ma la stragrande maggioranza sì.
Dopotutto abbiamo tutte le caratteristicheper per essere considerati degli animali addomesticati (Prof. Wescott Antropologo americano1).

Disclaimer

Ormai sembra che quando si stanno per dire cose che vanno controcorrente bisogna quasi giustificarsi facendo una dichiarazione che dovrebbe servire a tranquillizzare gli animi di quel 47% di analfabeti funzionali che ancora prima di finire di ascoltare un discorso ti saltano al collo.
Della serie “non sono no vax ma…”, “Non sono a favore delle azioni belliche intraprese dalla Russia ma…” Per cui andiamo avanti.

Se fossimo stati un popolo con la schiena dritta saremmo stati tutti compatti (e non disperdersi ancora una volta in inutili quanto sterili polemiche di no vax, pro putin, pro vax, pro NATO, Trump, Biden, etc.) nell’esser fermi sul non alimentare nessuna guerra e non solo questa in Ucraina, ultima di una serie di oltre 1700 conflitti che ci sono nel mondo, la maggior parte dei quali scatenati e tenuti in vita dai civilissimi occidentali.

Articolo 11
"L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; 
consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; 
promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo."

L’Italia ripudia la guerra, non la finanzia! E sponsorizza con ogni mezzo la soluzione diplomatica e devo dire che quando ci mettiamo saremmo anche bravi ma a qualcuno questa nostrana prerogativa non va bene.

Ma andiamo per gradi. Dopo che il Drago ha bellamente dichiarato in conferenza stampa, lo ripeto per chi non avesse afferrato:

Non smontiamo la struttura ma diventa ordinaria

Ha esattamente delineato le linee guida della La democrazia draconiana. In quelle poche parole del Drago c’è concentrata buona parte di quanto stiamo raccontando da oltre due anni di psicopandemia. Vediamo di capirci bene.

Tra le altre cose il Drago non ha mancato di complimentarsi per l’accondiscendenza del popolo italiota in quanto ha dimostrato agli altri paesi che non è “un popolo che manca di senso civico” ma che anzi “sono stati bravissimi”, bravi cagnolini, bravi, thò ecco il biscottino thò… “sono state raggiunte punte di vaccinazione tra le più alte in Europa!” e ci credo!
Dopo che il governo ha ricattato milioni di italiani (signori miei vi hanno ricattato e voi non avete proferito parola preferendo bere la cicuta mediatica che vi hanno imboccato e continuano a farlo tutti i giorni h24 a reti unificate) nel modo più becero, disumano, mafioso e criminale che si sia mai visto nella storia recente del nostro paese, vincolando il lavoro alla vaccinazione tramite un pass dal sapore più che nazista, si congratula per essere riuscito ad addomesticare le bestie.

E’ così entusiasta che con il collaborazionismo della falsa opposizione, ha legiferato in modo da dare al ministero della salute (dopo averne ampliato l’organico di 56 unità) potere di contrasto a “ogni emergenza sanitaria”!

L’Art. 47 bis.  è quello che istituisce il Ministero e le sue attribuzioni.

rileggete il comma 2 aggiungendo:

«, di contrasto a ogni emergenza sanitaria, nonché’ ogni iniziativa volta alla cura delle patologie epidemico pandemiche emergenti.»

Quindi in base alla “curva”, il ministero della salute (non Speranza, ora c’è lui domani ci sarà un altro burattinato) potrà giocare coi colori bianco, giallo, giallo rafforzato, arancione, rosso, rosso scuro, con qualche sfumatura di rosa… e istituire lockdown, pass vaccinali e chissà quale altra amenità per la sicurezza di tutti.

Complimenti. Con il lasciapassare verde l’Italia secondo il Washington Post, si è “spinta in un nuovo territorio della democrazia”.
Una nuova democrazia che è sotto la lente degli osservatori (i famosi “invisibles”?) che ci studiano come topini nella gabbiuccia.

Mentre quelli che stanno sopra Draghi (Larry Fink (BlackRock) agli investitori: “La guerra in Ucraina pone fine alla globalizzazione”) non si perdono in queste quisquiglie e pensano a come gestire gli asset, che saremmo noi, nella “nuova normalità”, fatta di nazisti buoni e malati asintomatici.

“Chi si sta occupando del reset mondiale sono le stesse persone che hanno creato un altro problema, quello del debito” (cit. G.Grossi) e chi non riesce a considerare le cose oltre il proprio naso rischia di andare a sbattere violentemente contro un muro.

Come purtroppo sta accadendo a tante, troppe persone che si sono fidate dei sieri magici che ci avrebbero garantito la libertà.

Si può fare qualcosa per invertire la rotta? Certo che si può, ma, arrivati dove siamo arrivati ora, l’impresa si prospetta come tutt’altro che facile. Specie se le vittime sono entusiaste di essere tali.

Dott. Stefano Montanari

Cosa fare allora?

Molto semplice… dobbiamo assumerci le nostre responsabilità e crescere. Evolverci per diventare migliori delle bestie che ora siamo. Il Prof. Malanga lo espone bene in questa intervista, dal minuto 2:28.

fonte: Playmastermovie

Quel che spero, perché è la mia intenzione, è che con questi scritti si cerchi di sensibilizzare quante più persone possibile.

Siamo in tanti che hanno sentito il bisogno di uscire allo scoperto, ognuno nei modi per se più congeniali, in modo tale che si possa creare quella maggioranza silenziosa che senza far rumore mediatico, ha già fatto una scelta consapevole che va in una direzione che non è quella tracciata dai potenti di Davos e avallata dalle moltitudini tiepide, egoiche, materialiste e sonnolente.

Se c’è una cosa che ci ha insegnato questa psicopandemia è che il Covid è stato un evidenziatore sociale. Ha messo drammaticamente in luce sia gli aspetti negativi delle persone ma anche e soprattutto quelli positivi. Per cui concentriamoci su questi ultimi e non diamo più energia ai loro teatrini del macabro.

Siamo sabbia, sì, ma che trasportata dal vento in tempesta alla fine gripperà gli ingranaggi meccanici del materialismo del sistema di potere attuale, se solo lo vogliamo e restiamo centrati e in coerenza col nostro cuore.

5G banche bill gates burioni consapevolezza controllo sociale coronavirus coscienza costituzione italiana covid-19 diritti fondamentali diritto alla resistenza DNA fake news gender global warming green pass ISIS LGBT libertà libertà di scelta macron manipolazione mediatica mario draghi mario monti mascherina mascherine massimo mazzucco migranti nuovo ordine mondiale obbligo vaccini oms pandemia paura Putin referendum risveglio delle coscienze sara cunial scie chimiche scuola Siria Soros trump vaccini virus

Note:
1Stralcio del libro “The Divine Animal” an exploration of human potentiality del 1969 «La tendenza più recente degli antropologi è oggi quella di ammettere che l’uomo è un animale addomesticato, sostenendo peraltro che, a differenza degli altri, si tratterebbe di una creatura che si è autoaddomesticata. Sennonché, dal momento che non è mai stato chiarito come una qualche specie sia riuscita ad autoaddomesticarsi, tale ipotesi ha costituito un ostacolo insormontabile nella teoria dell’evoluzione umana. Ma se supponiamo che l’uomo sia stato fin dall’inizio addomesticato dai “dischiani”, in maniera non molto diversa da quella in cui il cane è poi stato addomesticato dall’uomo, il paradosso insito nello stesso concetto di autoaddomesticamento viene eliminato. In ogni caso resta ancora da stabilire quando l’addomesticamento dell’uomo abbia avuto luogo.»

Fonti:
https://www.financialounge.com/news/2022/03/24/larry-fink-blackrock-agli-azionisti-la-guerra-accelerera-ladozione-delle-valute-digitali/?y=0
https://ilreporter.it/sezioni/cronaca-e-politica/conferenza-stampa-draghi-oggi-sul-decreto-covid-quando-parla-dove-vedere/
https://www.ilsussidiario.net/news/lettera-russia-ucraina-quando-la-guerra-diventa-una-macchina-del-pensiero-unico/2308555/
https://ilreporter.it/sezioni/cronaca-e-politica/conferenza-stampa-draghi-oggi-sul-decreto-covid-quando-parla-dove-vedere/
https://www.infodata.ilsole24ore.com/2021/10/11/dove-sono-in-conflitti-nel-mondo-tutta-la-violenza-in-un-infografica/

Immagine di copertina: 2001: Odissea nello spazio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...