IL MONDO DELL’INFERNO

Perché parlare dell’inferno se già pare che lo stiamo vivendo da almeno due anni, almeno in Italia?
Non sarebbe meglio parlare invece della porta del Paradiso invece che continuare a fustigarci, darci randellate in testa, sbattere volontariamente i mignoli del piede sugli spigoli con discorsi pieni di timori, ansie e malesseri vari?
Domande lecite e logiche, a meno che non si sia già riusciti a dare le risposte circa l’origine di tali stati d’animo e la loro soluzione; e se così fosse allora questo testo non avrebbe ragione di essere scritto.

Vediamo allora se è proprio così…

Bastano una semplice domanda: cosa suscitano queste notizie?

Fonte: https://laprovinciadibiella.it

Fonte: https://laprovinciadibiella.it

Propongo ora un semplice sondaggio:

A meno che non si siano scelte la quarta o la quinta voce, è innegabile che le altre tre siano indicatori di animo turbato. Quando il nostro animo è in questo stato, questa condizione si riflette anche sul corpo, creando i presupposti per una futura malattia, più o meno grave. Lo hanno spiegato molto bene ricercatori come lo psicoterapeuta e filosofo Thorwald Dethlefsen (del quale consiglio la lettura dei suoi libri) e il dott. Geerd Hamer, ideatore delle cinque leggi biologiche e fondatore della Nuova Medicina Germanica, che consigliamo di approfondire.

Più volte abbiamo parlato delle energie che emettiamo, del fatto che siamo ricevitori e trasmettitori, e che, se vogliamo imparare a gestire il nostro destino, a viverlo invece che subirlo e cambiare le sorti del tempo, è imperativo essere consapevoli dei nostri potenziali. Ribadiamo spesso, per non dimenticare, che stiamo vivendo un periodo storico che ci offre delle potenzialità inimmaginabili di evoluzione, dovute ad un acceleratore di reazioni alle azioni che mettiamo in pratica. Evoluzione se agiamo nel Bene, involuzione se agiamo per il Male.

E così, come abbiamo le potenzialità per evolvere in breve tempo, così corriamo il rischio di involvere in breve tempo. Se siamo accorti e ampliamo le nostre sensibilità, ci potremmo accorgere come le cose accadano in tempi rapidi; pensiamo ad una persona ed essa ci viene incontro pochi secondi dopo, stiamo parlando con un’individuo a noi affine e intimo e questo stava già pensando a cosa stavamo per dire. Ma se, fantasticando, ci lasciamo prendere dai pensieri o ci distraiamo, rischiamo anche un incidente dopo pochi secondi.

Il tempo stringe per tutti, quindi, anche per coloro che lavorano per il Male, ed è per quello che stanno avanzando nei loro programmi senza tenere conto delle palesi infrazioni legali, dei crimini e degli omicidi, perpetrati con lucida volontà. Ma quella è Loro storia e francamente non voglio dare Loro energia parlandone. Piuttosto noi, da che parte vogliamo stare? Quando ci confrontiamo con i nostri compagni di viaggio riusciamo a dialogare evitando critiche gratuite, di coltivare gelosie, di esternare comparazioni, di metterci in competizione? Com’è, soprattutto, il rapporto delle coppie alla luce di queste ultime domande? Quanto siamo riusciti ad affinare le nostre sensibilità noi maschi, nei confronti delle nostre compagne di viaggio, per non incorrere in incomprensioni e risentimenti? E quanto sono in grado di saper governare malizie, invidie e gelosie le donne che stanno al nostro fianco? Perché è tutta lì la più importante delle scommesse. Una nuova umanità nasce solo dal rapporto tra i due sessi e Loro lo sanno molto, molto bene; perciò ci vogliono servili, sterili, apatici. Sono Loro che ci hanno modificato o, meglio, siamo noi che abbiamo permesso Loro di modificarci. E Loro lo stanno facendo ancora, attraverso la modificazione del nostro laboratorio chimico, chiamato “corpo”, tramite l’inoculazione di sostanze geneticamente modificanti che vanno ad incidere anche sulla psiche. E questo perché? Sarà per darci una scelta? La scelta se vivere un Inferno o meritarci il Paradiso?

A noi l’ultima parola; il libero arbitrio non ce lo possono togliere. Facciamolo valere, e ne trarremo incalcolabili vantaggi.

4 pensieri riguardo “IL MONDO DELL’INFERNO

  1. bravissimo, complimenti !!!
    Prof. Altieri, Agroecologo Premio Internaizonale Padre Pio alla Carriera
    PAN-DEMONIA, OMICRON e INTELLIGENZA NATURALE.
    di Giuseppe Altieri, Agroecologo
    Premio Internazionale Padre Pio alla Carriera 2016

    pubblicato https://www.nogeoingegneria.com/opinioni/pan-demonia-omicron-e-intelligenza-di-natura/

    Forse è meglio identificar la situazione attuale come Pan Demonia…
    laddove vaccinare a tappeto anche i sani e le persone giovani non a rischio
    oltre che danneggiare gli stessi vaccinati per gli “effetti collaterali”, purtroppo spesso mortali o con danni permanenti,
    compromette anche il risultato delle vaccinazioni verso le persone più anziane,
    molto più sensibili alle polmoniti batteriche e alle reazioni virali conseguenti (Covid e influenzali generali).
    I quali, spesso già ammalati di diverse patologie croniche o degenerative,
    oltre ad assumersi il rischio delle reazioni avverse e conseguenti mutanti virali che il loro dna produce a seguito della vaccinazione (assolutamente senza basi scientifiche verso virus che non danno immunità come i covid),
    con aggravio derivato da eventuali patologie croniche pregresse,
    vengono ulteriormente “contagiati” dalle diverse varianti “artificiali” emesse da tutti gli altri vaccinati
    una volta che questi ultimi prendono un bel colpo di freddo o magari una indigestione e si beccano una bella influenza stagionale, post vaccinazione.
    Considerando inoltre che esseri umani tutti diversi nel loro dna vengono sottoposti a un identico trattamento sanitario sperimentale, fatto di per se innaturale,

    In sostanza le vaccinazioni “influenzali” a tappeto, forse meglio definibili come “influenzate”, aggravano i rischi per i vaccinati e per la collettività, in particolare di quella più sensibile per anzianità o malattie pregresse, anche se vaccinati.

    Per fortuna l’intelligenza di Madre Terra è superiore all’ignoranza riduzionista di alcuni esseri umani che guidano le tecnologie.
    Speriamo quindi che le Leggi di Natura trionfino sull’Ignoranza irresponsabile e la perfidia delle industrie agro-farmaceutiche;
    e che la variante “naturale” Omicron, fornitaci dai fratelli antichi africani (non vaccinati, ndr), attraverso il loro Dna/Rna Patriarcale,
    si diffonda rapidamente come “contegnosissima vaccinazione di massa”,
    che con un semplice raffreddore di Natura ci porta moltissime mutazioni contemporanee in un unico virus prodotto dalla memoria genetica degli esseri umani (insite in Omicron), la cui inviolabilità è stabilita dalla Carta dei Diritti Umani delle Nazioni Unite.
    Mutazioni in grado di renderci immuni da tutte le varianti virali emesse negli ultimi decenni (come sempre è accaduto in Natura),
    per lo più oggi provocate dalle vaccinazioni influenzali o Covid, ovvero prodottesi in modo forzato e/o “artificiale”.
    Di particolare pericolo sono quelle derivanti dai cosiddetti “Vaccini” contenenti OGM,
    particelle transgeniche assolutamente vietate in Italia, anche nel livello sperimentale.
    Cosa che ci rende ulteriormente preoccupati per gli effetti di deriva genetica e trasferimento genico orizzontale e verticale tra i viventi,
    in un paese dove vige l’assoluto divieto di rilascio ambientale di ogm.

    La Natura ha in se i problemi (in particolare quelli provocati dagli esseri Umani) e le Soluzioni, già sottoposte al vaglio dell’Evoluzione.
    Augurandoci che il Male (prerogativa oggi esclusiva degli esseri Umani) abbia finalmente esaurito le sue funzioni… a fin di bene…
    Per il nostro percorso ad ostacoli dall’Umano verso il Divino.
    In questo periodo di definitivo Giudizio Universale,
    porgo a voi tutti il mio augurio di Natale
    per il miglior futuro e Buona fortuna a tutti noi e al nostro grande progetto di Medicina preventiva Cultura, Agricultura e Diritto Naturale,

    Giuseppe Altieri, Agroecologo

    …consiglio fortemente di abbracciare tutti i covid positivi…
    rinforza il loro apparato immunitario ed il nostro…
    e ci fa uscire dal manicomio criminale dove ci hanno buttati…

    Foto Artecology, di Giuseppe Altieri e Antonella Gasparetti Biologa

    Sosteniamo con donazioni e associamoci a Cibus in primis.
    Vai direttamente sul sito e dai il tuo contributo alla salvezza della madre Terra e dei suoi figli Umani: http://www.cibusinprimis.it

    ————————

    "Mi piace"

  2. Come disse il grande filosofo greco: “Non sei tu ad essere forte, ma io che te l’ho permesso “! Allora noi che siamo contro questo governo despota, che si unisce ad altri governi di dittatura, dobbiamo dire BASTA e NON PERMETTERE OLTRE QUESTI ABUSI. Da soli non siamo, ma uniti sì.

    "Mi piace"

    1. Salve Bruno. È mia opnione che per dire “basta” occorra forza d’animo; e la forza è solo dentro di noi. Sta nella non identificazione con la situazione esterna e, allo stesso tempo, nell’ascolto della voce interna che conduce. Più ci fidiamo di lei, più saremo efficaci nelle nostre iniziative. Ghandi docet. Un caro saluto

      "Mi piace"

  3. Ciao Andrea, ho letto un post su Telegram a proposito della curiosità. Se la mettiamo così…
    ” Curiosità
    è quella cosa che mi stimola
    a cercar sempre delle novità
    con un pò di giocosità
    giocando un pò con la realtà.
    Curiosità
    la ragazzina inconsapevole
    la meraviglia le fa credere
    a piu’ della normalità.

    Adesso che siamo in castigo
    com’è che ci siamo finiti
    mancando d’immaginazione
    forse un pò troppa ragione
    mettiamo nella nostra vita
    ma con uno schiocco di dita
    possiamo cambiar direzione
    e con un gran bel susseguirsi
    di nuove esaltanti emozioni
    potremmo davvero scoprire
    quelle nascoste passioni
    e quelle porte riaprire
    nel prendere le decisioni.

    Curiosità
    è quella strada da percorrere per
    evolvere e non incorrere
    in muri di fragilità.
    Curiosità
    un pò indiscreta ma entro limiti
    che l’universo non discrimini
    spingendoti un pò piu’ in là
    usando la creatività.
    Curiosità
    si prende un posto in fondo all’anima
    di chi la razionalità
    confonde le sue amenità.
    Curiosità
    se la luce passerà
    presto il sole sorgerà
    senza accorgerti nemmeno
    se ti muovi a piedi nudi
    nuova vita danzerà.”.

    Dobbiamo tornare a imparare dai bambini…pienamente d’accordo 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi a Giuseppe Altieri, Agroecologo Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...