E se ci scappa il morto…?

A cura di Andrea Pilati

Sono sempre più convinto che reagire in modo vistoso, irruento, spesso al limite della rottura dei nervi, tesi da oltre un anno di vessazioni e menzogne, con pandemia inventata, morti provocati e disperazione sparsa a piene mani, non sia la strada più intelligente da seguire. Anche perché è la strada da Loro creata perché è da Loro concesso. E ora, per innalzare ancora di più il livello di intolleranza, vieteranno anche quella strada; non perché Loro abbiano paura, anzi; Loro, dall’alto dei Loro uffici, se la stanno certamente ridendo e brindando alla nuova raccolta di tonni da mattanza.

E così hanno vietato le manifestazioni nei luoghi caldi, luoghi simbolo, e la cosa ha iniziato a prendere piede nei dintorni, per cui, sindaci in vena di risalto mediatico, hanno fatto la loro mediocre figura mostrando la loro determinazione nel vietare l’unica valvola di sfogo del popolo inviperito dal protrarsi delle palesi ingiustizie e vessazioni di odore nazi-fascista.

Qui sotto a Trieste:

Qual’è il fine di tutto ciò? Perché mai inventarsi la palese frottola dell’aumento dei contagi per evitare che la gente possa chiedere il pane; basterebbe poi dare loro le brioches e tutto tornerebbe tranquillo. E invece, in tutto questo circo, come ai tempi della antica Roma, potrebbe capitare che un evento si trasformi in tragico proprio per queste prese di posizione e il gladiatore di turno diventi la vittima sacrificale; e la cosa volga al peggio, per tutti.

Potrebbe essere che la vittima sia reale, oppure un attore da casting (vedi link QUI); basta che vi sia l’evento giustificante per introdurre azioni ancora più restrittive della libertà. Una condizione di legge marziale, per esempio.

E se Loro volessero proprio quello?

In Francia a quanto pare usano una diversa strategia per ottenere lo stesso risultato:

Ma tutto questo manifestare, con il buon intento di svegliare altri dormienti, cambiare rotta al governo e incoraggiare i timorosi, una cosa potrebbe certamente provocare; l’incitamento all’odio di coloro che ancora dormono verso coloro che stanno cercando di rimanere svegli e gridano a gran voce i loro diritti, i diritti di tutti. Quante volte abbiamo potuto verificare come, tra la stessa cerchia di amici, se non addiirttura tra parenti, si siano create delle spaccature nette al punto di innescare accesi litigi sulla base di personali opinioni?

Il rischio quindi è quello di vedere le masse manifestanti accerchiate e attaccate da forse dell’Ordine e altri civili (civili?) che invece vogliono rimanere ignari, sordi e ciechi. Naturalmente l’altro pretesto è che le manifestazioni danneggiano l’economia e il loro vociare disturba la quieta passeggiata delle vittime sacrificali post vaccino per le vie delle città.

Una guerra civile creata dal popolo contro il popolo, quindi; astuta scelta da parte Loro, che impiegheranno così pochissime risorse per arrivare ai Loro scopi. Questo modus operandi lo avevano già dichiarato quasi 100 anni fa, in un articolo apparso su di una delle Loro riviste, ma noi abbiamo la memoria corta:

Dividendo gli elettori attraverso il sistema dei partiti politici, possiamo fare spendere le loro energie per lottare su questioni insignificanti. Di conseguenza, con un’azione prudente abbiamo la possibilità di assicurarci quello che è stato pianificato così bene e portato a termine con tanto successo

Leggi tutto qui: https://traterraecielo.live/2020/04/23/la-pandemia-e-il-pretesto-il-sipario-dietro-al-quale/

E, visto che questa citazione arriva dalla rivista dei banchieri americani, non è che proprio Loro ci indicano dove si trova il Loro tallone di Achille? E se invece che andare in piazza a “disturbare”, andassimo in banca? Chissà, forse il denaro sui conti correnti riserva una amara sorpresa…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...