Quella parte della Chiesa cattolica che, giustamente, non crede alla pandemia

A cura di Andrea Pilati

Mi considero cristiano ma non cattolico. Così fughiamo ogni dubbio sulla religiosità del mio pensiero, facendone però venire altri circa la mia concezione di “religione”, espressa ed estesa nel libro “IL MONDO DENTRO – per cambiare il mondo fuori”.

Da parte di un essere, vivente dall’altra parte del lato Nord dell’Italia, il Veneto, mi arriva una richiesta di sottoscrizione ad un appello che nasce, niente meno, che da un prelato, che in questo sito è stato più volte menzionato. I detrattori, che non vogliono sviluppare capacità di ascolto ma si incollano alle sottane del potere mainstream e alle sue task force di esperti “disinteressati” e alla pletora dei soliti debunker, lo etichetteranno come il solito “complottista” ma va da sé che tale termine non può essere interpretato come denigratorio ma dipinge l’atteggiamento di chi non si accontenta e, facendo uso dell’intelletto, ricerca per sete di sapere e di chiarezza. E inevitabilmente arriva a conclusioni che hanno del chiaroveggente ma altro non sono che il prodotto di una analisi logica. Avete presente il gioco “unisci i puntini”? Ecco, fare ricerca ti porta a unire i puntini e comprendere in anticipo che disegno ne uscirà, prendendo le opportune misure cautelative e avvisando altri per spirito di carità.

Bon, mi fermo qui, ‘chè ho già scritto troppo… E lasciamo parlare Mons. Carlo Maria Viganò. A seguire parte del testo dell’appello con le parti salienti. Devo dire che ho faticato non poco per riassumerlo perché ogni punto è di una chiarezza disarmante; ma riportarlo per intero non sarebbe rispettoso di chi lo ha redatto, quindi in calce ad esso, trovate il link diretto per leggerlo in forma estesa.

APPELLO PER LA CHIESA E PER IL MONDO
ai fedeli Cattolici e agli uomini di buona volontà

ARCHBISHOP VIGANO APPOINTED NEW APOSTOLIC NUNCIO TO UNITED STATES
Mons. Carlo Maria Viganò 

In un momento di gravissima crisi, noi Pastori della Chiesa Cattolica, in virtù del nostro mandato, riteniamo nostro sacro dovere rivolgere un Appello ai nostri Confratelli nell’Episcopato, al Clero, ai Religiosi, al Popolo santo di Dio e a tutti gli uomini di buona volontà. Questo Appello è sottoscritto anche da intellettuali, medici, avvocati, giornalisti e professionisti che ne condividono il contenuto, ed è aperto alla sottoscrizione di quanti lo vogliono fare proprio.

….

I fatti hanno dimostrato che, con il pretesto dell’epidemia del Covid-19, si è giunti in molti casi a ledere i diritti inalienabili dei cittadini, limitando in modo sproporzionato e ingiustificato le loro libertà fondamentali

….

Abbiamo ragione di credere, sulla base dei dati ufficiali relativi all’incidenza dell’epidemia sul numero di decessi, che vi siano poteri interessati a creare il panico tra la popolazione con il solo scopo di imporre permanentemente forme di inaccettabile limitazione delle libertà, di controllo delle persone, di tracciamento dei loro spostamenti. Queste modalità di imposizione illiberali preludono in modo inquietante alla realizzazione di un Governo Mondiale fuori da ogni controllo.

….

Crediamo anche che in alcune situazioni le misure di contenimento adottate, ivi compresa la chiusura delle attività commerciali, abbiano determinato una crisi che ha prostrato interi settori dell’economia, favorendo interferenze di poteri esteri

….

…le persone deboli e gli anziani, costringendoli a dolorose separazioni dai propri cari. La criminalizzazione dei rapporti personali e sociali deve essere inoltre giudicata come inaccettabile parte del progetto di chi promuove l’isolamento dei singoli per poterli meglio manipolare e controllare.

….

Ricordiamo parimenti, come Pastori, che per i Cattolici è moralmente inaccettabile farsi inoculare vaccini nei quali sia impiegato materiale proveniente da feti abortiti.

….

Chiediamo parimenti ai Governanti di vigilare perché siano evitate nella maniera più rigorosa forme di controllo delle persone, sia attraverso sistemi di tracciamento sia con qualsiasi altra forma di localizzazione: la lotta al Covid-19, per quanto grave, non deve essere il pretesto per assecondare intenti poco chiari di entità sovranazionali che hanno fortissimi interessi commerciali e politici in questo progetto

….

Infine, la responsabilità politica di chi rappresenta il popolo non può assolutamente esser demandata a tecnici che addirittura rivendicano per se stessi forme di immunità penale a dir poco inquietanti.

Richiamiamo con forza i mezzi di comunicazione ad impegnarsi attivamente per una corretta informazione che non penalizzi il dissenso ricorrendo a forme di censura, come sta ampiamente avvenendo sui social, sulla stampa e in televisione.

….

come Pastori rivendichiamo con fermezza il diritto di decidere autonomamente in merito alla celebrazione della Messa e dei Sacramenti, così come pretendiamo assoluta autonomia nelle materie che ricadono nella nostra immediata giurisdizione, come ad esempio le norme liturgiche e le modalità di amministrazione della Comunione e dei Sacramenti. Lo Stato non ha alcun diritto di interferire, per nessun motivo, nella sovranità della Chiesa.

….

Ci troviamo a combattere contro un nemico invisibile, che separa tra di loro i cittadini, i figli dai genitori, i nipoti dai nonni, i fedeli dai loro pastori, gli allievi dagli insegnanti, i clienti dai venditori. Non permettiamo che con il pretesto di un virus si cancellino secoli di civiltà cristiana, instaurando una odiosa tirannide tecnologica in cui persone senza nome e senza volto possono decidere le sorti del mondo confinandoci ad una realtà virtuale. Se questo è il progetto cui intendono piegarci i potenti della terra, sappiano che Gesù Cristo, Re e Signore della Storia, ha promesso che «le porte degli Inferi non prevarranno» (Mt 16:18).

Appello

Estratto dal testo dell’appello che trovate sul sito della fonte nel quale è possibile apporre la propria firma e visionare chi lo ha sottoscritto.

Fonte: https://veritasliberabitvos.info/appello/

Visto la nostra propensione a perdere la memoria a breve termine invito a guardare questi video che riassumono la vicenda della falsa pandemia, con il suo prologo, che vede protagonista il nostro paladino contro i nemici invisibili (che probabilmente nemmeno lui vede) ed uno dei suoi epiloghi, magistralmente interpretato da uno degli ospiti invitato ad una conferenza sulla moneta tenutasi a Cossato (Bi) un paio di anni fa.

Quindi, per non dimenticare, ecco a voi…

PROLOGO

EPILOGO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...