Ci qualifichiamo per le scelte che facciamo in questa vita

A cura di Giuliano Caropreso

Giovedì 16 maggio il Consiglio Comunale di Rimini si è riunito per discutere alcune questioni urgenti, fra cui quella dell’ordinanza sulle sanzioni.

Vi è stato un acceso dibattito, che ha fatto emergere alcune criticità in merito alla decisione di multare le famiglie free vax, molte delle quali presenti in sala.

(continua a leggere su oltreTv)

Accadde a Rimini addì 16 maggio 2019, sala della giunta comunale:

Pensando al titolo del post chissà come verrà ricordato Andrea Gnassi, il Sindaco di Rimini che per primo in Italia scelse di perseguire la linea dura, la via punitiva verso coloro i quali non si piegavano ai dettami di una delle leggi più odiose e coercitive che si ricordano dopo le leggi razziali della fine degli anni 30′, ovvero la legge 119 del 2017.

Cosa avrà pensato lui quando ha accettato l’idea (o altro?) di portare avanti questa linea di condotta che vira decisamente verso una direzione autoritaria e prevaricante i diritti fondamentali della persona.

Beh, un’idea ce la possiamo fare apprendendo il suo pensiero in materia direttamente dalla sua voce:

Gnassi risponde alle domande di una cittadina

Ebbene sì, “i danni da vaccino ve li fate curare dallo psicologo” non c’è bisogno di operare alcuna analisi alle dichiarazioni di quest’uomo né interpretazioni particolarmente argute o approfondite. Chi mette in dubbio l’efficacia dei vaccini è uno che ha problemi mentali tali da dover ricorrere all’aiuto dello psicologo. Ma forse un’epidemia di ben 10 casi di oltranzisti è cosa seria per chi vuole lanciare determinati messaggi.

A mio avviso in queste parole c’è molta paura da parte di quest’uomo. Chi ha paura è spesso una persona debole che si nasconde dietro l’arroganza che ahimè è sorella dell’ignoranza. Queste persone sono anche i candidati migliori del sistema che li premia, li adula ed incoraggia proprio perché collaudati nella loro indole passivamente assertiva.

I danneggiati dalla pratica vaccinale esistono come abbiamo più volte ricordato in questo blog (leggi qui). Persone che hanno avuto riconosciuto dallo Stato un indennizzo ex lege 210/92.

Ma probabilmente per Gnassi erano tutte chiuse in una gabbia di matti quando discutevano dei casi come quello dei F.lli Tremante tanto per ricordarne uno.

Tuttavia sempre caro mi fu quel detto: “chi è più pazzo? il pazzo o il pazzo che lo segue?”

Perché, stando allo Gnassi pensiero, qui è stato scientemente deliberato di sacrificare quel 1 su 999 per il bene supremo della collettività a fronte di un ipotetico caso di infezione ai danni di un immunodepresso da parte di un ipotetico malato di morbillo o altra patologia prevista dalle vaccinazioni obbligatorie.

Fonti:

http://www.tremante.it/

http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2019/04/25/vaccini-rimini-ordinanza-con-sanzioni-fino-500-euro-giorno_1a35e470-4f39-4e7a-9f46-1c9f5dea2ef8.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...