Fratellanza Bianca Universale

Pensiero di venerdì 27 gennaio

Il Cielo giudica le creature solo per ciò che esse sono in grado di dare, con i mezzi di cui dispongono. Nella vita si incontrano esseri veramente diseredati: sono nati in famiglie miserabili dove sono stati maltrattati, hanno avuto sotto gli occhi esempi deplorevoli, non godono di buona salute, non hanno studiato; sembra che da loro non ci si possa aspettare nulla. Ma ecco che, attraverso sforzi sostenuti e una convinzione incrollabile, essi sono riusciti a superare quelle condizioni e realizzano ciò che altri – sebbene più privilegiati di loro – sono stati incapaci di fare.
Ebbene, questo è ciò che il Cielo guarda inviandoci sulla terra: cosa riusciamo a fare con le facoltà che abbiamo ricevuto e nelle condizioni che ci sono state date. Perché la vita è talmente ricca di possibilità che ciascuno può sempre trovare il modo di migliorarsi e di arricchirsi spiritualmente.


Pensiero di sabato 28 gennaio

In che misura l’uomo è libero? Ecco un tema sul quale pensatori e teologi non smettono di discutere da secoli senza riuscire a mettersi d’accordo, e questo perché pongono male la questione. La libertà non è una condizione data o meno all’uomo una volta per tutte. Invece di chiedersi: «Io sono libero?», ciascuno deve capire che la sua vita presente è la conseguenza della sua vita passata, ed è impossibile tornare sul passato per modificarlo. Ognuno deve subire, digerire il passato, ed è ciò che fa nel presente. È per l’avvenire che si è liberi; il presente dà solamente le possibilità di creare il futuro che si desidera.
Ecco come va posta la questione della libertà. Sapendo che sin da ora possiamo determinare il nostro avvenire, noi ci prepariamo a diventare sempre più padroni del nostro destino e già non subiamo più il presente: lo modelliamo.


Pensiero di lunedì 30 gennaio

Per decidere riguardo al significato che darete alla vostra vita, non cominciate col porvi domande sull’esistenza di Dio. Anzi, è esattamente il contrario che dovete fare: date un significato sempre più ricco a tutti i momenti della vostra vita, e l’esistenza di Dio diverrà per voi un’evidenza.
Dio è la vita, la pienezza della vita, e per sentire la Sua presenza è necessario diventare vivi e scoprire che anche intorno a noi tutto è vivo: la terra è viva, l’acqua è viva, l’aria è viva, il fuoco e la luce sono vivi! Cosa può percepire un morto? Qualunque cosa gli diate, il suo corpo non reagirà, poiché la sua vita se ne è andata ed esso non può provare alcuna sensazione. Per avere delle sensazioni occorre essere vivi. Direte che lo sapete… Sì, così, teoricamente, tutti lo sanno. Ma non è sufficiente, ed ecco perché si incontrano un po’ ovunque tanti cadaveri ambulanti che si chiedono cosa stiano facendo su questa terra. Cerchino finalmente di rianimare la vita dentro di sé!


Pensiero di martedì 31 gennaio

Se io non pensassi che voi tutti siete abitati dalla Divinità e che siete delle divinità, forse già da molto tempo mi sarei scoraggiato e avrei abbandonato tutto. Se continuo, è per la Divinità che dimora in voi. E inoltre, nei confronti di certi esseri adotto un atteggiamento che altri, ben intenzionati, vengono a rimproverarmi dicendo: «Com’è possibile che Lei non veda com’è quella persona? La riceve, le dà fiducia… Non si fidi, quel tale le procurerà dei guai». In realtà io vedo benissimo e so quel che faccio. Loro, invece, non lo sanno.
Io so che mostrando loro la mia comprensione e la mia fiducia, posso risvegliare in certe persone il bisogno di migliorare, poiché mi rivolgo alla Divinità che è in loro. Questo metodo pedagogico lo utilizzo consapevolmente. Ne conosco i rischi, e se da queste persone non esce niente di buono, ovviamente trovo che sia un peccato, ma non sono costernato né scoraggiato.

Tratto dagli scritti di Omraam Mikhaël Aïvanhov 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...