I media al contrattacco a favore delle associazioni LGBT

Riporto qui l’ottimo articolo estrapolato dal sito sapereeundovere, senza aggiunte.

A corroborare quanto segue è interessante notare come anche Sanremo sia leggermente manipolato; ma non doveva essere il festival della canzone italiana?


Nonostante i mass media siano da sempre molto schierati, un simile bombardamento omosessuale non si era mai visto prima. E ancora qualcuno crede che l’Italia sia un paese “omofobo”…

L’Avvocato Gianfranco Amato ha pubblicato, sulla sua pagina Facebook, una lista inquietante di programmi che sono andati in onda nell’ultima settimana.

Tutti, dalla Rai a Mediaset, da La7 fino a Real Time, si sono dati da fare per indottrinare gli italiani riguardo alle Unioni Civili e alle adozioni omosessuali.

Anche se il numero uno dei pediatri ha affermato che convivere con due genitori dello stesso sesso potrebbe avere ricadute negative sui processi di sviluppo psichico e relazionale dei bambini adottati dalle famiglie “arcobaleno”, la propaganda di regime non si ferma e, anzi, accellera.

Questo dovrebbe far capire quanto questi canali ci tengano alla salute dei più piccoli…

Speriamo che gli italiani non si facciano influenzare come la Senatrice grillina Nugnes che in aula ha affermato che, siccome le famiglie omosessuali sono presenti nei film e nei telefilm, allora il governo deve legalizzarle…

Riportiamo la lista dei programmi e i commenti dell’Avv. Amato.

1) Trasmissione inguardabile su LA7. 5 contro 1!
Vergogna! Vogliono a tutti i costi approvare il ddl Cirinna’ contro la volontà del popolo.

2) Anche Italia 1 con il programma “Le Iene” si è schierata. Nei prossimi giorni il ddl Cirinna’ deve essere approvato a tutti i costi. Il regime affila le armi utilizzando ogni mezzo….Purtroppo anche i bambini…

3) Anche Real Time ci indottrina facendoci vedere quanto sono belle queste “nuove famiglie” e quanto amore c’è ad andare in America a comprarsi un figlio per l’appagamento del desiderio di due omosessuali. Abbiamo dato troppo fastidio il 30 gennaio e la reazione del regime e’ questa.

4) Su Rai 3 a “Presa Diretta” si parla di gender elogiando il “gioco del rispetto” e i libri gender come Piccolo Uovo definito un capolavoro con tanto di intervista all’autrice. Dittatura massmediatica.

5) È incredibile come tutte le trasmissioni, tutte le sere, in questa settimana dopo il Family Day si siano scatenate per indurci a pensare che tutto questo sia il futuro, il progresso. Non siamo esagerati nell’affermare che questa propaganda è simile all’opera di persuasione delle masse di Goebbels. Questi sono reality trasmessi in canali seguitissimi dai nostri ragazzi.

Fonte: www.losai.eu

Annunci

Un pensiero riguardo “I media al contrattacco a favore delle associazioni LGBT

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...