Byoblu, che calo di stile!

A cura di Andrea Pilati

Ritengo che, nei periodi di crisi come questo, si debba fare di tutto per rimanere coesi e collaborativi. Specialmente tra coloro che, come anche noi, divulgano notizie.

In qualsiasi confronto abbiamo una responsabilità in ciò che diciamo, proporzionale all’importanza dell’argomento. Non si parla d’altro in questo mese, ogni giorno una novità, una nuova stretta di vite alle libertà individuali, per altro senza ottenere risultati convincenti.

Grafico epidemia Italia alla data odierna.png
Fonte: https://coronaviruslive.it/

In Italia i contagi aumentano, nonostante si siano chiuse tutte le attività e la maggior parte delle persone siano rinchiuse nelle loro carceri casalinghe, in libertà vigilata da quasi un mese; e le avvisaglie future non sono buone.

Nonostante ciò è avvenuto ciò che avrebbe potuto evitare di avvenire: Messora che annuncia un fact checking a danno di un collega! Nel bel mezzo della bufera, dove servono marinai in forze per tenere il timone nella tempesta, ecco che accade questo fatto. Ma siamo matti?

In forma velata, ma esplicita, annuncia una notizia di chiarimento su di un post inviato su Facebook a firma di Rosario Marcianò. Qui il video della durata di poco più di sette minuti intitolato “LA BUFALA DELLO STATO DI EMERGENZA DICHIARATO “IN GRAN SEGRETO” DAL GOVERNO A GENNAIO”

Gia qualche anno fa Marcianò era stato oggetto di attacco gratuito e inspiegabile da parte di un altro giornalista, Gianni Lannes, che, in un articolo intitolato “Marcianò, Marciasì: Marciachì” a firma di un certo ” Giulio Bianchi”, apostrofava i fratelli Marcianò di levarsi dai piedi nella ricerca sulla geoingegneria clandestina nei cieli.

Ora, la cosa si è nuovamente ripetuta e Claudio Messora ha perduto parte della mia stima, già minata da un precedente, quando, chiamato come Byoblu a riprendere a Biella l’evento “Tra menzogna e verità”, ci siamo ritrovati con l’intervento del Dott. Giuseppe Di Bella tagliato! “Perché andato perduto…” ci è stato riferito dopo tre mesi e più di richieste di chiarimento. Ma poi, come per miracolo del caso, il Dott. Di Bella viene intervistato direttamente in studio da Claudio Messora pochi giorni dopo l’evento biellese. Un caso? Una coincidenza? Chiamatemi Agatha Christie, per favore…

Bene, tornando al soggetto dell’articolo riporto, per correttezza e imparzialità, anche la video risposta che Rosario Marcianò ha messo on line, per chiarire la sua posizione. Ve la posto qui sotto:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...