Tu hai il potere di proteggere. Vaccinati!

Che ai minori di 18 anni fossero vietate un mucchio di cose lo sapevamo ma questa segna una nuova frontiera. Ciò che si legge in questa immagine è un ordinanza di divieto, ai minori di 18 anni, di frequentare per oltre un mese qualsiasi luogo pubblico a causa di una “epidemia” di morbillo. Pena un’ammenda di oltre 500$ ed il carcere. Vorrei far notare una serie di particolari.

1 – L’esortazione:

“Tu hai il potere di proteggere. Vaccinati!”

TU! proprio tu, sei un super eroe, un novello Avenger che potrà combattere e sconfiggere i malvagi… capito no?

2 – Lo stile “military” dell’avviso impone (leggetelo con enfasi e suspense) lo stato di emergenza… a causa di un epidemia di morbillo che ha colpito ben 153 persone da Ottobre su una popolazione di 311.687 (dato al 2010). Se non sbaglio dovrebbe essere all’incirca lo 0.05%, 1 persona su duemila, da ottobre, in 5 mesi. Sarà sicuramente un caso di Sicurezza Nazionale.

L’ispettore solerte!

3 – Gli ispettori. Sì, avete letto bene ci sono degli ispettori, probabilmente personale incaricato dalle aziende sanitarie locali (tipo le nostre ASL – voglio sperare) che girano per le case dei contagiati per svolgere “le loro indagini” (leggasi “scoprire se sono vaccinati oppure no”), ma scusate una volta non era il medico di famiglia che veniva a casa per curare il malato? Mica venivano gli ispettori! A quanto pare le famiglie, vedendosi chiamare al telefono o bussare alla porta (immagino senza il fatidico mandato), hanno risposto seccamente di “non insistere perché non c’è nulla di cui discutere”. Al sindaco della città a quanto pare non è piaciuta la reazione dei suoi concittadini definendola “inaccettabile e irresponsabile“, poiché gli “ispettori hanno iniziato a incontrare la resistenza di coloro che stanno cercando di proteggere“. Non so voi ma a me viene in mente il film “Misery non deve morire“.

Noi dobbiamo essere curati! Siamo degli irresponsabili e se non vogliamo sottoporci volontariamente al trattamento verremo trattenuti con la forza della legge agli arresti domiciliari per un mese con l’unica colpa di essere sani! A meno che non ti vaccini con MMR prima di 30 giorni perché… solo TU! hai il potere.

4 – NO gruppi, un dettaglio, ma non meno importante. In pratica c’è il divieto di aggregazione oltre le 10 persone (come nella legge marziale… ah! ecco spiegato il carattere military) e questo ovviamente comprende anche i veicoli di trasporto pubblico ma, attenzione, non i taxi o le auto in livrea. Mi direte “è ovvio non possono entrarci più di 10 persone!” certo, ma non tutti, credo, possano permettersi di spostarsi in taxi o con auto a noleggio comprensiva di autista.

Gli anticorpi di generazione in generazione

5 – Minori di 18 anni. Nell’avviso si specifica che l’85% dei casi è stato riscontrato tra i giovani con meno di 18 anni. Beh, in un paese dove somministrano il vaccino anti-morbillo (ma non solo) da ormai non so più quanto tempo non posso fare a meno di pensare al fatto che l’immunità vaccinale non garantisce una completa e duratura copertura anticorpale dalla malattia, contrariamente a ciò che accade quando la si contrae per via naturale. Pertanto il vaccinato non sarà più adulto ma sarà per sempre un bambino bisognoso di continui richiami all’infinito finché morte non li separi e questa spirale di arrogante follia si perpetuerà attraverso le generazioni visto che le madri partoriranno neonati che avranno come unica difesa immunologica un surrogato del surrogato del surrogato di un anticorpo originariamente formatosi per via naturale per poi essere sostituito lentamente ed inesorabilmente da un qualcosa che assomiglia sempre di più ad una droga da cui si è volontariamente dipendenti; e se la volontarietà non c’è ti obbligheranno, come neanche i peggiori spacciatori del film Pusher sanno fare.

Infine notate che

Le forze dell’ordine non controlleranno o chiederanno i registri delle vaccinazioni, ma quelli trovati in violazione saranno indirizzati all’Ufficio del Procuratore Distrettuale della Contea di Rockland.

Sapete che significa questo? Che i veri ispettori saranno i tuoi vicini perché ricorda… TU! hai il potere e l’orizzontalizzazione dello scontro favorirà il proliferare dell’ennesima guerra tra poveri. Divide et impera in migliaia di anni non ha mai fallito.


Sacramento – Il senatore dello Stato Richard Pan, l’autore dell’SB 277, una legge che obbliga i bambini a ricevere 27 diverse dosi di farmaci e 15 diverse vaccinazioni , pena l’esclusione dall’asilo o dalle scuole,  ha introdotto l’SB 276, una legge che vieta ai medici di prescrivere esenzioni se non con il permesso del governo.

Ora se è questo il mondo che vogliamo, dove non puoi uscire di casa se non hai preso un farmaco imposto per legge, allora non so proprio di cosa sto parlando e credo che allora tutti noi non abbiamo la minima idea di dove stiamo andando a finire.

Non è un film di fantascienza ambientato in un futuro distopico quello che ci si sta dipanando giorno per giorno davanti i nostri sguardi inebetiti ed al contempo euforicamente entusiastici per ogni nuovo smartphone che ci annunciano; è REALTÀ! Siamo già in un futuro dove vige la dittatura sanitaria che sta prendendo indisturbata il sopravvento, come in California – USA.

Viviamo già in un futuro dove qualunque confronto serio sull’argomento vaccinazioni diventa un grottesco spettacolo mediatico. Dove i “grandi” guru della scienzah hanno decretato che l’interesse della collettività è superiore a quello dei singoli in barba a qualunque principio di autodeterminazione e questo in palese contraddizione con quella che mediaticamente ci viene imposta come la battaglia della difesa del singolo interesse di un immunodepresso nei confronti degli interessi di una collettività che ad oggi sta tentando in tutti modi di far valere la voce della ragione e del buon senso.

Dibattito tra ragione e ottusa arroganza

Se solo tutto questo richiamasse ad un maggiore buon senso, si rischierebbe l’apertura a scenari inaspettatamente illuminanti.

Ma soffermiamoci un momento sulla parola morbillo. Significa piccolo morbo (forma diminutiva del latino morbus=malattia), ovvero una malattia che per quanto spiacevole sia non è da considerate una piaga sociale ma che può, come decine e decine di altre malattie minori, rivelarsi seria se si manifesta in persone con un quadro clinico già compromesso. Le morti per morbillo, se si indaga, sono dovute per la maggior parte dei casi, se non tutti, alle complicanze che comporta tale malattia esantematica che altrimenti è curabilissima.

Ma, allora, mi si obietterà la questione del perché rischiare di far ammalare quei pochi soggetti a rischio, a prescindere che possano essere immunodepressi o meno, quando c’è un vaccino che può annullare tale rischio? Accoglierei una tale proposta a braccia aperte e con giubilo se non fosse per un piccolo particolare, ovvero che anche il vaccino, che, ricordiamolo, è un farmaco, ha i suoi effetti collaterali anche gravi. Certamente questi si verificheranno “solo” su alcune e poche persone, apparentemente non a rischio ma biologicamente predisposte per molteplici cause che vanno da una non diagnosticata (spesso per malasanità come nel caso del piccolo Samuel in Pr. di Biella) condizione clinica sfavorevole all’assunzione di un vaccino ad una risposta allergica grave ai vari componenti presenti in tali farmaci, analisi CORVELVA docet. In fondo, se ci pensiamo, tutti sanno a cosa può essere allergico il proprio figlio di due mesi che si sottopone all’esavalente; altrimenti perché firmano il “consenso informato”? Poi se si addormenta, e non si sveglia più, nessuno sa perché!

Quindi da un lato si muore per il morbillo e dall’altro si muore per gli effetti collaterali della vaccinazione. Entrambi sono dati di fatto, certificati e ufficialmente riconosciuti – se sono un bufalaro segnalo i casi di danneggiati da vaccinazione riconosciuti dallo stato grazie alla legge n.210/92. Uno emblematico è quello di Emiliano Rapposelli.

In entrambi i casi si ha a che fare con un grave dilemma etico che mi rendo conto essere quantomeno di difficile argomentazione. Tuttavia fino ad oggi la questione è stata affrontata e gestita facendo appello al libero arbitrio del paziente. La libertà di scelta se sottoporsi o meno a un trattamento sanitario ha fatto la differenza in tutti questi anni; un scelta che si può operare una volta che si sono ricevute tutte, e sottolineo tutte, le informazioni in merito alla terapia, farmaco o intervento sanitario che si propone al paziente.

Oggi questo passaggio è stato bellamente bypassato perché, a fronte di complicanze gravi, che possono verificarsi a seguito dell’infezione morbillosa in modo del tutto causale e imprevedibile (anche se tali fattori di imponderabilità sono costantemente ridotti di numero grazie a un sempre maggiore progresso medico-scientifico in generale – perdonatemi se non scrivo o cito un trattato in merito a tale affermazione) qualcuno ha deciso, in una quasi totale assenza di opposizione dell’opinione pubblica, che è giusto e moralmente accettabile il sacrificio di pochi bambini – chi lo sa poi in realtà quanti veramente sono – immolati, scientemente sull’altare della sanità pubblica e dell’interesse collettivo.

Ma tornando al nostro caso di Rockland, dove gli untori sarebbero i non vaccinati, cito uno studio del “Clinical Infectious Diseases” dove si indaga sul fenomeno della non risposta immunologica alla vaccinazione per il morbillo ove s’invita ad un’accurata indagine epidemiologica e di laboratorio sui casi sospetti di morbillo indipendentemente dallo stato di vaccinazione delle persone. Questo perché il vaccino MMR potrebbe essere esso stesso veicolo per la diffusione della malattia, con buona pace degli immunodepressi.

Termino con un contributo di Stefano Re, uno scrittore, come lui stesso si definisce, “diversamente esperto in meta-comunicazione e criminologia”. Questo il suo incipit dal palco (che potete vedere direttamente sul sito di Mazzucco) dell’ultima manifestazione “Vaccini il Cavallo di Troia” tenutasi a Torino il 23 marzo scorso:

Il 28 dicembre il Consiglio Europeo ha approvato tra le raccomandazioni vaccinali quella di istituire un “passaporto vaccinale”. E questo aggredisce il diritto alla libertà di spostamento. Il piano Nazionale Vaccini presentato dalla Ministra Grillo prevede l’esonero dai concorsi pubblici per chi non sia in regola con le vaccinazioni. E questo aggredisce il diritto al lavoro. Il DDL 770 prevede l’allargamento delle esclusioni scolastiche ad ogni ordine e grado. E questo aggredisce il diritto all’istruzione. E ovviamente, l’obbligo vaccinale di per sé aggredisce l’inviolabilità del corpo.
Se non assumiamo i farmaci che ci impongono per legge, saremo impediti a lasciare uno Stato, limitati nella possibilità di lavorare, impediti a studiare e conseguire titoli di studio e fondamentalmente con queste leggi vogliono poter fare del nostro corpo quello che gli pare e piace anche contro la nostra stessa volontà.
Questo rende chiaro che i vaccini, la salute pubblica, la scienza, in questa vicenda alla fine c’entrano poco o nulla. Sono un alibi, uno strumento con cui produrre un cambiamento percettivo di massa. Produrre a tavolino una popolazione che accetta, anzi festeggia, la demolizione controllata dei propri diritti, la cancellazione della propria Sovranità. Sul proprio Corpo, sulla propria Famiglia, sul proprio Stato.

Se abbiamo un potere è quello di avere una mente aperta per iniziare a vedere il mondo con occhi nuovi accendendo la luce della consapevolezza interiore.

a cura di Giuliano Caropreso

Fonti:

https://www.oltre.tv/bambini-vaccinati-diffondono-morbillo/

https://academic.oup.com/cid/article/58/9/1205/2895266

https://ecodibiella.it/altro/neonato-morto-nel-sonno-a-causa-di-una-polmonite-asintomatica/

http://www.corvelva.it/it/emiliano-rapposelli

https://www.luogocomune.net/LC/21-medicina-salute/5188-stefano-re-dichiara-guerra-al-sistema

https://www.agi.it/rubriche/la-voce-del-consumatore/vaccini_cassazioni_ribalta_decisioni_su_danni_da_vaccinazione-1451965/news/2017-02-04/

http://www.informasalus.it/it/articoli/danneggiati-gravi-vaccino.php

https://www.corvelva.it/it/speciali-corvelva/analisi.html

http://www.vacciniinforma.it/2019/03/29/vaccini-e-dittatura-in-california-dalla-sb277-alla-sb276-stop-esenzioni/6076

http://stefano.re/chi-e-stefano-re/

https://www.luogocomune.net/LC/21-medicina-salute/5188-stefano-re-dichiara-guerra-al-sistema

https://it.wikipedia.org/wiki/Misery_non_deve_morire

https://www.mymovies.it/film/1996/pusher/

Un pensiero riguardo “Tu hai il potere di proteggere. Vaccinati!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...