Apologia di reato contro la vita e l’evoluzione delle Coscienze

Più volte ho parlato in questo blog di come questi tempi mostrino le distorsioni dell’essenza evolutiva, frutto di un confondi et impera sagacemente messo in atto da anni ed organizzato in modo puntiglioso, efficiente, efficace. Un’opera d’arte dal punto di vista organizzativo. Una macchina ben congegnata e messa in opera in tutte le sue sfumature e sinergie che sono state dirette in modo impeccabile.

Perché altrimenti non si spiegherebbe tale appoggio multilaterale da parte di frange prima distanti ed ora collaborative.

Faccio riferimento ai fatti riguardanti il movimento gay che imperversa in Italia; si è arrivati alla censura verso iniziative cattoliche come la veglia di riparazione promossa in chiesa e vietata dalla stessa curia. Siamo a Bergamo, il 19 di maggio 2018.

adorazione-gay-pride-610248.660x368.jpg
Iniziativa censurata… dalla Curia! Ha dovuto svolgersi sul sagrato della stessa chiesa
Veglie preghiera contro omosessualità.jpg
Questo invece è permesso, cristianamente parlando si intende

Ma andiamo per ordine:

Erano gli anni ’70 del secolo scorso. Allora imperversava un movimento sociale che chiedeva libertà, pace. Era la spiritualità in erba che nasceva in tutto il mondo dalle ceneri della seconda guerra mondiale, ma si faceva sentire soprattutto in America. Anche perché l’America è sempre stata il megafono del pianeta, mentre la stessa cosa succedeva anche in altri Stati, però più discreti. Questo suo cicalare continuo, forte anche del possesso di tutti i media più seguiti, ha inculcato nella psiche degli occidentali il fatto che gli U.S.A. fossero i dirigenti del mondo. Ma le direttive le hanno sempre date coloro che meno si sono messi in mostra. Che ne so, la Casa Reale inglese ed il Vaticano, per esempio?

La New Age è stato uno di quei movimenti foraggiati dai potenti per aprire un varco nelle menti ingenue e benpensanti dei giovani di allora. Da notare il fatto che ogni volta che ci sia l’esigenza di pilotare un’onda sociale basta racchiuderla dentro il recinto di un neologismo. In quel periodo nasce infatti l’etichetta “Complottismo”, coniata dalla CIA, “Figli dei fiori”, “Vegetariano”, “Green” (da cui Greenpeace, neologismo composto da due termini tanto cari ai sedicenti evolutivi) fino agli acronimi dei partiti politici… per cui tutti gli affiliati si potevano, e tutt’ora si possono, riconoscere per il loro abito omologato, per la frequentazione di certi ambienti come università, gruppi politici, amicizie.

Ma l’agenda dei Governi dei governi aveva altro fine perché conscia che il vero sistema per l’evoluzione della Coscienza sta nel suo approccio con la sfera sessuale, atto che implica la creazione del suo veicolo che tanto puro sarà quanto puro sarà il rapporto dei genitori in psiche, corpo ed emozioni. Che il fisico sia solo il veicolo per la Coscienza ce lo ricorda “Avatar”, il film di fantascienza (fantascienza?) di James Cameron

avatar-primo-ciak-600x300.jpg

E così, goccia dopo goccia, la finestra di Overton si è aperta al finale obbiettivo, quella della confusione dei sessi, della loro funzione, attraverso la loro finzione veicolata dalla pornografia, censurata un tempo ed ora invece portata in classe in una facoltà universitaria alla “Sapienza” di Roma. Sapienza? I Governanti dei governi nulla lasciano al caso, neanche i termini.

ruggero-freddi-3-951531.jpg
Ruggero Freddi (carnagione chiara nella foto), docente di analisi matematica alla Sapienza di Roma. Un tempo ai docenti era richiesta l’etica. Ora il passato fa anche curriculum

Ma la confusione delle menti, già di per sé poco inclini all’evoluzione (perché evolversi costa fatica, rinunce, sacrifici e lotte con se stessi), doveva essere totale per cui i passi successivi sono stati indirizzati verso la più totale diluizione della morale, dell’etica, dello stesso stravolgimento dei termini, come il bistrattato “Amore” o “Cuore”. Lo vediamo menzionato nei giornali da ignoranti giornalisti, che ignorano la funzione reale (da “regnante”) del muscolo cardiaco e lo incollano sulle vesti di una ragazza che crede di essere un ragazzo e soffre perché nel suo vestito corporeo non si sente a suo agio. E diventa eroe del momento da quando decide di farsi tagliare gli attributi che la Natura (da “Nascere”) e il vero Amore universale gli hanno fornito su sua richiesta nel momento dell’incarnazione affinché comprendesse. Ma lei non vuole comprendere e toglie di mezzo il mezzo di comprensione e soluzione ai suoi problemi psicologici.

“La gente arriva ai limiti dell’assurdo per evitare di confrontarsi con la propria Anima…” Carl Gustav Jung

Rossella - Edward su Biellese.jpg
Articolo apparso sul bisettimanale locale

Ha scelto ieri, Giornata Mondiale contro l’omofobia, per superare ogni vergogna e raccontare pubblicamente la sua storia. Edward Montis ha raggiunto il microfono dell’aula magna di Città Studi e, davanti al centinaio di ragazzi presenti alla premiazione del concorso «Divers* da chi?» contro il bullismo omofobico, ha raccontato di quando, 18 anni fa era nato a Candelo. I suoi genitori l’avevano chiamata Rossella ma lui, in quel corpo da donna, non si era mai riconosciuto. «Ho vissuto anni di tormento: l’omosessualità e la transessualità non sono scelte, ma sensazioni che nascono dal cuore – dice Edward –

Fonte: www.lastampa.it

Per capire il messaggio trasmesso in questi giorni, come aperitivo per quello che sarà il futuro programma scolastico, ecco ora una carrellata del permesso e del censurato, alla faccia del periodo fascista:

Permesso (e provate voi ad andare in giro in città vestiti così)

 

Censurato

 

Per chi non conoscesse le idee di monsignor Cafarra questa è una sua affermazione verso il movimento omosessuale.

Affermazione Omo VS etero Cafarra.jpg

 

Considerato come si è svolta la sfilata di pagliacci al gay pride bergamasco (“pride” in inglese è “orgoglio”, uno di peccati capitali) direi che una riparazione alla morale civile, con tanto di scuse per le volgarità mostrate, andrebbe richiesta dal sindaco. Ah, già; ma lo stesso sindaco è quello che si è unito alla censura alla preghiera nella chiesa dei Cappuccini. Logico…

A chi ha occhi aperti non può sfuggire il rapido cambiamento in spirale discendente che sta coinvolgendo quella parte di umanità che vuole esserne coinvolta, volontariamente dormiente, che subisce l’azione equilibrante dell’Amore. Bene ribellarsi ma inutile, a mio dire, contrastare. Più intelligente è agire come l’Aikido insegna, evitando il colpo sfruttandone la stessa energia. In questo modo si squilibra e si batte l’avversario, senza nemmeno affrontarlo ma creando un’altra realtà. Non dimentichiamo che la luce, per quanto fioca, brilla sempre nel buio. A noi spetta coltivarla, nutrirla, proteggerla. Essa è energia radiante che coinvolge molto più di queste esibizioni di piazza.

Aikido.png

 

Annunci

5 pensieri riguardo “Apologia di reato contro la vita e l’evoluzione delle Coscienze

  1. non porto in classe la pornografia ma spiego insegno l’analisi matematica, potrei spiegarla anche a te ma prima forse dovresti imparare a scrivere bene i nomi delle persone che cerchi di infangare nei tuoi articoletti. Il mio nome si scrive “Ruggero Freddi”, se ti degnassi di informarti prima di scrivere cose a caso lo sapresti.

    Mi piace

  2. non porto in classe la pornografia ma insegno l’analisi matematica, potrei spiegarla anche a te ma prima forse dovresti imparare a scrivere bene i nomi delle persone che cerchi di infangare nei tuoi articoletti. Il mio nome si scrive “Ruggero Freddi”, se ti degnassi di informarti prima di scrivere cose a caso lo sapresti.

    Mi piace

  3. Buongiorno Ruggero. Premetto che non ho dubbi sul fatto che Lei sia un valente insegnante. Ma perdoni, la prego, una sommessa riflessione. Quando una persona espone in modo così esplicito la propria intimità, deve fatalmente accettare che gli altri si sentano autorizzati a giudicarla, a seconda della propria educazione e sensibilità…. In effetti, la foto che ho visto, sottende un certo grado di esibizionismo e non credo che i commenti non si siano rincorsi tra i banchi dei suoi studenti…Penso che, se Lei fosse davvero persona libera e disinibita, non avrebbe nemmeno rilevato le poche righe a lei dedicate in questo articoletto…Andrea (che io conosco e stimo) ha espresso rispettosamente una rispettabile opinione e, fintanto che tiene questa parvenza di democrazia, ha tutto il diritto di manifestarla, come lei di dichiarare le sue legittime inclinazioni. Non ho visto attacchi personali né insulti… Andrea non fa riferimento a questioni di costume, la sua analisi è ad un altro livello…Perciò la prego, non sia risentito: ci spieghi meglio il suo punto di vista… Io sarei lieta di conoscerlo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...